Cosa vedere a Pienza

Cosa vedere a Pienza, città “ideale” nel cuore della Val D’Orcia

In Val d’Orcia, nel parco UNESCO della Toscana, a metà strada fra Montalcino e Montepulciano si trova Pienza, borgo stupendo che ho avuto il piacere di visitare in occasione del blog tour in Toscana sul turismo accessibile. Nonostante le piccole dimensioni, mi sono dovuta convincere del fatto che Pienza è davvero un luogo ricco bellezze, di angoli meravigliosi da scoprire e di cose da visitare che regala scorci panoramici davvero magici e ha una storia molto interessante in cui il protagonista è Papa Pio II. Vi racconto cosa vedere a Pienza in un giorno o mezza giornata e che c’entra il Papa nei prossimi paragrafi di questo post!


Leggi anche: Cosa fare e vedere a Siena in un giorno


Cosa vedere a Pienza in un giorno

Un po’ di storia: come nasce Pienza

Ebbene, correva l’anno 1458 quando Enea Silvio Piccolomini, divenuto Papa, iniziò a ripensare all’identità di questo borgo in cui era nato, e decise di avviare un’importante ristrutturazione affidata a Bernardo di Matteo Gambardelli detto il Rossellino che la trasformò grazie ad un disegno urbanistico che rispecchiava la regolarità geometrica rinascimentale in un perfetto esempio di città “ideale” ed è stata per questo inclusa dall’UNESCO fra i patrimoni dell’Umanità. La zona del borgo in cui l’ideale urbanistico emerge più chiaramente è la piazza dedicata al futuro Papa, Piazza Pio II. Fatta questa introduzione importante per comprendere Pienza e la sua nascita, passiamo subito al focus di questo post: cosa vedere a Pienza in un giorno!

Il Duomo di Santa Maria Assunta

Il nostro itinerario per visitare Pienza parte proprio da questa piazza centrale, che si trova al centro del paese e dove affacciano tutti gli edifici principali da vedere a Pienza. Ma partiamo da quello più imponente, la Cattedrale, il Duomo di Santa Maria Assunta, costruito tra il 1459 e il 1462. Sulla facciata appena evidente lo stemma di Pio II, mentre all’interno tra le tre navate si possono ammirare dipinti di artisti rinascimentali.

Palazzo Piccolomini

A destra, l’elegante Palazzo Piccolomini, detto anche Pontificio, poiché costruito con la funzione di residenza papale ma poi utilizzato dalla famiglia Piccolomini fino al 1962 e addirittura utilizzato come ambientazione di alcuni film italiani come L’arcidiavolo di Ettore Scola, film Romeo&Giulietta di Franco Zeffirelli e Le piacevoli notti di Armando Crispino e Luciano Lucignani. Il Palazzo è sicuramente tra le cose da vedere a Pienza! All’interno del palazzo troverete un meraviglioso giardino pensile con vista sulla Val d’Orcia e il monte Amiata, che riproduce volutamente la relazione tra arte e natura di cui il papa era considerato fine interprete. Prenota qui il biglietto per il Palazzo Piccolomini

Il Palazzo Comunale di Pienza

Di fronte al Duomo, il Palazzo Comunale, l’ultimo edificio ad esser costruito intorno alla piazza, risalente alla metà del 1400. Non passa inosservata la sua torre dell’orologio costruita in cotto con una caratteristica non casuale che ha un significato ben preciso: la posizione più bassa rispetto al campanile, per sottolineare e ricordare la maggiore importanza del potere ecclesiastico rispetto a quello civile.

Cosa vedere a Pienza: Palazzo Comunale

Baretti, botteghe e souvenir

Se avete poco tempo a disposizione, anche mezza giornata per vedere Pienza può bastare. Già solo passeggiare per le vie del borgo di Pienza comunque è un’esperienza bellissima da fare. I baretti caratteristici, i negozietti pieni di ceramiche e altri souvenir e le vetrine piene del buon pecorino di Pienza, fiore all’occhiello di questo territorio che si ottiene dal latte di pecora ed ha un sapore più delicato rispetto ad altri pecorini che lo rendono unico e vi incanterà. Una curiosità: le pecore sono quelle di razza sarda e vengono allevate allo stato semi-brado! Nonostante l’eleganza e la raffinatezza di una città “ideale”, Pienza ha infatti un lato anche molto più rustico e non c’è da meravigliarsi se questo formaggio è diventato uno dei suoi simboli principali, così importante da dedicargli persino una competizione: il Palio del Cacio a Fuso, che si svolge nella prima settimana di settembre proprio nella piazza principale della città.

Cosa vedere a Pienza: botteghe

Le strade romantiche di Pienza

Ma è tempo di assaporare anche il suo lato più romantico e in una città come “Pienza, nata da un pensiero d’amore e da un sogno di bellezza”, come la definiva Pascoli, i panorami romantici lo sono davvero. Appena fuori dal nucleo centrale del borgo, infatti, lungo le mura potrete ammirare degli scorci panoramici davvero splendidi, quelli sulla Val D’Orcia of course e tra una fotografia e l’altra, sarà facile imbattersi in una delle quattro strade molto romantiche, Via del Bacio, Via della Fortuna, Via del Buia e, come potrebbe mancare, Via dell’Amore. E non c’è da meravigliarsi che Pienza sia considerata uno dei borghi più romantici d’Italia e che a San Valentino queste strette viuzze vengano letteralmente invase dai turisti!

Cosa vedere a Pienza: Via dell'Amore

Quando andare a Pienza

A Settembre non perdetevi la famosa Fiera del Cacio! Questa grande festa è dedicata al pecorino di Pienza e altri prodotti della tradizione locale. Vi viene l’acquolina in bocca solo pensarci? Allora sappiate che potrete gustare le produzione locale gratis! Durante l’evento si svolge anche il Palio del Cacio Fuso, un divertente gioco folkloristico di antiche origini. I giocatori di ogni contrada del paese devono far rotolare delle forme di pecorino intorno a un piccolo fuso di legno. Divertentissimo da guardare!!!

Pienza: cosa vedere nei dintorni

Come vi dicevo nelle righe precedenti, Pienza sorge in uno dei paesaggi più suggestivi al mondo, la Val D’Orcia appunto. Qui, infatti, in questo territorio sorgono altri borghi e città d’arte eccezionali ed imperdibili come Montalcino e Montepulciano, San Quirico d’Orcia e Bagno Vignoni. Ma Pienza è anche vicina ad altre località meravigliose della Toscana, come Firenze in primis, e alle vicine Lucca, Pistoia e Prato. Tutte da visitare!

Dove dormire a Pienza

Se stai cercando un alloggio per dormire a Pienza, puoi trovare una sistemazione adatta alle tue esigenze tra queste offerte di Booking. Grazie al programma “Affiliate partner” al quale sono iscritta, infatti, potrete accedere ad incredibili “deal” (affari) sulla vostra prenotazione. Accaparrarsi le tariffe scontate è molto semplice. Cliccate Vedi tutte le offerte e dopo qualche secondo ti apparirà l’elenco di hotel a prezzi scontati. Scegliete quello più adatto a voi e potrete beneficiare di “offerte” a tempo davvero convenienti, da prenotare subito!

Prenota il tuo hotel su Booking.com con sconti e offerte a tempo! Scegli tra questi deal:

Grazie per la tua visita! Spero di esserti stata utile. Se ti va, puoi lasciarmi un commentino qui sotto per farmelo sapere. Mi faresti felice! Ti aspetto anche su Facebook e Instagram.

1 commento su “Cosa vedere a Pienza, città “ideale” nel cuore della Val D’Orcia”

  1. Hai descritto questo luogo, a me sconosciuto, con la tecnica accattivante a te congeniale. Mi ero soffermata sempre e soltanto sulle foto splendide, ma ora riconosco che le “parole che descrivono il luogo” sono ancora più efficaci. Brava; buon proseguimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.