10 cose da vedere a Firenze in un giorno

Ci sarebbero davvero tante cose da vedere a Firenze in un giorno e per riuscirci bisogna organizzare bene le tappe e l’itinerario. A nostro favore gioca il fatto che i monumenti e gli edifici più importanti non sono distanti tra loro e con un giorno pieno a Firenze si possono raggiungere e visitare (o ammirare dall’esterno),  anche andando a piedi, le attrazioni principali. Badate bene, però, che visitare Firenze in un giorno non significa passeggiata rilassante e senza meta ma itinerario pianificato e tappe programmate in cui fermarsi e vedere quello che c’è da vedere, evitando inutili giri a vuoto.

Voi mi direte: ma per vederla così Firenze, tanto vale non andarci e, invece, vi sbagliate. Io sono per il meglio poco che niente. Dopotutto se non si ha la possibilità di rimanerci per almeno un weekend, perché rinunciare anche all’opportunità di godersela per un giorno. Sia chiaro, non amo i viaggi mordi e fuggi  e preferisco avere tempo per visitare, ammirare e, soprattutto, gustare un posto e assaporare l’atmosfera che si respira ma se il tempo e/o le finanze non lo permettono, cerco comunque di approfittare di quello che “passa il convento”.

duomo_firenze_cattedrale_santa_maria_fiore

Cosa vedere a Firenze in un giorno

1. La Basilica di Santa Maria Novella

Fatta questa premessa, che il mini tour abbia inizio! Si parte dalla stazione di Santa Maria Novella (dove è probabile che arriviate in treno o bus) dove sorge l’omonima Chiesa di Santa Maria Novella, in stile gotico, considerata una delle più belle della città e tra le più importanti della Toscana con la sua inconfondibile facciata, realizzata da Fra Jacopo Talenti e Leon Battista Alberti. Da qui, procedendo in direzione Via dei Panzani e Via dei Cerretani, due delle strade più trafficate del centro storico, ci si ritrova in poco tempo in Piazza del Duomo.

campanile_giotto_firenze

2. Il Duomo di Firenze

In Piazza del Duomo, sorge imponente il Duomo di Firenze, anche noto come la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, icona della città e uno dei simboli più famosi d’Italia. Completata nel ‘400, era a quel tempo la più grande chiesa al mondo (oggi la terza in Europa dopo San Pietro a Roma e San Paolo a Londra). Di fronte al Duomo, trovate, invece, il Battistero di San Giovanni, dedicato a san Giovanni Battista, patrono della città di Firenze, risalente ad un periodo compreso tra il XI e il XII secolo.

3. Il campanile di Giotto

Prima di proseguire, date ancora un’occhiata al Duomo ed alla sua torre campanaria, il celebre campanile di Giotto, pittore e architetto italiano di fama internazionale, capace di fornire un progetto originale del campanile, con una terminazione a cuspide piramidale. Se volete, potete entrarci e salire ma vi consiglio di farlo solo se siete allenati e non soffrite di vertigini: per raggiungere la vetta dovete salire ben 414 scalini. Bisogna dirlo, è un po’ impegnativo arrivare in cima ma la vista sulla Chiesa e sul centro storico meritano tutta la fatica!

palazzo_vecchio_firenze_visitare

4. Piazza della Signoria

Certo la vista sulla Chiesa e sul centro storico merita tutta la fatica! Nelle vicinanze si trova Piazza della Signoriauna delle più belle piazze di Firenze nonché cuore della vita sociale nonché politica della città. Qui è facile ritrovarsi ad assistere a qualche performance estemporanea vista l’immancabile presenza di artisti di strada e musicisti, circondati dall’arte grazie a monumenti ed edifici come la Fontana di Nettuno, il Palazzo Vecchio, la Loggia dei Lanzi tanto per citarne alcuni. Insomma, Piazza della Signoria è un vero e proprio museo gratuito a cielo aperto!

5. Palazzo Vecchio

Palazzo Vecchio, la sede del comune, a poche decine di metri dal Ponte Vecchio e dall’Arno, costruito nel 1299 per ospitare i regnanti della città medievale, rappresenta il simbolo della storia della città. Decidete in anticipo cosa visitare e cosa ammirare solo dall’esterno perché vedere tutta Firenze in un giorno è una vera impresa. Anzi, proprio perché il tempo a disposizione è poco vi consiglio di acquistare un biglietto d’ingresso prioritario per Palazzo Vecchio e partecipare ad un tour di 2 ore comprensivo di accesso alla Torre d’Arnolfo e audioguida.

6. La Loggia della Signoria

Oltre a Palazzo Vecchio, merita una visita la Loggia della Signoria, chiamata anche Loggia dei Lanzi e Loggia dei Priori, risalente al periodo tra il 1376 e il 1382 e realizzata con lo scopo di ospitare al coperto le numerose assemblee pubbliche popolari e le cerimonie ufficiali della Repubblica fiorentina alla presenza del popolo. Oggi è diventata una sorta di museo all’aperto, in cui potersi aggirare tra preziose sculture, come quelle del Perseo di Benvenuto Cellini e del Ratto delle Sabine di Jean de Boulogne, noto come Giambologna.

7. La Fontana del Nettuno

In Piazza della Signoria, come accennato prima, troverete anche la Fontana del Nettuno di Bartolomeo Ammannati, detta anche di Piazza o il Biancone, la prima fontana pubblica di Firenze in cui Nettuno, realizzato in marmo di Carrara, riprende i tratti di Cosimo I de’ Medici e fa riferimento al dominio marittimo di Firenze. Oggi si tratta di un luogo a cui i cittadini sono molto affezionati ma non è sempre stato così: l’antico motto fiorentino “Ammannato, Ammannato, quanto marmo t’hai sciupato!” ne è una chiara dimostrazione!

uffizi_galleria_firenze

8. Galleria degli Uffizi

Altra tappa imperdibile nelle immediate vicinanze è alla Galleria degli Uffizi, il più importante museo italiano, ed uno dei maggiori e conosciuti al mondo che ospita una collezione di opere d’arte dal valore inestimabile, distribuite in varie sale allestite per scuole e stili in ordine cronologico, dal XII al XVIII secolo. Una visita qui sarebbe quasi d’obbligo ma le file e i tempi di attesa sono lunghi e con sole 24 ore disponibili, si rischia di passarci mezza giornata a meno che non si decida di acquistare un biglietto di ingresso prioritario per gli Uffizi

firenze_ponte_vecchio

9. Ponte Vecchio

Prima di concludere il tour ci aspettano altre due destinazioni senza le quali la giornata a Firenze non sarebbe completa. La prima è Ponte Vecchio, tra i ponti più famosi del mondo e uno dei luoghi più belli di Firenze, molto particolare per essere un ponte chiuso ai lati e sede prima delle botteghe dei macellai, poi occupate da orafi e gioiellieri per ordine di Ferdinando I nel 1593 che considerava questo commercio poco nobile e non ne sopportava gli odori. Non può assolutamente mancare tra le cose da vedere a Firenze in un giorno!

10. Palazzo Pitti

La seconda e ultima tappa del nostro giorno a Firenze è Palazzo Pitti, antica residenza del Granducato di Toscana, oggi complesso museale composto da gallerie e musei. Al suo interno ospita i celebri giardini di Boboli, uno dei migliori esempi nel mondo di giardino all’italiana.  Insomma, con tutto quello che c’è da vedere a Firenze non ci si può proprio annoiare ma se dovesse restarvi ancora qualche ora (ne dubito, però, mai dire mai!), approfittatene per fare un salto alla Basilica di San Miniato al Monte, situata in uno dei punti più alti e panoramici del Capoluogo toscano, sopra Piazzale Michelangelo.

6 Commenti

  1. Hai scritto un articolo davvero utile! Firenze è la mia città preferita è son stata più volte. In un solo giorno si può tranquillamente passeggiare ed ammirare tutto ciò che hai descritto molto bene, eviterei l’ingresso sia agli uffizi che ai Boboli che è meglio ammirare con giusta calma ed attenzione per un’altra volta quando si avranno almeno 2 giornate intere a disposizione. Ciao!

    1. Grazie Natascia! Sono d’accordo con te, quando si ha poco tempo meglio godersi il più possibile una città all’aperto. A Firenze anche solo passeggiando per le vie del centro, tra i suoi splendidi palazzi, i lungarni, i ponti ci si può regalare uno splendido viaggio! 🙂

  2. Selena Magni

    Firenze è nell’aria per un week end fra un po’, quindi ho pensato di cercare qui in caso ci fossi stata. =) Io ci sono stata una decina di anni fa ma ora torno in compagnia. Se sei stata un giorno solo non avrai dormito lì, vero? Sto cercando alloggio e penso che proverò con AirBnB… Se hai qualche info da darmi però sono ben accette!

    1. Ciao Selena! A Firenze c’ero già stata per un weekend tempo prima ma non avevo scritto niente (il blog neanche esisteva). Poi ci sono ritornata per altri 2 giorni e ho pensato di preparare quest’itinerario mordi e fuggi per chi ha poco tempo. Avevo trovato un posticino per dormire abbastanza centrale e non troppo caro, se recupero il nome te lo passo con piacere 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.