Cosa vedere a Siena in un giorno: itinerario a piedi e luoghi da visitare

Avete poco tempo e non sapete cosa vedere a Siena in un giorno? Nessun problema. Anche a me è capitato di andarci per una toccata e fuga in occasione di un blog tour in Toscana e le ore a nostra disposizione non erano molte per cui abbiamo potuto vedere soltanto i luoghi principali che comunque per una prima visita vanno più che bene. Quella che leggerete di seguito è dunque una proposta di itinerario perfetta delle cose da vedere a Siena in un giorno, se siete di passaggio o se fa parte di un percorso a tappe più articolato.

Cosa vedere a Siena in un giorno: itinerario, attrazioni e mappa

1. Palazzo Salimbeni

Come vedete dalla mappa che ho preparato il nostro tour su cosa vedere a Siena in un giorno può iniziare tranquillamente da Palazzo Salimbeni. Impossibile non notarlo arrivando nella piazza omonima dove la statua dell’economista senese Sallustio Bandini sembra quasi interrompere quello che stava facendo (leggendo?) vedendoci entrare nella piazza. Ma cosa rappresenta Palazzo Salimbeni? Palazzo Salimbeni è la sede storica del Monte dei Paschi di Siena e la piazza in cui sorge era in passato occupata da una rocca e dai suoi giardini: la rocca dei Salimbeni.

Negli anni il Monte divenne il più importante istituto di credito toscano e la crescita economica comportò dei cambiamenti urbanistici che portarono alla creazione dell’attuale piazza rinascimentale, circondata da Palazzo Tantucci, Salimbeni e Spannocchi. Nelle sale interne si può ammirare la preziosa collezione del Monte dei Paschi ma purtroppo il Palazzo è aperto al pubblico soltanto in questi 3 giorni dell’anno: 2 luglio e 15 agosto di mattina e il primo sabato del mese di ottobre.

2. Loggia della Mercanzia

L’elegantissima Loggia della Mercanzia è un’altra delle cose da vedere a Siena in un giorno perché costituisce senz’altro uno dei simboli più evidenti della bellezza cittadina. Il palazzo si trova fra Banchi di Sotto e la via di Città e ha mantenuto intatte nei secoli le nicchie dei suoi pilastri con le cinque statue del Quattrocento nonché i pregevoli stucchi e i piccoli affreschi ancora visibili sulle campate in alto. Oggi la Loggia è sede del prestigioso circolo degli Uniti fondato nel 1657 che rappresenta uno dei più esclusivi circoli privati del mondo.

3. Piazza del Campo

Dalla Loggia a Piazza del Campo sono appena 3 minuti a piedi ed è questa sicuramente la tappa più importante da inserire tra le cose da vedere a Siena in un giorno. Non basterebbe un articolo e neanche due o tre per raccontarvi cosa rappresenta Piazza del Campo con la sua particolare forma “a conchiglia”, unica nel suo genere. Considerata una delle più belle piazze medievale d’Italia, è famosa per essere sede del popolare Palio di Siena che si svolge in due date: il 2 luglio (il Palio di Provenzano) e il 16 agosto (Palio dell’Assunta).

Qui sorgono edifici tutti molto importanti tra cui il Palazzo Pubblico costruito sul finire del tredicesimo secolo e oggi sede dell’amministrazione comunale e del Museo civico e ovviamente la Torre del Mangia al suo fianco, la seconda torre antica più alta d’Italia dopo il Torrazzo di Cremona. Prende il nome dal “Mangiadenari” Giovanni di Balduccio, uno dei primi campanari, noto per i suoi sperperi ed è visibile fino alla sua cima, da cui si gode un panorama emozionante della città.

4. Duomo di Siena

Con una passeggiata di altri 3 minuti lungo Via delle Campane raggiungerete anche il Duomo di Siena, uno dei maggiori capolavori romanici-gotici d’Italia la cui costruzione è stata realizzata in un periodo di tempo lungo oltre un secolo dal 1220 al 1370. Merita una visita anche all’interno (l’ingresso costa 3 euro) soprattutto per i suoi splendidi pavimenti, in commessi marmorei, con decine di scene ispirate alla Rivelazione e il pulpito di Nicola Pisano, capolavoro del Duecento.

5. Santa Maria della Scala

Santa Maria della Scala è stato uno dei primi xenodochi d’Europa in altri termini un ospedale dove venivano accolti i pellegrini ed aiutati i poveri ed i bambini abbandonati. Oggi è uno dei più importanti centri museali e culturali della città, che ospita una serie di collezioni che vanno dall’antichità all’epoca moderna e si trova proprio di fronte al Duomo, per cui dovrete fare appena pochi passi per visitarlo. L’ingresso al museo costa 9 euro ed è quasi sempre aperto ma la visita richiede un po’ di tempo perché comprende ben sette livelli con luoghi e percorsi diversi come è spiegato chiaramente sul sito ufficiale.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.