Cosa vedere a Londra in 3 giorni: itinerario e luoghi principali da visitare

Londra è una città che non smette mai di meravigliare e per quante volte tu possa andarci ha sempre qualcosa di nuovo da mostrarti. Qualche anno fa, dopo la mia prima volta in viaggio da sola, sono ripartita con alcuni amici. Ci siamo divertiti tanto e ho visto (e rivisto) tante cose interessati che voglio condividere con voi in questo post su cosa vedere a Londra in 3 giorni che, ne sono certa, vi sarà utilissimo se, come me, avete pochi giorni a disposizione.

Cosa vedere a Londra in 3 giorni | Giorno 1

Arrivati in mattinata, abbiamo prima di tutto raggiunto il nostro alloggio per lasciare i bagagli e poi ci siamo dedicati alla visita della città, iniziando dal quartiere di Bloomsbury, il più vivace e storico di Londra, dove si trova il British Museum, immancabile nella lista di cosa vedere a Londra in 3 giorni. Da Bloomsbury ci siamo spostati a Covent Garden, il quartiere dei teatri con il suo bellissimo mercato al coperto e poi verso la famosa Trafalgar Square, dedicata alla vittoria nel 1805 della Marina britannica su francesi e spagnoli nella battaglia di Trafalgar. Qui si trova anche la National Gallery, dove si possono ammirare, gratuitamente, capolavori di artisti come Botticelli, Van Gogh, Velazquez, Monet.

La prossima tappa è il parlamento inglese, Houses of Parliament, dove sorge anche il famoso Big Ben, simbolo di Londra. Dall’altra parte, vedrete, invece, il London Eye, la ruota panoramica da cui si può ammirare una vista magnifica sulla città e sul Tamigi. Da qui riprendiamo il cammino e raggiungiamo Westminster, l’abbazia dove sono stati incoronati tutti i sovrani inglesi e luogo di sepoltura di 17 monarchi. Vale la pena entrare nonostante il biglietto d’ingresso sia un po’ caro.

Terminata la visita attraversiamo St. James Park, uno dei parchi più belli di Londra e in pochi minuti raggiungiamo Buckingham Palace, un’altra delle attrazioni principali da vedere a Londra in 3 giorni. Davanti ai suoi cancelli dotati, i turisti di tutto il mondo si accalcano ogni giorni per assistere al cambio della guardia. L’interno del palazzo è visitabile dal 21 luglio al 2 ottobre attraverso un tour guidato con accesso ai Saloni dello Stato, alle Scuderie Reali, alla Galleria della Regina e a parte del Palazzo.

Cosa vedere a Londra in 3 giorni | Giorno 2

Partiamo di prima mattina alla volta della Cattedrale di St. Paul con la sua bellissima cupola. Attraversiamo il Millenium Bridge, ponte pedonale inaugurato nel 2000, e ci allunghiamo fino allo Shakespeare’s Globe e alla Tate Modern. Anche in questo caso, l’ingresso è gratuito e la collezione molto ricca (le opere sono esposte in ben cinque piani). Se a questo punto vi è venuta un po’ di fame, da queste parti si trova il Borough Market, il più importante e fornito mercato gastronomico di Londra.

Qui si trova anche lo Shard, l’edificio più alto in Europa, dotato di una bellissima una terrazza panoramica ad un’altezza di 244 m da cui si può godere una splendida vista. Attraversiamo ora il Tower Bridge, altro simbolo della città, con le sue torri neogotiche ed in pochi minuti arrivo sull’altra sponda del fiume dove l’attrazione principale è la Tower of London, la Torre di Londra, dove sono custoditi i gioielli della Corona. Il prezzo d’ingresso è di circa trenta euro e la visita richiede un’oretta ma è molto interessante e ne vale la pena!

Il pomeriggio abbiamo raggiunto il Quartiere Camden Town, il volto più trasgressivo di Londra. Cosa c’è da vedere? Beh, la prima cosa è godersi l’atmosfera alternativa che si respira in questo quartiere londinese con i suoi frequentatori, alternativi pure loro, e infatti vestiti nei modi più particolari e stravaganti. Pettinature e tagli assurdi, creste tricolori, abbigliamento extra-punk, tatuaggi, piercing e chi più ne ha più ne metta. Insomma, non vi fate intimorire da quello che vedrete, questa è la normalità a Camden Town.

Cosa vedere a Londra in 3 giorni | Giorno 3

Tra le cose da vedere a Londra in 3 giorni non può mancare Notting Hill, uno dei quartieri più belli ed eleganti di Londra, famoso per le sue splendide case, le porticine multicolore, i viali alberati, per il celebre film con Julia Roberts e Hugh Grant e per Portobello Road, una strada bellissima, molto frequentata di sabato, quando si tiene il suo colorato mercatino. Da qui ci spostiamo verso il più grande parco di Londra nonché polmone della città Hyde Park per una bella passeggiata (come se non avessimo già camminato abbastanza) e per respirare aria fresca, immersi nel verde.

Da visitare anche il Kensington Palace, alla fine del parco, residenza reale per oltre 300 anni e la cui visita offre un viaggio indietro nel tempo scoprendo i segreti degli ultimi Stuart regnanti e la stravaganza dei monarchi. Una parte del palazzo è dedicato alle tendenze della moda dei reali nel 20mo secolo con un collezione di abiti delle regine e delle principesse Margaret e Diana. Prima di andare via, facciamo un salto da Harrods con un proposito ben chiaro in mente: guardare senza comprare!

La seconda parte della giornata la dedichiamo, invece, a Piccadilly Circus, una delle piazze più famose della City, nonché uno dei must-see di questa guida su cosa vedere a Londra in 3 giorni. Qui meritano un’occhiata a Regent Street, Oxford street e Carnaby Street, luogo simbolo della Swinging London degli anni Sessanta, che non può assolutamente mancare tra le cose da vedere a Londra in 3 giorni. Qui terminano purtroppo la mia visita e i miei consigli. Londra è una fonte inesauribile di scoperte e meraviglie per cui ci sarebbe ancora così tanto da esplorare ma sono sicura che questo non è un addio, solo un arrivederci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.