Cosa fare a Watamu: spiagge più belle ed escursioni imperdibili

Cosa fare a Watamu: spiagge più belle ed escursioni imperdibili

Basta pronunciare, leggere o sentire la parola “Watamu” per evocare immagini idilliache di meravigliose vacanze da sogno. Trascorrere delle calde giornate d’estate sulla splendida costa kenyota mi ha permesso di vivere quel sogno e di trasformarlo in realtà.

Questo affascinante villaggio del Kenya, che prospera grazie alla pesca e all’amore per il mare, regala panorami mozzafiato con le sue lunghe spiagge di sabbia bianca accarezzate dalle sfumature di azzurro e turchese del mare.

Un vero angolo di paradiso, tra mare e natura incontaminata, villaggi e quotidianità che si alternano ad alberghi e resort lussuosi. Se state pensando di andarci ecco cosa sapere su Watamu, cosa fare e vedere le spiagge più belle e le escursioni imperdibili!

Watamu, Kenya: dove si trova

Watamu è una località costiera situata lungo la costa nord di Mombasa, in Kenya, sull’Oceano Indiano. Più precisamente, si trova nella contea di Kilifi, che fa parte della regione della Costa. Watamu è nota per le sue belle spiagge di sabbia bianca, le acque cristalline e la ricca vita marina, rendendola una destinazione popolare per gli amanti del mare e della natura.

Cosa fare a Watamu e cosa vedere

Watamu è un paradiso tropicale incastonato lungo la costa del Kenya, noto per le sue spiagge incontaminate e le acque turchesi. Una delle attività principali è sicuramente il relax sulla spiaggia, dove potrai godere del caldo sole africano e fare lunghe passeggiate lungo la sabbia fine. I tramonti spettacolari sulla baia creano un’atmosfera magica, perfetta per rilassarsi e apprezzare la bellezza naturale della regione.

Non mancano le opzioni per le escursioni nella natura, di cui vi parlo dopo, sono diversificate e offrono un’esperienza coinvolgente per gli amanti dell’ambiente. Gli itinerari naturalistici permettono di immergersi in una varietà di paesaggi, dalla costa agli ambienti più interni, offrendo un’occasione unica di esplorare la ricca biodiversità della regione.

Dalle passeggiate attraverso mangrovie, i sentieri nella foresta pluviale e l’avvistamento di uccelli esotici e animali selvatici che abitano la regione fino ai tour in barca per scoprire meraviglie marine, barriere coralline e habitat marini unici, c’è l’imbarazzo della scelta.

A Watamu, oltre alle meraviglie naturali e alle attività di esplorazione, c’è un’ampia gamma di opportunità per il shopping e la scoperta dell’artigianato locale. Il mercato locale è un luogo affascinante dove esplorare bancarelle ricche di prodotti artigianali, come tessuti tradizionali, sculture in legno e gioielli fatti a mano. Sostenere queste attività è un modo diretto per contribuire alla comunità locale.

Infine, non perdere l’occasione di gustare la deliziosa cucina locale. I ristoranti lungo la spiaggia offrono piatti freschi a base di frutti di mare e specialità locali. Assicurati di assaporare i sapori autentici della cucina swahili durante il tuo soggiorno a Watamu.

Watamu: spiagge più belle

Watamu è rinomata per le sue spiagge mozzafiato con sabbia bianca finissima e acque cristalline. Ecco alcune delle spiagge più belle di Watamu:

  • Spiaggia di Watamu: La spiaggia principale di Watamu è una lunga distesa di sabbia bianca lambita dalle acque turchesi dell’Oceano Indiano. È un luogo perfetto per rilassarsi, prendere il sole e godersi il paesaggio marino.
  • Spiaggia di Blue Lagoon: Questa è un’incantevole baia con acque calme e poco profonde, ideale per nuotare e fare snorkeling. La barriera corallina nelle vicinanze rende questo luogo particolarmente attraente per gli amanti della vita marina.
  • Spiaggia di Turtle Bay: Conosciuta anche come “Spiaggia delle Tartarughe”, questa area è famosa per essere un punto di nidificazione per le tartarughe marine. È possibile vedere tartarughe che depongono le uova sulla spiaggia, rendendo l’esperienza unica e affascinante.
  • Spiaggia di Garoda: Questa spiaggia è caratterizzata da formazioni di rocce e scogliere che creano un paesaggio suggestivo. Le acque poco profonde la rendono adatta anche alle famiglie con bambini.
  • Spiaggia di Jacaranda Beach: Situata vicino al Watamu Marine National Park, questa spiaggia offre un ambiente tranquillo e un’ampia gamma di attività acquatiche, come il windsurf e il kayak.
  • Spiaggia di Kanani Reef: Questa spiaggia è conosciuta per le sue acque calme e la sabbia bianca. È un luogo ideale per coloro che cercano tranquillità e bellezza naturale.
  • Spiaggia di Papa Remo Beach: Caratterizzata da palme e vegetazione lussureggiante, questa spiaggia offre un ambiente pittoresco e un’atmosfera rilassante. È un’ottima scelta per chi desidera sfuggire alla folla.

Il fenomeno delle maree è un avvenimento naturale, che si può notare in modo evidente a Watamu dove le varie fasi delle maree si alternano durante l’arco della giornata, a distanza di circa 6 ore, raggiungendo fino a 4 metri di dislivello. Sebbene riconosca nelle maree una caratteristica unica delle spiagge del litorale kenyota e in generale dell’Africa orientale, non posso negare che il fenomeno costringa un turista a qualche limitazione  che può essere più o meno sopportabile.

Ad esempio, a me non dispiaceva sguazzare tra i piccoli atolli e le piscine naturali che si creano con la marea bassa (l’acqua non sparisce mai del tutto ma diminuisce notevolmente); mio marito mi è sembrato abbastanza seccato perché gli piace nuotare e avrebbe preferito avere a disposizione il mare tutto il giorno. Perché, bisogna ammetterlo, nonostante siano molto scenografiche, le piscine naturali hanno una durata limitata e non consentono di fare un bel bagno.

Dimenticatevi le passeggiate romantiche in riva al mare, i momenti di tranquillità prendendo il sole sulla spiaggia e le rilassanti giornate a trascorse a dormire sotto l’ombrellone. Watamu è invasa dai Beach Boys, dei ragazzi quasi sempre molto giovani che stazionano i tratti più frequentati della costa del Kenya dove si trovano i principali hotel e villaggi turistici e che inseguono letteralmente ogni turista che provi anche solo ad avvicinarsi all’acqua. Il motivo è semplice. Cercano di racimolare soldi e per farlo proveranno a vendervi qualunque cosa, in tutti i modi e con molta insistenza anche ricorrendo alle storie più assurde e strappalacrime che abbiate mai sentito. Sono furbi, scaltri e fanno leva sulla sensibilità delle persone ma non sono pericolosi. Almeno non tutti. Perché qualcuno potrebbe esserlo e non vorrei foste voi ad incontrarlo, per cui fate comunque attenzione, la prudenza non è mai troppa. Per altre informazioni sul Kenya, potete leggere il mio post sulle 10 cose da sapere sul Kenya prima di partire.

Watamu: escursioni imperdibili

Watamu offre una varietà di escursioni imperdibili che consentono di esplorare la ricca bellezza naturale e culturale della zona. Ecco alcune escursioni che potresti considerare durante il tuo soggiorno a Watamu:

Watamu Marine National Park: Un’escursione imperdibile per gli amanti della vita marina. Puoi fare snorkeling o immersioni subacquee per esplorare la barriera corallina colorata e ammirare una varietà di pesci tropicali, coralli e altre creature marine. Le escursioni guidate offrono un’esperienza educativa sulla fauna marina.

Gede Ruins: Visita al sito archeologico di Gede, un’antica città swahili risalente al XII secolo. Le rovine includono strutture come moschee, case e cisterne, offrendo uno sguardo affascinante sulla storia e la cultura della regione.

Bio-Ken Snake Farm: Un’escursione educativa per imparare di più sui serpenti del Kenya e sulla loro importanza nell’ecosistema. Potrai vedere diverse specie di serpenti e conoscere gli sforzi di conservazione compiuti dalla fattoria.

Mida Creek: Un’escursione in barca attraverso Mida Creek offre la possibilità di esplorare mangrovie, avvistare uccelli tropicali e godere di una tranquilla crociera lungo le acque calme.

Turtle Bay Beach: Se sei fortunato, potresti assistere al processo di nidificazione delle tartarughe marine sulla spiaggia di Turtle Bay. Ci sono anche organizzazioni locali che offrono tour notturni per vedere questo spettacolo naturale unico.

Escursione alla mangrovia di Arabuko-Sokoke Forest: Questa foresta è famosa per la sua biodiversità unica e le escursioni guidate offrono l’opportunità di avvistare una varietà di flora e fauna, tra cui specie di uccelli rare.

Mangrove Boardwalk a Mida Creek: Un percorso sopraelevato attraverso le mangrovie di Mida Creek offre un’esperienza unica per esplorare questo delicato ecosistema senza disturbare la natura circostante.

Dove dormire a Watamu, Kenya

Booking.com

5 commenti su “Cosa fare a Watamu: spiagge più belle ed escursioni imperdibili”

  1. In effetti quello che mi è piaciuto meno, sono proprio i Beach Boys,un po troppo invadenti….. sarebbe stato bello fare una passeggiata sulla spiaggia senza essere disturbati ogni tanto. Ma ahimè era impossibile!

  2. Sono d’accordissimo con Beach Boys troppo insistenti e prezzi maggiorati per turisti. Come hai scritto anche in un altro articolo ho odiato anche io il binomio turista=ricco sfondato che ho percepito in anche in altre parti del Kenya!

  3. Effettivamente i beach boys sono invadenti.
    Anche i prezzi, se non sai come muoverti paghi cifre eccessive.
    Per tutto il resto credo che sia il bello ed il bruto di Watamu, come ogni paese a i suoi pregi e difetti.
    Nonostante tutto credo che sia comunque un paese da visitare, personalmente i punti di forza sono il parco marino e le rovine di Gede.
    Ovviamente se vai a Watamu devi assolutamente fare il safari, “ameno quello di due giorni”

  4. Salve, sono Marica e vivo e lavoro a Watamu come piccolissima operatrice turistica. Ringrazio della sua recensione, sicuramente esauriente e che conferma che per tante cose stiamo cercando di migliorare. Se mi posso permettere… i prezzi sono convenienti, basta avere la pazienza di contrattare e in ogni caso dovremmo riconoscere che anche a Venezia ci sono due listini nei ristoranti.
    Il fenomeno delle maree rende unica la costa keniota che ci permette di visitare il reef e di andare a caccia di angoli sperduti dietro gli atolli, lamentarsi di questo è un po’ strano. Per il resto vedremo di migliorare. Grazie e spero di averla come a ospite nuovamente nel “nostro” piccolo villaggio.

    1. Ciao Marica mi chiamo Gianfranco e sarò a Watamu la prima settimana di febbraio 2023… Faccio kite volevo info su Resort Garoda…e ovviamente escursioni da consigliarmi..grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.