Cosa vedere a Salonicco in un giorno: i luoghi da visitare assolutamente

Salonicco mi ha stupito. Davvero. Non mi aspettavo molto da questa città, capoluogo della Macedonia, sebbene fosse la seconda più grande della Grecia. Ero pronta a scappare via per raggiungere la meravigliosa Penisola Calcidica e lasciarmela semplicemente alle spalle e, invece, come sempre, la curiosità ha preso il sopravvento e mi sono chiesta “cosa vedere a Salonicco per conoscerla un po’ meglio pur avendo solo un giorno a disposizione?”. Se vi trovate nella stessa situazione e non sapete cosa vedere a Salonicco, siete arrivati nel posto giusto. Vi darò qualche consiglio per una visita breve ma intensa e condividerò con voi il mio itinerario sui luoghi principali da vedere a Salonicco in un giorno. 

Cosa vedere a Salonicco

Piazza Aristotele

La prima cosa da vedere a Salonicco in un giorno di visita non può che essere Piazza Aristotele, il cuore di questa grande città greca. Impossibile non vederla anche semplicemente passandoci di fianco in auto, taxi o bus perché è in assoluto il punto più frequentato di Salonicco e, come molte altre piazze cittadine, ha dimensioni enormi con una caratteristica, però, che la rende diversa: la splendida vista mare!

Mercato Midiano

Poco distante dalla piazza, si trova l’animato mercato di Midiano. Magari no vi interessa o non vi sembrerà niente di eccezionale, però, può essere l’occasione per conoscere un po’ meglio un luogo quotidiano della vita di Salonicco e ovviamente i suoi profumi e sapori tipici.

Chiesa di Panagia Chalkeon

Procedendo verso via Egnatia, all’incrocio con Aristotelous, troverete la Chiesa di Panagia Chalkeon, dal greco chalkòs, che significa rame. Nome perfetto per una chiesa costruita lì dove un tempo sorgevano le botteghe dei mastri ramai. Classico esempio di architettura bizantina della dinastia macedone, fu in epoca ottomana tramutata in moschea per poi diventare quella che vediamo oggi, seppur dopo importanti opere di consolidamento, rese necessarie a causa dei danni subiti dal terremoto del 1978.

Agorà e Foro romano

Ad appena 5 minuti di distanza sorgono anche le Rovine dell’Agorà di epoca ellenistica e il foro romano, sebbene non nella sua interezza. Probabile che per qualcuno possano apparire come le solite “quattro pietre” eppure queste “quattro pietre”, rinvenute nel 1960, erano il fulcro dell’antica Salonicco romana e punto d’incontro ufficiale e quotidiano di cittadini e commercianti.

Cattedrale di San Demetrio

La Cattedrale di San Demetrio si trova a 200 metri dal foro romano e non può mancare tra le cose da vedere a Salonicco in un giorno. Di essa, in particolare, il luogo da visitare assolutamente è la cripta, costruita sulle antiche terme romane, che rappresenta il luogo del martirio di San Demetrio, patrono di Salonicco. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1988, è la chiesa più importante della città e la chiesa più grande della Grecia.

Chiesa Acheiropoietos

Mi sono imbattuta in questa chiesa casualmente (dopotutto le cose da vedere a Salonicco si trovano in un’area abbastanza ristretta) e l’ho trovata interessante. Risalente al V° secolo, ha il tipico impianto delle basiliche paleocristiane con un’ampia navata centrale e due laterali più piccole. Il tempio fu dedicato originariamente alla Madonna del parto (Panagia Theotokou in greco) e dal XIII° secolo in poi si diffuse l’uso del nome Acheiropoioitos ovvero “non fatta da mano umana” per sottolineare l’intervento divino.

Aghios Georghios

Tra le cose da vedere a Salonicco in un giorno non dimenticate, mi raccomando, l’Aghios Georghios, meglio conosciuta come la Rotonda di Galerio, voluta dall’imperatore si pensa per farne il suo mausoleo. Si tratta di una costruzione circolare coronata da una cupola inizialmente votata al culto cristiano. Nei secoli molti dei suoi elementi originari sono andate persi, diversamente dai mosaici che ancora adornano ancora le sue pareti e sono considerati un autentico capolavoro dell’arte paleocristiana sia per i loro colori brillanti che per la riproduzione di temi dell’arte tardo-romana, come piante stilizzate e forme geometriche.

Arco di Galerio

Camminando dalla Rotonda in direzione del mare, si arriva all’incrocio tra la Via Egnatia e la via Gounari: è in questo punto che si trova l’Arco di Galerio, un’altra delle cose da vedere a Salonicco in un giorno. Si tratta, infatti, di un importante arco trionfale fatto costruire dall’imperatore intorno al 302 d.C per celebrare la vittoria sui persiani su cui sono ancora oggi conservati bassorilievi narranti scene della battaglia in Persia, Armenia e Mesopotamia.

Basilica di Santa Sofia

Prima di raggiungere il lungomare, c’è un’ultima tappa imperdibile: la Basilica di Santa Sofia, a detta di molti, la chiesa più bella di Salonicco. Entrare sarebbe doveroso ma la sua unicità è ben visibile anche nella struttura architettonica esterna: essendo stata una moschea e divenuta Basilica nel VIII° secolo combina la pianta tipica di una Basilica, con tre navate e l’abside con quella a croce greca, coperta da una cupola centrale. Stupenda!

Torre Bianca

Il nostro tour di Salonicco sta per terminare, purtroppo, ma non prima di aver menzionato l’ultima delle cose da vedere a Salonicco: la Torre Bianca, considerata il monumento simbolo della città. Questa torre fortificata ha ben sei piani e si trova nel parco dedicato ad Alessandro Magno. Salire sulla sua terrazza vi permetterà di godere di un meraviglioso panorama sulla città. Per cui se vi resta un po’ di tempo, regalatevi questa vista incantevole, conclusione perfetta di questa giornata .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.