Vienna è una città bellissima da visitare tutto l’anno. Certo, le festività natalizie rendono ogni città del mondo, soprattutto quelle più a nord, particolarmente accattivanti, sarà per via clima oppure dell’atmosfera magica che si respira grazie a decorazioni, mercatini e vetrine addobbate. Se avete deciso, per tutto questo, di visitare Vienna a Natale qui troverete qualche suggerimento sulle cose da fare e i posti da vedere durante la vostra permanenza. In città come Vienna c’è sempre l’imbarazzo della scelta, come si può immaginare, tuttavia, quando il tempo a disposizione non è molto, bisogna puntare sui luoghi più interessanti e sugli appuntamenti principali, soprattutto se è la vostra prima visita. Vi dico quali sono, secondo me, quelli imperdibili.

Cosa fare e vedere a Vienna a Natale

Mercatini di Natale

Tra i luoghi principali da visitare a Vienna a Natale non possono di certo mancare loro, i “Christkindlmarkte”, ovvero i caratteristici mercatini di Natale, organizzati nelle più importanti piazze della città in piccoli chioschetti di legno dove viennesi e turisti, soprattutto nel weekend, approfittando del tempo libero, fanno acquisti. Qui, infatti, c’è un’ampia scelta di prodotti in vendita, dalle decorazioni artigianali per l’albero di Natale ai cibi tipici che rallegrano e scaldano il palato: provate ad assaggiare i biscotti all’aroma di cannella oppure allo zenzero accompagnati da un sorso di vin brulè. Tra i mercatini di Natale più famosi, meritano il posto in class I mercatini del Rathaus, il municipio della città.

PRENOTA QUI IL TOUR DEI MERCATINI

Pattinaggio sul ghiaccio

Con l’arrivo dell’inverno e della prima neve della stagione, Vienna viene avvolta da un’atmosfera davvero magica e surreale ed ecco che i viennesi ma anche tanti turisti non vedono l’ora di lanciarsi in pista per dedicarsi al pattinaggio su ghiaccio, appuntamento molto atteso da tutti in questo periodo dell’anno. Ma quali sono le piste di pattinaggio più belle di Vienna? Beh, la migliore in assoluto è la Wiener Eistraum, la pista di pattinaggio sul ghiaccio di Rathaus che, però, di solito apre i battenti a gennaio (ed è aperta fino a marzo). Una valida alternativa è la Kunsteisbahn Engelmann, la prima pista di ghiaccio artificiale al mondo realizzata all’aperto e  situata sul tetto di un palazzo in Hernals, operativa già a partire dal mese di ottobre.

Concerto di Natale

Assistere ad un concerto di Natale è, forse, una delle cose più emozionanti da fare a Vienna a Natale. Imperdibile il concerto che si tiene ogni anno alla Chiesa di San Pietro, una delle chiese barocche più belle di Vienna, costruita dal 1701 al 1733 sui progetti di Lukas von Hildebrand. Lasciati incantare dal Classic Ensemble di Vienna durante questa serata di musica classica. Ascolta fantastiche interpretazioni delle opere di famosi compositori come Mozart, Beethoven, Bach e altri ancora. Ascolta la “Eine kleine Nachtmusik” (Piccola serenata notturna), lascia che la musica ti guidi tra “Le Quattro Stagioni” e segui le storie musicali di Mozart, Bach e Schubert. Immergiti in queste opere classiche nell’indescrivibile ambientazione offerta dai sotterranei della Chiesa di San Pietro, nel cuore di Vienna.

acquista il biglietto per il concerto

Passeggiata sul Graben

Il centro storico è sicuramente uno dei luoghi principali da visitare a Vienna. In particolare, da non perdere durante il periodo di Natale, una passeggiata lungo il Graben, la via pedonale dove spicca la Pestsaule, ossia la Colonna della Peste. Tutti vi sarete imbattuti in questo monumento che è molto più di una semplice colonna ma un capolavoro della scultura barocca viennese, eretto a ringraziamento della fine della peste che aveva colpito Vienna nel 1679. Percorrendo tutta la via fino in fondo, si incontra la Peterskirke, la chiesa di San Pietro, di cui vi ho parlato sopra, riconoscibile dalla sua cupola color verde.

Giro sui Tram 1 e 2

Tra le cose da fare a Vienna a Natale non può mancare un giro sul tram. In particolare, i tram numero 1 e 2 che percorrono tutto il ring. Ho notato che sul web, anche da molti travel blogger, viene spesso pubblicizzano con questo stesso fine anche il Vienna Ring Tram, il tram giallo turistico che fa esattamente lo stesso percorso ma, secondo me, non c’è nessuna convenienza. Il biglietto costa 13€ quando il prezzo di una corsa singola è di appena 2,40€. L’unica differenza sta nel fatto che il giro prevede l’ascolto di un audioguida e non ha fermate, per cui può essere comodo per chi ha poco tempo perché consente di “visitare” le attrazioni principali di Vienna in 30 minuti.

Ruota panoramica

Tra i luoghi da visitare a Vienna dotto Natale c’è sicuramente il Prater, parco pubblico fra i più grandi e famosi di Vienna, localizzato nel Leopoldstadt e la sua ruota panoramica, ormai diventata uno dei simboli della città. Dai suoi 65 metri di altezza, di può godere un panorama spettacolare su tutta la città. Fantastico, vero? Costruita nel 1897, in occasione del 50° anniversario della salita al trono dell’imperatore Francesco Giuseppe, la ruota del Prater è diventata da quel momento uno dei punti panoramici più famosi e amati di Vienna.

PRENOTA IL GIRO SULLA RUOTA PANORAMICA

Castello di Schönbrunn

Non può di certo mancare all’appello tra le cose da fare per visitare Vienna a Natale è una tappa al Castello di Schonbrunn. In questo periodo dell’anno, proprio di fronte all’edificio, troverete il mercatino natalizio Kultur- und Weihnachtsmarkt – Schoenbrunn e un bellissimo (ed altissimo) albero di Natale addobbato con grande eleganza. Cercate, però, di visitare anche il castello, se potete. Le 40 sale ed il giardino zoologico, il giardino del deserto, la serra delle palme e il museo delle carrozze richiedono un po’ di tempo per cui l’ideale sarebbe arrivare nel primo pomeriggio per fare entrambe le cose: castello e mercatini. L’atmosfera che si respira qui è davvero molto natalizia e anche se, forse, a fine giornata sarete un po’ stanchi, né sarà valsa la pena.

Puoi prenotare qui LA VISITA ALLO SCHÖNBRUNN

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.