Cosa vedere a Rovereto in un giorno: itinerario e luoghi da visitare

Sono sempre a caccia di nuove destinazioni e il mio tour estivo del Trentino non poteva non toccare anche Rovereto. Sì, lo so che non è esattamente una di quelle città dove vorresti andare ad ogni costo ma, forse, proprio per questo mi ispirava molto. Così, una domenica, approfittando di un weekend in Vallagarina, siamo saliti in auto e ci siamo andati. Ne è valsa la pena, senza dubbio, perché mi è piaciuta molto e ci sono rimasta anche per cena. In questo post vi racconto cosa vedere a Rovereto in un giorno condividendo il mio itinerario e i luoghi principali da visitare e sono sicura che l’apprezzerete anche voi.

Cosa vedere a Rovereto in un giorno

Piazza Rosmini

Per visitare Rovereto in un giorno non si può non partire da Piazza Rosmini, dove sorge il Palazzo del Ben, attuale sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto. Di questo edificio in stile rinascimentali, spiccano gli affreschi floreali sulla facciata, le volte fregiate di festoni e melograni e i dipinti della stagioni in stile rinascimentale veneziano per cui non dimenticate di immortalarlo in una delle vostre fotografie.

MART, Museo di Arte Moderna e Contemporanea

Tra le cose da vedere a Rovereto in un giorno non può di certo mancare, poi, se siete appassionati di arte il MART, Museo dedicato all’arte moderna e contemporanea che ospita una collezione permanente di opere di arte ed interessanti esposizioni temporanee. La visita richiede un paio d’ore per cui calcolate con attenzione i tempi in modo da essere certi di poterlo vedere con calma senza dover rinunciare alle altre attrazioni della città.

Teatro Zandonai

A poca distanza dal Mart si può ammirare il rinnovato Teatro Zandonai, il primo teatro del Trentino, realizzato nel lontano 1783. Utilizzato temporaneamente nella Prima Guerra Mondiale come stalla, magazzino e caserma, fu poi riaperto nel 1919. Il 2014, però, rappresenta un altro anno storico per il teatro che il 18 ottovre, dopo un nuovo restauro, il teatro riapre le porte al suo pubblico con un programma di inaugurazione lungo ben due mesi.

Fontana di Nettuno

C’è una piazza a Rovereto in cui sicuramente vi imbatterete che attirera la vostra attenzione: è Piazza Cesare Battisti. L’altro nome con cui questa piazza è conosciuta è Piazza delle Oche, per la presenza di oche in pietra che in passato si potevano ammirare sulla fontana del Nettuno. Questa fontana, opera dello scultore Domenico Molin, risalente al 1736, si trova proprio al centro della piazza ed è la più antica della città.

Casa di Mozart

Tra le cose da vedere a Rovereto in un giorno devo, poi, necessariamente inserire la Casa di Mozart, nel palazzo dei baroni Todeschi, in via Mercerie. In questo luogo, come ricorda la targa commemorativa, il 25 dicembre 1769 Mozart teneva il suo primo concerto italiano, accolto con applausi da nobili e notabili roveretani.

Casa D’Arte Futurista Depero

Procedendo verso Via Portici, si incontra, poi, un museo insolito e alquanto unico sul territorio italiano: la Casa D’Arte Futurista Depero, in cui si possono ammirare le opere dell’artista e scoprire un po’ della sua vita. A fondarlo fu lo stesso Depero, nel 1957, curandone in prima persona ogni aspetto dai mosaici, ai mobili, ai pannelli dipinti. Agli inizi del 2009, in occasione del centenario del Futurismo, il Mart ha recuperato le zone originali progettate dall’artista, completandole con due nuovi livelli ispirati direttamente al gusto di Fortunato Depero.

Porta di San Marco

Percorrendo Via Rialto fino alla fine, verso la fine vi imbatterete in una Porta, è la Porta di S.Marco, antico ingresso della città, costruita dai veneziani nel 1483 su cui è dipinto un bellissimo affresco raffigurante il leone di S.Marco, opera di Augusto Sezanne, che testimonia il forte legame di Rovereto con la Repubblica di Venezia che qui governò, offrendo grandi opportunità di commercio nel settore del legname, dal 1418 fino al 1509.

Castello di Rovereto

Superando la Porta e proseguendo, costeggerete le mura e le torri di vedetta del castello di Rovereto che ospita il Museo Storico Italiano della Guerra e che vi consiglio di visitare. Non solo se siete appassionati di castelli. Al suo interno, infatti, il Castello di Rovereto conserva interessanti documenti e testimonianze sui più importanti eventi bellici e offre la possibilità di vedere le gallerie scavate durante la Seconda Guerra Mondiale, dove e esposta una grande collezione di armi italiane, davvero imperdibile.

Torrente Leno

Tra le cose da vedere a Rovereto in un giorno, la visita non può concludersi, se non inseriamo almeno una piccola passeggiata sul torrente Leno, che bagna la città. Un corso d’acqua storicamente importante perché è qui che nacquero le prime attività artigianali legate alla lavorazione dei tessuti. La sua presenza fu fondamentale per il loro sviluppo grazie all’importanza fornitura di energia idraulica, impiegata nella produzione della seta. Lungo il Leno, sorge il ponte Forbato, il ponte più antico della città.

Casa dei Turchi

Proprio a ridosso del ponte Forbato, si trova poi una delle case più pittoresche di Rovereto, la famosa Casa dei turchi (la prima da sinistra) con le sue verande in legno traforato, vecchie almeno 400 anni, unico esempio in tutto il Trentino! Il suo nome deriverebbe da una leggenda, sorta durante gli anni d’oro dell’industria tessile, secondo cui la casa, proprietà di un commerciante di seta turco, veniva da lui utilizzata come harem. Era veramente così? Forse no. Chi può dirlo! La verità sulla Casa dei Turchi la sa solo lui, ma voi, mi raccomando, andate a dare un’occhiata a questo pezzo di architettura araba, a Rovereto.


In cerca di un alloggio? Gli Hotel più belli di Rovereto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.