Caorle: cosa vedere nella piccola Venezia in miniatura

Di solito quando si parla di laguna in Italia, si parla unicamente di Venezia ma c’è un’altra località dell’incantevole regione Veneto, non a caso considerata una piccola Venezia in miniatura, che con il suo centro storico, le piccole casette colorate e la sua natura verdeggiante non ha poi molto da invidiare all’antica repubblica marinara: Caorle.

Che, poi, a dirla tutta, Caorle, ha origini ben più antiche della gemella Venezia. Basti pensare all’eredità millenaria lasciata dalle civiltà che l’hanno abitata, a partire dall’Impero Romano e dai rapporti e confronti avuti con la Repubblica Serenissima, che rendono oggi Caorle una città testimonianza di tanta storia e bellezza artistica.

caorle_cosa_vedere_veneto

Ma le sorprese non si fermano qui perché Caorle è anche una popolare destinazione balneare amata per le sue spiagge e le strutture ricettive all’avanguardia dai b&b agli hotel a 3 stelle, a quelli di extra lusso. Ne è un esempio l’Hotel Principe, fronte mare, con piscina riscaldata, wi-fi gratuito, spiaggia privata e noleggio gratuito di biciclette per tutti gli ospiti: un’oasi di pace dove farsi coccolare tra una giornata al mare o a zonzo per le oasi naturali che circondano Caorle.

hotel_principe_caorle_venezia

Percorrendo il lungomare della Scogliera Viva, con scogli scolpiti da artisti di tutto il mondo, approfittate dell’ambiente magico e suggestivo per visitare il Santuario a picco sul mare della Madonna dell’Angelo, costruito nel 1944. Una volta entrati, potrete ammirare diverse statue in legno raffiguranti la Vergine col Bambino, Dio Padre che sorregge il mondo e un rilievo dell’Arcangelo S. Michele.

Santuario_Madonna_Angelo_caorle

Da questo punto, il panorama è davvero splendido! Alle bellezze del paesaggio costiero si aggiungono quelle del territorio interno con le sue suggestive campagne che hanno fatto innamorare lo scrittore Ernest Hemingway tanto da convincerlo a inserirne la descrizione in uno dei suoi romanzi più famosi “Di là dal fiume e tra gli alberi”.

Mare e campagne a parte, una visita a Caorle, non può che iniziare dal Centro storico con il suo Duomo eretto nel 1038 al cui interno si trovano importanti opere d’arte, come L’Ultima Cena. Insomma, Caorle merita senz’altro di essere scoperta ed apprezzata ed è un’ottima base per visitare la zona del Veneto orientale e ovviamente Venezia da cui dista appena un’oretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.