5 parchi e giardini più strani e originali da visitare in Italia

Amanti della natura ma stanchi dei soliti parchi? Beh, come me, siete sempre alla ricerca di posti nuovi e rilassanti immersi nel verde, non andate via perché in questo articolo vi parlerò  dei 5 parchi e giardini più strani d’Italia dal fascino assolutamente unico. Da nord a sud, ecco a voi alcuni spazi verdi davvero insoliti e originali da scoprire e visitare, 5 parchi e giardini davvero strani, e sicuramente i più strani di tutta Italia. Pronti? Bene, zaino in spalla e partiamo!

1. GIARDINO DEI TAROCCHI

Capalbio (GR)

Uno dei giardini più strani d’Italia che sicuramente conoscerete è il Giardino dei tarocchi di Capalbio, in provincia di Grosseto, ideato nel 1979. Il suo nome non è casuale ovviamente perché all’interno vi aspettano dei veri e propri tarocchi in formato gigante, dall’Imperatore, la Morte al Matto e il Diavolo. E non si tratta semplicemente di statue ma di coloratissime sculture, realizzate dall’artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle, ispirato nella creazione dopo una visita al Parc Güell a Barcellona.

2. PARCO DI PINOCCHIO

Collodi (PT)

Chi non conosce la bellissima e commovente storia di Pinocchio! Molti di noi sono cresciuti ascoltando e leggendo le vicende del famoso bambino di legno che ormai fa parte della nostra vita, anche se siamo cresciuti. Vi farà felici sapere allora che dal 1956 a Collodi, in provincia di Pistoia esiste il Parco di Pinocchio, un giardino a tema dedicato al burattino più famoso del mondo in cui incontrerete tutti i personaggi, balena compresa.

3. VITTORIALE DEGLI ITALIANI

Gardone Riviera (BS)

Il Vittoriale è un complesso di edifici, vie, piazze, un teatro all’aperto, giardini e corsi d’acqua situato sulla sponda bresciana del lago di Garda e voluto da Gabriele d’Annunzio, una delle figure più importanti della poesia e letteratura italiana tra l’800 e il ‘900 ed ospita uno dei parchi più strani d’Italia. Al suo interno, spiccano cimeli e monumenti come la nave militare Puglia che ospita il Museo di Bordo, il motoscafo MAS 96, ricordo della storica “beffa di Buccari” e ovviamente il mausoleo del Vate stesso, monumento funebre realizzato dopo la sua morte.

4. PARCO DEI MOSTRI

Bomarzo (VT)

Si potrebbe dire che il parco dei mostri di Bomarzo in provincia di Viterbo è forse IL parco più strano d’Italia. Ce ne accorgiamo appena giunti all’ingresso dove troviamo due sfingi e giganti di pietra ad attenderci. Niente paura ovviamente perché si tratta di stato eppure si respira un’atmosfera altamente suggestiva. Creato nel 1547 su richiesta del principe Pier Francesco Orsini, il parco dei mostri di Bomarzo rappresenta non solo un luogo monumentale ma anche simbolico vista la chiara presenza di riferimenti alla letteratura rinascimentale, cui si aggiungono storie misteriose e leggende popolari.

5. ISOLA BELLA

Stresa (VB)

A differenza degli altri parchi e giardini, il giardino dell’Isola Bella a Stresa in provincia è sicuramente uno dei più strani d’Italia prima di tutto per la sua collocazione. Si trova infatti un’intera isola, l’isola Bella appartenente all’arcipelago delle Borromee sul Lago Maggiore. A regnare incontrastate qui sono piante esotiche, obelischi e sculture d’arte che completano l’aria già abbastanza fiabesca che si respira in questo giardino all’italiana di gusto barocco. Non dimenticate di salire sull’alto della terrazza più grande: da qui il panorama sul lago e su questo giardino e davvero meraviglioso e diventerà per voi un ricordo indelebile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.