5 cose da vedere a Monza in un giorno: itinerario a piedi e luoghi principali da vedere

In questo articolo vi propongo un elenco sintetico delle cose da vedere a Monza in un giorno per quelli di voi che stanno pensando ad una gita fuori Milano (su cui trovate qui un itinerario). Il percorso che state per leggere è quello che ho seguito io ma chiaramente si presta a tagli o integrazioni in base alle vostre preferenze. Ci sarebbe molto da dire su Monza e la sua storia ma Wikipedia è sicuramente una più completa fonte di informazioni. Per cui iniziamo subito con le 5 cose da vedere a Monza in un giorno. Ecco a voi il mio itinerario a piedi con le tappe principali e la mappa interattiva dove li ho indicati anche per farvi capire collocazione geografica e distanze.

Cosa vedere a Monza in un giorno: itinerario a piedi

1. Duomo di Monza e la Cappella di Teodolinda

Tra cose da vedere a Monza in un giorno non possiamo non visitare il Duomo di Monza che sicuramente conquista il primo posto tra le attrazioni del centro storico. La sua presenza in questo punto della città  si deve alla  regina longobarda Teodolinda che dopo aver scelto Monza come sua residenza estiva, fece costruire qui una  basilica. Il Duomo di Monza merita una visita anche per la Cappella della Regina Teodolinda, imperdibile capolavoro gotico in cui sono raffigurati 45 episodi della vita della regina e la Corona Ferrea, prezioso capolavoro d’oreficeria longobarda.

Nella via a sinistra del Duomo, Via Lambro si trova anche l’ingresso al Museo e tesoro del duomo di Monza che ospita al suo interno opere dell’antichità tardo romana e dell’alto medioevo. La collezione presente in questo Museo costituisce un unicum nel mondo per la rarità e la preziosità degli oggetti esposti attraverso i quali è possibile percorrere un arco di tempo lungo più di 1400 anni. Il Museo è visitabile da martedì a domenica dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 compatibilmente con le funzioni liturgiche del Duomo di Monza comprando un biglietto al costo di 8 euro per un tour completo.

2. Ponte dei Leoni sul fiume Lambro

Dal Duomo di Monza imboccate Via Lambro per raggiungere in pochi minuti il famoso Ponte dei Leoni, un ponte storico di Monza ornato da quattro statue in marmo di grandi leoni, da cui il ponte prede il nome. Costruito nel 1842 sui resti del ponte romano d’Arena, il Ponte dei Leoni sorge sul fiume Lambro e rappresenta un luogo davvero caratteristico dove vale la pena fermarsi qualche minuto anche per provare a cercare le testimonianze del passato di questa zona antica della città di Monza, tra cui le tipiche case a ballatoio sono senz’altro le più importanti e pittoresche.

3. Palazzo dell’Arengario di Monza

 Dopo il Duomo di Monza, l’altro edificio più importante del centro storico è il Palazzo dell’Arengario, risalente alla fine del XIII secolo. L’Arengario altro non era che l’antico palazzo comunale (dal latino arengarius che vuol dire “luogo per assemblee”) e originariamente faceva parte di un insieme di edifici più ampio che comprendeva anche il palazzo pretorio oggi scomparso. La sala superiore ospita attualmente sale espositive per mostre d’arte e rassegne culturali e fotografiche su cui potete trovare maggiori informazioni consultando il sito ufficiale del Comune di Monza.

4. Villa Reale di Monza

Dal Palazzo dell’Arengario di Monza ci vogliono appena 20 minuti a piedi per raggiungere una delle principali cose da vedere a Monza in un giorno: la Reggia di Monza o Villa Reale di Monza. Questo enorme e bellissimo palazzo in stile neoclassico fu realizzato come residenza privata per gli Asburgo nel XVIII secolo ma con il Regno d’Italia Napoleonico si trasformò in residenza del viceré seppur mantenendo la stessa funzione. Fare un tour al suo interno è d’obbligo perché la Reggia di Monza racconta un pezzo di storia importante di questa città.

La Villa Reale di Monza si può visitare dal martedì alla domenica dalle 10 alle 19 e il costo di un biglietto completo che comprende ingresso agli appartamenti reali, gli appartamenti privati, il belvedere e la mostra San Nicola reMade è di 19 euro. Tuttavia è possibile acquistare anche dei biglietti singoli per la visita ai soli appartamenti reali al primo piano al costo di 10 euro oppure un biglietto per gli appartamenti privati del secondo piano, mostra San Nicola reMade e il belvedere al terzo piano al costo di 12 euro. Ah se intendete andarci nel weekend, meglio prenotare in anticipo perché è sempre molto affollato!

5. Roseto e Parco di Monza

Spesso chi decide di vedere Monza in un giorno tralascia il Roseto e il Parco di Monza a favore della visita alla Villa Reale. Giusto ragionamento se il tempo è molto poco ma un giretto anche breve in questi due luoghi della città è fondamentale, secondo me. D’altronde è già tutto lì vicino, quindi vale la pena dedicar anche a loro qualche minuto. Arrivando alla Reggia, troverete subito alla vostra destra il roseto, voluto da Niso Fumagalli, grande appassionato di fioricultura e in particolare rose, che comprende un laghetto e vari percorsi tra fiori di ogni tipo e colore.

Da qui il Parco di Monza è a pochi minuti. Raggiungete l’ingresso della Villa, percorretelo fino all’uscita dall’altro lato e siete arrivati. Si tratta di un Parco storico di Monza risalente ai primi anni dell’Ottocento e creato su richiesta di Napoleone che voleva farne una tenuta agricola modello e una riserva di caccia. Storia a parte, questo è un luogo davvero splendido che se amate la natura non potrete fare a meno di apprezzare. La pace e la quiete del parco vi avvolgeranno completamente e riusciranno a regalarvi una piacevole e rilassante passeggiata nel verde.

5 Commenti

  1. Mario

    Sono pugliese anch’io ex viaggiatore, ora in maniera molto limitata x ragione di età, ma dovendo fare un fine settimana a Milano farò senz’altro un salto a Monza seguendo i tuoi suggerimenti. Grazie – Mario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.