Le 5 città più belle da visitare in Andalusia

L’Andalusia è una delle regioni più particolari e caratteristiche della Spagna. Corrisponde alla parte più meridionale della Penisola Iberica, quella che dà direttamente sul Mar Mediterraneo e confina con lo Stretto di Gibilterra. Qui si incontra il Mediterraneo dei paesini bianchi (pueblos blancos), si coltivano uliveti e il mare regala tante meraviglie. L’Andalusia è la Spagna del flamenco e dei tori, delle tapas e del vino, ma non solo. Per molti aspetti l’Andalusia rappresenta una vera e propria cerniera tra il continente europeo e il continente africano, non solo dal punto di vista geografico, ma anche per quanto riguarda la sua cultura, l’arte, l’architettura e la gastronomia del luogo.

Fino alla fine del 1400 l’Andalusia ha fatto parte del Regno di Granada, ultima grande roccaforte del regno musulmano spagnolo. Pare che il nome stesso “Andalusia” sia stato introdotto nello spagnolo castigliano durante il XIII secolo come “el Andalucía” riadattamento spagnolo dell’arabo “al-Andalusiya”, nome dato dagli arabi alla penisola iberica durante il periodo della sua dominazione. L’incontro tra queste civiltà ha permesso un fiorente sincretismo tra la cultura araba, cristiana ed ebraica. Il contatto tra diverse tradizione e diverse conoscenze ha permesso di sviluppare una nuova cultura, la cui estetica è uno dei lasciti più caratteristici dell’Andalusia. È possibile ammirare ancora oggi immensi palazzi in stile moresco, profumatissimi giardini e molte altre unicità legate alla sua storia.

5 città da visitare in Andalusia

1. Siviglia

Molti centri abitati di questa ragione vi lasceranno rapiti ed incantati. Tra questi il più noto è sicuramente Siviglia, una delle città più strabilianti ed esotiche di tutto il continente europeo. La capitale andalusa vanta splendidi palazzi, giardini fiabeschi, aristocratici cortili, grandi piazze e un gomitolo di vie strette quanto suggestive. Qui il gotico incontra l’arabesco e il barocco. Tanti sono gli edifici imponenti, uno su tutti la Cattedrale di Santa Maria, la più grande chiesa cattolica dopo la Basilica di San Pietro in Vaticano. Da vedere anche la Giralda, torre campanaria della Cattedrale, che con i suoi 96 metri di altitudine e l’architettura in stile almohade, rappresenta un vero e proprio simbolo per Siviglia.

Prendi il nome dalla statua posta sulla sua cima, la Fede, che gira a seconda del vento e viene quindi chiamata dai sivigliani Giraldillo. Da visitare anche la suggestiva Plaza de España, decorata con marmi, ceramiche e mattoni. Costruita nel 1929, la sua forma raffigura il grande abbraccio della Spagna e le 58 panchine che sono su di essa collocate rappresentano le province spagnole. Qui scorre il fiume della città, il Guadalquivir. Siviglia è anche un posto ideale per lunghi aperitivi, per serate all’aperto, per degustare i vini prodotti in loco e le particolarità della squisita gastronomia andalusa.

2. Granada

Un’altra città da visitare è sicuramente Granada, in particolare bisogna assolutamente vedere il suo quartiere più antico, l’Albaicin o Albayzin, cuore dell’antica città araba tutt’oggi conservato. Questo quartiere dà sull’Alhambra, una vera e propria cittadella fortificata moresca, rimasta intatta anche dopo la riconquista dei sovrani cattolici, che data la sua incomparabile bellezza, decisero di conservarla e trasformarla in un palazzo reale.

3. Cordoba

Anche la città di Cordoba vi sorprenderà. Cordoba era la capitale di al-Andalus, che nel Medioevo prendeva proprio il nome di “Califfato di Cordoba”. All’epoca era la città più popolosa d’Europa, grande centro culturale e religioso. Nonostante sia molto cambiata nei secoli, oggi è ancora possibile scorgere molti segni del suo glorioso passato: si può visitare infatti la Mezquita, antica grande moschea, oggi cattedrale dell’Immacolata Concezione di Maria Santissima o la Juderia, l’antico quartiere ebraico della città.

4. Marbella

Chi cercasse la frescura del mare non può che rivolgersi alla Costa del Sol. Un tempo patria di pescatori, negli anni Sessanta è diventata un luogo di culto per il jet-set internazionale. Tante cittadine sulla costa sono un ottimo esempio di questo cambiamento e un luogo ideale per passare l’estate. Ad esempio, ci sono tante buone ragioni per visitare Marbella, cittadina di mare della Costa del Sol, un tempo particolarmente amata da divi come Audrey Hepburn, Ava Gardner e Cary Grant. Nel corso dei decenni la città si è aperta al turismo estivo, accogliendo migliaia di turisti ogni anno. Oggi vanta strutture ricettive di ogni tipo e per ogni esigenza, ristoranti, bar e locali notturni. Il suo clima, il suo cibo e la sua vita notturna garantiscono relax e divertimento.

5. Malaga

Sempre sulla Costa del Sol, proprio vicino alla Costa Maresme di cui vi ho parlato qui, una delle località più affascinanti è senza dubbio Malaga, città natale del pittore Pablo Picasso. A lui è dedicato l’omonimo museo, che ospita oltre 200 opere dell’artista. Da visitare anche l’Alcazaba, lo splendido palazzo moresco con vista sul mare e la Cattedrale dell’Incarnazione, una delle più significative opere del rinascimento spagnolo. Tanto il divertimento e il fermento tra le vie della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.