Luoghi del cuore, unici, speciali indimenticabili. Ognuno di noi ne ha almeno uno, un luogo a cui è particolarmente legato. Il mio posto speciale è Dublino perché ci ho vissuto e l’ho amata tanto. La amo ancora e non credo che dimenticherò mai il tempo trascorso a conoscerla ed esplorarla, tempo in cui senza saperlo conoscevo ed esploravo anche lati di me che ignoravo.

Come non sorridere (e commuoversi) pensando alle sue distese di verde infinito, la fierezza e giovialità degli irlandesi, l’atmosfera perennemente festosa che si respira tra le sue strade, i colori di Temple Bar e un cielo magnifico che mi bastava guardarlo, anche nelle giornate no, per tornare a sorridere. 

Dopo il piccolo sondaggio lanciato sulla pagina Fb di Ti Racconto Un Viaggio per scoprire quali sono i siti internet più amati dai viaggiatori per organizzare viaggi lowcost, ho pensato di chiedere ai fan di svelarci e raccontarci i loro luoghi del cuore, quei posti indimenticabili e particolarmente cari che, nonostante il passare degli anni, restano impressi nei ricordi…

Quei luoghi che ci fanno battere il cuore ogni volta che qualcuno ne parla o ne scrive, ogni volta che ci imbattiamo in una vecchia fotografia. Sono sicura che ogni viaggiatore ha almeno un luogo del cuore che rispecchia questa descrizione e i commenti che leggerete lo dimostrano!

Mena

Il luogo che più mi è rimasto nel cuore è senza ombra di dubbio Düsseldorf, per svariati motivi : perché ho partorito il mio primo figlio, perché ho conseguito gli esami per la patente di guida lungo il Reno, perché ho imparato il tedesco, perché. ….perché. . . Nei miei ricordi conservo il profumo dei Bratwürsten, la pasta del mattino il BInenstick, il rumore della città vecchia – Altstadt, il via vai dei Kaufof, le mitiche vetrine di Kingsallee e lo strassebahn che spaccava il minuto. Meno piacevole è il ricordo dell’atteggiamento di molti giovani tedeschi nei confronti degli stranieri.

Eleonora

Il mio luogo del cuore è Malta, piccola isola con tanti tesori.. scoprirla è stato meraviglioso!

Catia

Mi spiace deludervi tutti; nel mio cuore ha trovato alloggio sicuro una piccola cittadina calabrese; vicina a Parigi che conosco da tanto tempo e visitata varie volte in lungo e largo, si è accomodata dolcemente e si chiama Diamante ed ogni volta che vado a trovarla mi allarga le braccia sempre; così come fa la sua gente: genuina e sincera.

luoghi_cuore_posti_indimenticabili

Paolo

Il mio luogo del cuore è Napoli, un città in cui torno spesso e che da sempre mi affascina. Ha una bellezza particolare, insolita che la rende una città unica al mondo. Le botteghe storiche e i personaggi che si incontrano fanno il resto, insieme alla pizza e al caffè ovviamente.

Flora

Il mio posto del cuore è l’isola di Skye ma non ci sono ancora stata!

Emanuela

A me e`rimasta nel cuore Malisana… sono stata ospite di una mia amica..ho passato dei giorni speciali..sopratutto con persone speciali..e con tantissima libertà!

Giovanni

Ci sarebbero tanti posti del cuore ma quello che più mi ha colpito e che difficilmente dimenticherò é stato Edimburgo. Lì ho iniziato a capire come funzionavano davvero le cose fuori dall’Italia!

Stefania

Pur essendo nata a Roma. Sono legata alla Liguria.. Ho vissuto sia Savona che a Genova e le amo moltissimo.Genova per me è un teatro a cielo aperto dove ho passeggiato è respirato storie altrui conservando un’appassionata storia personale. A Savona sono arrivata con 2 bambini piccoli e sono stata accolta con amorevole solidarietà ma una discrezione che non ho mai trovato altrove…. Amo la Liguria è anche i liguri che dietro quella apparente ruvidezza hanno un animo gentile e riservato.

Giorgio

Vienna con il Ring,Schoenbrunn,
il Prater,Szent Istven,Donau,Hofburg e tutta l’atmosfera e Malta con i suoi paesini sparpagliati, il mare cristallino, i forti imponenti, la storia che si respira.

Alessandra

2 sono i miei luoghi del cuore: la Grecia e Capri.
Questi 2 luoghi segnano momenti importanti per la mia vita, sono 2 momenti di crescita e consapevolezza legati all’adolescena uno e al mio essere moglie e mamma l’altro.
Luoghi del cuore e luoghi evocativi, per la presenza di una natura stupenda e incontaminata di tranquillità e di amore.
A 15 anni arrivai in Grecia partendo da Pesaro a bordo di una barca a vela.. Era il 78 e mi sentivo una esploratrice curiosa e fortunata e la Grecia con le sue isole mi mostró tutta la sua bellezza e il profumo del l’amore…
Il mare, i porti di Corfù, Itaca e Zante svelavano le loro bellezze e il vento portava con sè la storia di un grande popolo.
Sarei stata lì per tutta la vita ma un mese era oramai passato ed era arrivato il tempo di tornare.
L’altro luogo del cuore , come ho già detto, è Capri.
A Capri andai per il mio 10 anniversario di matrimonio lasciando a a casa le mie figlie.
Era il 97 e vivemmo l’isola intensamente.
Durante il giorno con una barca a cercare piccole grotte dove amoreggiare e di sera aperitivo alla Piazzetta e cena nei tipici locali dove imperava il profumo di limoni.
Amore, natura, passione e la bellezza della nostra gioventù… non mancava nulla.

Oggi ho 55 anni e vorrei ripartire per poter provare ancora quei sentimenti con la consapevolezza e lo sguardo del l’età matura.

Antonio

La mia città del cuore è Varsavia: perché è una città che è in piena trasformazione, una città che guarda al futuro!

Nico

Londra è Barcellona. Londra ci ero stata per 2 mesi e ho fatto un sacco di cose, anche se avevo solo 18 anni. A Barcellona invece ci ero andata dopo che mi era accaduta una cosa non piacevole e anche lì ho fatto e visto molte cose. Ci ho anche visto i Metallica nel 2009. 

Carlo

New York e Sidney. Di New York mi ha colpito la vista di Manhattan dal fiume Hudson , passando sotto tutti i ponti . I vari quartieri, Times square ecc. ecc. Di Sidney …la Bellezza complessiva della città e la sua vicinanza a spiagge bellissime e tanti altri siti naturalistici. In più la gentilezza e disponibilità degli Australiani.

Maria Grazia

Venezuela: Amazzonia, Gran Sabana e LOS ROQUES! L’unico paese del sud America in cui sono riuscita a portare mio marito! Ho viaggiato tanto per lavoro sempre con il dispiacere di non poter condividere…e quando sono riuscita a strappare dal lavoro mio marito ho scelto il Venezuela per farne il nostro angolo di paradiso.

Lorella

Anche il mio è Dublino. Le due settimane più belle della mia vita. Sono tornata a casa solo perché c’era mio figlio che all’epoca aveva 16 anni, altrimenti sarei rimasta lì, credetemi. 

Yann

L’Iran. Gente meravigliosa, gentilissima, curiosa e molto generosa, architettura stupenda, città bellissime, deserti… Tutto emozionante! Anche un sentimento di sicurezza mai visto finora!

Cristiano

Napoli, ci sono stato due volte e immergermi nell’atmosfera della città, andare alla sera nelle trattorie dei quartieri spagnoli, avere a che fare con le persone, é qualcosa che ti rimane dentro e che non sono in grado di spiegare. In più ho amici che vivono li, che ti fanno sentire a casa tua, spalancandoti la porta di casa loro.
Ogni volta che vado via da li é sempre un dispiacere enorme…….

Giacinta

Ne ho 2 in realtà: Parigi, perché è stato il mio primo viaggio all’estero, ed ancora ricordo l’emozione di essere riuscita a salire fino alla punta della Torre Eiffel (soffro di vertigini), e di essermi fatta forza per guardare il panorama di notte. Qualcosa di davvero indimenticabile.
Poi ovviamente Edimburgo, un quartiere in particolare, Morningside, perché ci ho vissuto quando mi sono trasferita per circa 2 anni e mezzo, oltre ad essere una zona bellissima della città.

E voi, ce l’avete un luogo del cuore in cui vorreste andare o tornare? Scrivetelo nei commenti e raccontatemi perché è così speciale…

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.