motivi per visitare Modena

Cosa vedere a Modena: 10 posti da non perdere

Le motivazioni per visitare Modena sono tante ma sicuramente l’arte e i monumenti occupano un posto speciale nella classifica. Ah dimenticavo, i motori! Eh già perché la piazza principale di Modena, Piazza Grande è stata inserita dal 1997 tra i siti UNESCO e questo sarebbe già uno dei buoni motivi per visitare Modena. Vogliamo parlare dei suoi monumenti e gallerie d’arte, una su tutte le Gallerie Estensi, una delle più belle raccolte di dipinti del mondo. Ma Modena è anche terra di motori: sono nate qui Ferrari, Maserati, Ducati, Lamborghini, simboli della Motor Valley, tanto per capirci! E se questi non fossero abbastanza, ho stilato per voi questa lista su cosa vedere a Modena in un giorno o un weekend con 10 posti da non perdere!


Leggi anche: Cosa vedere in Emilia in 3 giorni


Cosa vedere a Modena: 10 posti da non perdere

1. Piazza Grande

Non posso iniziare questo elenco di cose da vedere a Modena con questa piazza, Piazza Grande, il suo cuore pulsante. Qui si trova la “Preda Ringadora”, ovvero la “pietra arringatoria” che accompagna i modenesi da secoli, ma anche luogo di sentenze e di esposizione cadaveri durante il medioevo. Imperdibile anche il Palazzo Comunale che si affaccia sulla piazza. Bellissime le sue sale e il “Camerino dei Confirmati” dove è custodita la famosissima “Secchia Rapita”, un trofeo vinto dai modenesi contro i bolognesi nella battaglia di Zappolino.

2. “La Bonissima”

Questa piccola statua che guarda la Piazza dall’alto è da sempre un simbolo di Modena. Alta appena 137 cm, ha un’importanza quasi leggendaria tanto da essere entrata tra i vocaboli del dialetto modenese per indicare una persona famosa. Le storie ed interpretazioni sono tante. Secondo alcuni fu eretta in onore di una nobildonna molto generosa che, in un periodo di carestia, aveva sfamato il popolo, chiedendo aiuto agli altri notabili della città mentre per altri rappresenterebbe la Bona Estima, ovvero il luogo del commercio. Infine, potrebbe trattarsi di una “Bona Dona” ovvero “Buona Donna” vissuta nel 570. Si tratterebbe di una donna longobarda di nome Gundeberga la cui lapide è conservata all’interno della cripta del Duomo di Modena.

3. Duomo di Modena

Stupendo capolavoro romanico, dichiarato patrimonio dell’UNESCO dal 1997, il Duomo di Modena è stato realizzato dall’architetto Lanfranco. Al suo interno è presente anche una meravigliosa cripta in cui sono conservate le spoglie del Santo Patrono San Geminiano. Da non perdere anche il Museo del Duomo e il Museo Lapidario del Duomo, ospitati rispettivamente al primo piano e al pianterreno del Complesso delle Canoniche, fra il Duomo e la Ghirlandina.

4. La Torre Ghirlandina

Vi state ancora chiedendo perché visitare Modena? Un altro motivo valido è la sua “Ghirlandèina”, la Torre Ghirlandina convinzione che la Ghirlandina, per i modenesi, il campanile più bello del mondo. È possibile entrarci e salire in cima. Dai suoi 86 metri regala un bellissimo panorama. Pare che, nelle giornate più limpide, si possa godere di un’ampia vista, fino a Ferrara!

5. Galleria Estense

Come dicevamo, Modena è ricca di arte e tra le cose da vedere non può mancare la Galleria Estense. Sono sicura che lo troverete un ottimo motivo per visitare Modena. Qui si trova una collezione unica e molto preziosa, di proprietà dei Duchi d’Este. A catturare la vostra attenzione sarà sicuramente l’Arpa Estense, realizzata in legno d’acero, di pero e di cirmolo, e abbellita con dipinti a tempera. Se per caso vi trovate ad andarci la prima domenica del mese, l’ingresso è gratuito. Carpe diem!

6. Museo Enzo Ferrari

Torniamo a parlare di motori, altro fiore all’occhiello di Modena e dell’Emilia Romagna in genere. In particolare, come dicevo all’inizio, questa è la patria, tra le tante, di una vera eccellenza italiana: la Ferrari. Se siete appassionati, non potete assolutamente perdervi il Museo Enzo Ferrari, allestita per volere del suo illustre cittadino Enzo Ferrari, pilota e fondatore della casa automobilistica. All’interno del museo, potrete, da un lato ripercorrere la vita di Enzo Ferrari e dall’altro, nell’area espositiva, riscoprire le meraviglie ingegneristiche che hanno fatto la storia del nostro Paese, con uno sguardo al futuro.

7. Palazzo Ducale

Capolavoro dell’architettura barocca residenziale, il Palazzo Ducale di Modena è stato sede della Corte Estense, così importante per questa città, e oggi ospita l’Accademia Militare. È un edificio imponente, sontuoso e ricchissimo, voluto da Francesco I, uno dei Duchi di Modena. Il Duca, che aveva in mente la costruzione di una reggia sfarzosa, al pari di altre residenze europee, commissionò il lavoro ai più grandi artisti dell’epoca e, nel tempo, hanno lavorato alla realizzazione: Girolamo Rainaldi, Bartolomeo Avanzini, Gian Lorenzo Bernini, Francesco Borromini e Pietro da Cortona. Non non serve aggiungere altro!

8. Mercato Albinelli

Ci avviamo verso la conclusione della nostra top ten ma visitare Modena vale la pena per un altro motivo ancora: il suo mercato alimentare, sullo stile della Boqueria di Barcellona e per questo tra pe cose da vedere. Sto parlando del Mercato Albinelli, considerato da molti il mercato più bello d’Italia. La sua costruzione risale al 1900 ma il suo aspetto è rimasto pressoché invariato. La sua atmosfera un po’ retrò lo rende davvero suggestivo e imperdibile tra le attrazioni di Modena. Ma oltre a vedere con gli occhi, vi consiglio di assaggiare con il palato. Qui si trovano, infatti, alcuni dei migliori prodotti tipici di Modena e provincia, da acquistare o mangiare al momento. Di venerdì e sabato apre anche di sera!

9. Parco delle Rimembranze

Per una sosta relax a Modena oppure una passeggiata nella natura, quello che fa per voi è il Parco delle Rimembranze, situato al confine tra il centro storico e la periferia e dedicato “ai 960 caduti del comune di Modena” durante la Grande Guerra. Pochi turisti lo visitano e ancora meno le guide che lo suggeriscono, forse anche per la sua posizione decentrata, ma merita una visita, soprattutto per la passeggiata delle Mura, che si snoda per i viali e vi permetterà di ammirare edifici di notevole interesse storico e culturale.

10. Teatro Comunale

E come non programmare una sosta nel bellissimo Teatro Comunale Luciano Pavarotti? Si tratta del principale teatro lirico di Modena, realizzato anch’esso da Francesco Vandelli, architetto della corte del Duca Francesco IV di Modena, a metà dell’Ottocento. Il teatro è stupendo – in particolare ammirerete il soffitto, caldo e colorato, con le decorazioni di Crespolani e Manzini – e anche la programmazione, che si muove tra liricaballetto e concerti, è sempre molto stimolante e di alto livello. Potreste quindi pensare di passarci una serata alternativa, che sia con la vostra dolce metà o con un gruppo di amici. Oppure è possibile prenotare una visita guidata. Ad ogni modo, non perdete l’occasione di vederlo, ci ringrazierete del consiglio.

Un altro motivo per visitare Modena

(+1). I modenesi

Sì, certo Piazza Grande è incantevole e i tortelloni con ripieno di zucca sono spettacolari e ti mettono l’animo in pace, ma tra i motivi per visitare Modena ce n’è anche un altro: i modenesi. Vi basterà percorrere i portici, entrare in un bar per la prima colazione, e scoprire che il “buongiorno cara”, ha il suo perché. Certo, le bellezze monumentali a Modena non mancano, come avete visto, con il Duomo e la Ghirlandina, Piazza Grande, i Musei, il Palazzo Ducale, le sue piazze, tutto racchiuso in un centro storico che vale la pena scoprire a piedi e se siete sportivi, in bici. Ma c’è un qualcosa nell’aria, un’atmosfera surreale e magica che rapisce e incanta.

Una genuinità nei gesti, un’eleganza nel mostrarsi, ma non troppo, una semplicità nei sorrisi e nell’orgoglio di essere modenesi. Essere modenesi belli e forti. Qualcuno penserà che l’Italia tutta sorride, con la sua cultura, la sua cucina, le sue bellezza e tutto l’oro che abbiamo. Sì, è così, l’Italia tutta è bella, ma ogni angolo hai il suo perché, e ce l’ha a modo suo. Modena e i modenesi hanno il loro perché nelle maniere, nei volti, nei sorrisi, nella spontaneità e nell’attenzione, che li contraddistingue e li rendono unici e speciali e rendono te stesso ricco e felice, allo stesso tempo.

Dove dormire a Modena

Se non sapete dove dormire a Modena vi suggerisco di utilizzare Booking. Ci sono un sacco di alloggi disponibili per tutte le tasche e per tutte le esigenze, anche per chi sta organizzando un viaggio con i bambini e ha necessità di avere tutto vicino e a portata di mano. Inoltre, se prenotate su Booking ho un regalo per voi. Grazie al programma “Affiliate partner” al quale sono iscritta, infatti, potrete accedere ad incredibili “deal” (affari) sulla vostra prenotazione. Accaparrarsi le tariffe scontate è molto semplice. Cliccate Vedi tutte le offerte e dopo qualche secondo vi apparirà l’elenco di hotel a prezzi scontati. Scegliete quello più adatto a voi e potrete beneficiare di “offerte” a tempo davvero convenienti, da prenotare subito!

Booking.com

Grazie per la tua visita! Se ti va, lasciami un commentino qui sotto. Mi faresti molto felice! Ti aspetto anche su Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.