Come scegliere un hotel online: vi racconto la mia esperienza

Scegliere un hotel online è sempre un momento cruciale. La magia di un viaggio infatti si nutre anche dell’ospitalità dell’albergo in cui si soggiorna: un sontuoso kit cortesia per coccolarsi durante e dopo la doccia, una prima colazione da leccarsi i baffi, la comodità e la sicurezza di disporre nella propria camera di una cassaforte con kit ricarica interno per proteggere e alimentare tablet e/o notebook. Nella mia esperienza di traveller ho imparato, che scegliere un buon hotel online vuol dire assaporare ed esaltare l’esperienza di viaggio, mentre un albergo non idoneo può arrivare a rovinare, o quasi, l’emozione di esplorare un nuovo angolo di mondo.

Come scegliere un hotel online

Le regole base che ho appreso

Nell’era del web scegliere un hotel online, e parlo ovviamente per esperienza diretta, è solitamente l’opzione migliore: si risparmia, si può prenotare l’albergo comodamente da casa, si possono esaminare in breve tempo moltissime strutture ricettive e si hanno sott’occhio tutti i dettagli dell’hotel, ossia cosa offre e cosa no. Se volete il minibar ben rifornito in camera, l’asciugacapelli, le ciabattine hotel, per esempio, avete modo di scoprire se un albergo ve li mette a disposizione o no prima di prenotare, basta controllare la scheda dei dettagli della camera.

Posizione dell’hotel

Andando per ordine, per scegliere un hotel online, posizione dello stesso e stile della camera sono fra i primi fattori da considerare. Talvolta una bellissima struttura risulta poi ubicata molto, troppo lontano dalla meta reale del viaggio e vi trovate costretti a sprecare nel tragitto di andata e ritorno da e per l’hotel buona parte del vostro prezioso tempo destinato all’esplorazione di siti interessanti. A voi la scelta comunque! A volte un hotel può essere lontano dal centro ma avere un ottimo rapporto qualità-prezzo e risultare tutto sommato più conveniente!

Attenzione, nel momento di scegliere l’hotel online, anche agli orari del check in. Ormai quasi tutte le strutture includono tra i servizi una reception aperta 24 ore su 24 ma per quelle più piccole potrebbe non essere così. Alcune potrebbero essere aperte solo per alcune ore durante la giornata e attivare, fuori da quegli orari, dei dispositivi elettronici per l’accesso. A me è capitato nel mio viaggio ad Helsinki (di cui ho parlato qui), di arrivare stanca in hotel dopo mezzanotte e dover seguire delle istruzioni un po’ complicate per entrare!

Arredamento e accessori della camera

L’arredamento della camera d’albergo, dal canto suo, dev’essere un mix ben riuscito di design gradevole, in grado di evocare un’atmosfera accogliente, non anonima, e di praticità. Io trovo indispensabile un frigobar, una cassaforte hotel con kit ricarica e possibilmente dotata di serratura elettronica, un bollitore, un piano di lavoro funzionale con scrivania “agibile” (se la tv occupa l’intero ripiano dove mi siedo?), penna per fissare gli appunti per il blog, una televisione e il wifi.

Se trovo anche il vuotatasche, lo apprezzo molto, e consiglio anche a voi di usarlo, perché in vacanza siamo tutti più distratti e lo smarrimento in qualche angolo della stanza del portachiavi dell’hotel è statisticamente frequente. Infine, la vista panoramica è il mio ultimo, personalissimo must. In bagno invece non rinuncio a un asciugacapelli, un kit linea cortesia a base d’ingredienti ipoallergenici e dalle fragranze evocative, ciabattine, possibilmente un tappetino antiscivolo monouso.

La colazione

La colazione in hotel è un’altra mia abitudine di viaggio. Mi piace trovare un dispenser di cereali e un dispenser di bevande, hanno un “sapore di hotel” ormai familiare che per me è una sorta di imprinting legato ai viaggi. A parte questo, la colazione mi fornisce il pieno di energie per affrontare al meglio le novità entusiasmanti della giornata, ma non solo. Ho alcuni fantastici ricordi di viaggio legati al momento breakfast, grazie ad albergatori illuminati che accanto alle consuete proposte self service internazionali e standardizzate hanno aggiunto specialità gastronomiche locali.

In altri casi al contrario ho trovato ad attendermi colazioni povere o una disposizione del self service poco razionale. Durante il mio soggiorno a Riga, giusto per fare un esempio, ho sperimentato entrambe le situazioni: riuscire a servirsi era un’impresa, peraltro inutile vista la scarsa qualità del cibo. Eppure senza finire in Lettonia, anche da noi, diversamente da quello che si può pensare, non sempre le colazioni all’italiana sono degne di questo nome.

Albergatori, leggete e approfittate dei preziosi consigli del blog Impresa Hotel, incentrato sulle forniture alberghiere e sul problem solving a 360° dei vari quesiti che si presentano nel mondo delle strutture ricettive! Quanto a voi che vi chiedete come scegliere un hotel online, se come me preferite l’opzione colazione inclusa, verificate se è continentale, ossia a base di brioche, the e caffè, oppure self service, cioè completa.

Il momento giusto per la prenotazione

In generale, ho imparato nel corso degli anni che è meglio scegliere un hotel online prenotando con largo anticipo, almeno 2-3 mesi, oppure approfittando delle offerte last minute. Nel primo caso si può valutare con calma, difficilmente esiste il problema tutto esaurito e i prezzi sono ancora tendenzialmente stabili. Viceversa, man mano che la prenotazione si avvicina alla data del soggiorno le tariffe possono aumentare, vale in particolare per l’alta stagione, ma oggi che tutti viaggiano la regola è valida spesso tutto l’anno.

Le offerte last minute sono allettanti dal punto di vista economico grazie ai super-sconti, e hanno un sapore di avventura più on the road. Spero, però, i prezzi esageratamente ribassati ci distraggono a tal punto, catturando la nostra attenzione ed euforia, che non prestiamo attenzione a recensioni di altri utenti, servizi inclusi nella camera (come la presenza di un bagno privato) e lontananza dal centro. Quindi bene accaparrarsi offerte e sconti ma attenzione a tralasciare aspetti per voi importanti del soggiorno.

Un commento

  1. Pingback: HOTELES Y ALOJAMIENTOS DEL MUNDO: 30 POSTS QUE AYUDAN PARA VIAJAR [1] | Viatges pel Món

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.