Cosa fare e vedere in Franciacorta (anche se sei astemio)

Per la maggior parte delle persone Franciacorta vuol dire “vino”. E quando sono stata invitata al blog tour #DiscoverFranciacorta ammetto di aver pensato immediatamente ad una giornata dedicata alla visita di cantine e vigneti. Ma cos’è la Franciacorta e soprattutto dov’è? Ebbene, con il termine “Franciacorta” si fa riferimento ad una regione collinare della Lombardia compresa tra Brescia e il Lago d’Iseo, particolarmente famosa per la produzione di spumante.

In realtà, ho avuto modo di scoprire fin dall’inizio del mio viaggio che bere spumante non è l’unica cosa interessante da fare in Franciacorta e che, come vi dimostrerò nelle prossime righe, questa resta una meta sempre “frizzante” da visitare anche grazie ad una straordinaria combinazione di natura, storia e cultura. Astemi di tutta Italia non preoccupatevi, quindi… il territorio della Franciacorta saprà accogliervi e conquistare anche voi con il suo affascinante patrimonio culturale e naturale.

Passeggiare alle Torbiere del Sebino

Una delle cose più belle da fare in Franciacorta è sicuramente trascorrere del tempo in mezzo alla natura, e non solo quella dei vigneti. C’è un luogo poco conosciuto all’estremità meridionale del Lago d’Iseo, perfetto per una lunga passeggiata: la Riserva Naturale Torbiere del Sebino. Noi ne abbiamo esplorato un piccolo tratto ma vi consiglio di percorrere l’itinerario completo per assaporare davvero tutta la bellezza e la magia della riserva, tra scorci fiabeschi, sentieri immersi nel silenzio, pontili di legno e numerosi uccelli migratori.

Visitare un antico Monastero

La presenza dei monasteri in Franciacorta è strettamente collegata alla coltivazione della vite poiché quando, con la caduta dell’impero romano, la viticultura entrò in crisi furono proprio i monaci a riprenderla. Visitare un monastero è, quindi, un’esperienza imperdibile e a Provaglio d’Iseo si trova un monastero molto speciale, il Monastero di San Pietro in Lamosa, un edificio religioso risalente al 1083 davvero unico nel suo genere poiché al suo interno sono rappresentate tutte le epoche storiche da quella romana a moderna. Andateci, sarà come viaggiare nel tempo!

Degustare in una cantina storica

Non me ne vogliano gli astemi in ascolto ma la visita ad una cantina con degustazione di vini deve necessariamente rientrare tra le cose da fare in Franciacorta. Durante il tour, noi blogger siamo state ospitate dalla storica cantina Bersi Serlini, un angolo meraviglioso della Franciacorta in cui immergersi completamente e lasciarsi andare a profumi e sapori. Solo così si può comprendere ed apprezzare appieno il lavoro e l’impegno quotidiano che ci mettono Arturo Bersi Serlini, Presidente della Maison, insieme alle figlie Chiara e Maddalena per offrire al pubblico non semplicemente un prodotto ma un’esperienza, un sogno, un’emozione. E io gustando con gli occhi e con il palato, qui mi sono davvero emozionata!

Entrare in un’Abbazia Benedettina

Un altro luogo che abbiamo visitato e che vi consiglio di mettere assolutamente nella lista delle cose da vedere in Franciacorta è la bellissima Abbazia Benedettina di San Nicola a Rodengo Saiano, fondata verso il 1000 dai cluniacensi, una delle congregazioni dell’Ordine di San Benedetto. Passeggiare attraverso i suoi splendidi chiostri dove regnano silenzio e spiritualità, attraversare una dopo l’altra le sue sale impreziosite da preziosi affreschi e immaginare come pietra dopo pietra i monaci hanno realizzato quest’abbazia è un’esperienza che lascia il segno.

Vedere un castello medievale

Dopo aver messo i piedi in Franciacorta ho fatto un’altra scoperta: la Franciacorta è anche terra di antiche fortezze e nell’itinerario non può mancare la visita ad un castello medievale. Ve ne suggerisco due: il Castello Bornato, costruito nel XIII secolo, da cui si gode di una incantevole vista sulle verdi distese di vigneti franciacortini e il Castello di Passirano, costruito nel XIV secolo a scopo difensivo, attorno al quale sorgono due ville signorili, oggi utilizzate per feste, matrimoni e cene di gala. Noi per mancanza di tempo ci siamo accontentati di ammirarli dall’esterno ma sono aperti al pubblico per visite e degustazioni.

Noleggiare un pulmino vintage

Come ci si sposta in Franciacorta? L’ideale è utilizzare l’auto per essere liberi di muoversi velocemente da un posto all’altro ma c’è un’altra possibilità: il noleggio. E non un noleggio qualsiasi. Quello che vi sto suggerendo è il noleggio di un mezzo vintage per andare in giro in Franciacorta in un modo simpatico e diverso dal solito. Io, durante il blog tour ho provato il viaggio in pulmino che può ospitare fino a 8 persone (incluso il conducente) e devo dire mi che sono divertita tantissimo. Ma il pulmino non è l’unico mezzo vintage disponibile, vi aspettano anche una Fulvia rossa fiammante, una grintosa Triump e la mitica vespa 125… non vi resta che accendere i motori!

Scrivere articoli richiede moltissimo tempo e impegno. Se il post ti è piaciuto, aiutami a condividerlo: a te non costa nulla, per me è davvero importante!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *