Quando arrivano il weekend e le belle giornate, stare all’aria aperta è un piacere. In questo post condivido con voi qualche consiglio su come organizzare un picnic perfetto con i bambini. Per chi vive in una grande città, ritagliarsi dei momenti di fuga dallo smog e dalla folla per ritrovare il contatto con la natura è fondamentale e organizzare un picnic può essere un’ottima soluzione per stare in famiglia e divertirsi, facendo il pieno di relax e vitamina D. Di seguito alcune ispirazioni e suggerimenti utili su come organizzare un picnic perfetto con i bambini (validi anche in coppia o con amici).

Come organizzare un picnic con i bambini

Organizzare un picnic: cosa portare

Per organizzare un picnic a regola d’arte l’organizzazione è fondamentale e, soprattutto se ci sono dei bambini, non si può lasciare niente all’improvvisazione. Certo, lo spirito di adattamento è fondamentale ma affinché la giornata possa essere piacevole e apprezzata da tutti, è importante gestire tempi ed esigenze in anticipo in modo da viverla con serenità. Tra i punti fondamentali di come organizzare un picnic con i bambini, quindi, bisogna considerare cosa portare con noi, riducendo tutto all’essenziale senza rinunciare a ciò che può servire davvero. Eccovi una lista (anzi due) brevi ma complete di ciò che non deve mai mancare in un picnic con i bambini.

Per mangiare all’aperto:

  • borsa con il pranzo
  • tovaglia cerata
  • tovaglioli di carta
  • piatti usa e getta
  • contenitori ermetici
  • tagliere di legno
  • posate essenziali
  • buste per la spazzatura
  • spray anti zanzare

Per intrattenere i bambini:

  • palle e automobiline
  • materiali creativi
  • libri da sfogliare
  • casse bluetooth
  • giochi di carte
  • giochi da tavolo
  • fogli e pennarelli.

Organizzare un picnic: cosa mangiare

Veniamo alle cose da mangiare per organizzare un picnic che soddisfi i gusti di tutti. Questi sono i cibi e le pietanze che amo e che preferisco cucinare e portare quando organizziamo un picnic in famiglia o tra amici. Vi consiglio di prenderli in considerazione perché sono dei classici che piacciono a tutti e non deludono mai:

  • bruschette al pomodoro, buonissime e facili da preparare e buonissime con olio, sale, pomodorini;
  • quiche e torte salate, sempre perfette per ogni picnic perché saporite e comode da portare e da mangiare anche fredde o temperatura ambiente, da preparare in tante varianti, come zucchine e crescenza, ricotta e spinaci;
  • pizzettine pasta sfoglia, veloci da preparare e cotte in 10 minuti, che si possono gustare con tante combinazioni, a seconda dei gusti, la classica pomodoro e mozzarella, prosciutto e fontina, verdure grigliate ecc.;
  • insalate di riso, queste non possono proprio mancare, sono un must del picnic, sempre buonissime, fresche e personalizzabili con verdure e legumi, ogni volta diversi.
  • cotolette impanate, di manzo o di pollo, impanate con uovo e pangrattato sono un’altra voce che non può mancare nella lista dei cibi da portare ad un picnic. Gradite da grandi e piccoli, sono perfette anche nel panino;
  • torta/crostata alla frutta, comode e ottime come dessert o come merende, per mangiare frutta fresca e di stagione senza doverla lavare, sbucciare e tagliare.

Organizzare un picnic: dove andare

Quando si pensa all’idea di organizzare un picnic viene subito il prato. L’immagine classica del picnic è quella e trovare un parco che ci ospiti per realizzare questa esperienza è facilissimo. In questo post vi ho consigliato alcuni parchi dove organizzare un picnic a Milano ma sono sicura che anche la vostra città ne ha almeno uno carino dove è possibile organizzare un picnic con i bambini, senza allontanarsi troppo da casa. Ci sono, però, altri luoghi alternativi che possono essere sfruttate come location,

  • il giardino, una versione più semplice da realizzare, se possibile, per stare all’aperto, dalla mattina alla sera, con tutte le comodità a disposizione e immersi nel verde e nella pace delle piante e della natura.
  • il terrazzo, un modo per stare all’aperto senza uscire di casa, per chi ha poco tempo a disposizione ma vuole comunque concedersi una pausa rilassante, ideale se si ha a disposizione un terrazzo abbastanza grande da poter ospitare tutta la famiglia;
  • il tappeto, se ne avete uno o anche una semplice tovaglia, stesa sul pavimento del salotto. È l’idea perfetta se i bimbi sono malati o stanchi e si può svolgere a tutte le ore della giornata, anche di sera, con un semplice toast, per una serata cinema in famiglia.

E tu, hai altri suggerimenti hai su come organizzare un picnic perfetto con i bambini?

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.