Non ho mai amato molto l’idea di collezionare lo stesso souvenir per ogni viaggio. Anche perché ogni viaggio è diverso e preferisco portare a casa qualcosa di diverso. Cosa, dipende. Dal mio stato d’animo e da come interpreto quell’esperienza, da come l’ho vissuta, dipende se mi ha colpito qualcosa tanto da volerla portare a casa con me. Generalmente, però, non amo collezionare oggetti e non mi piace riempirmi la casa di cianfrusaglie, anche per una questione di spazio. Preferisco uno stile minimalista in casa così ogni volta che sono tentata dal fare incetta di oggetti, cerco di pensare anche alle relative pulizie. Non un vero e proprio arredamento travel quindi ma il piacere di circondarsi di alcuni “pezzi” distribuiti in tutto l’appartamento per essere circondata dai miei luoghi del cuore.

Arredamento travel: 5 idee originali

1. Calamite da frigo

Chi non ha acquistato una calamita almeno una volta nella vita! Immaginate di comprarne una in ogni viaggio e vi ritroverete un arsenale di calamite da collezione che chiedono di essere posizionate in qualche angolino della vostra casa e quale posto migliore del frigo per tenerle sempre in vista? Io in tutti questi anni di viaggi ne ho accumulate davvero tante, tutte diverse, alcune stranissime, e ognuna mi riporta al luogo che ho visitato e al momento in cui l’ho acquistata. In più, ho trasformato a costo zero e senza difficolta, un anonimo frigo grigio in un allegro raccoglitore di ricordi ed emozioni a colori.

2. Monumenti in miniatura

Un’idea molto facile e simpatica per arredare la propria casa a tema viaggi è quella di collezionare le famose miniature e sistemarle insieme in una zona specifica, come una mensola, una vetrinetta, un tavolino. Non c’è bisogno di acquistarle tutti uguali, identiche o della stessa misura, materiali, forma e altezza. Anzi, l’importante è che ci sia tanta varietà e che siano ben distribuite. Tra i soggetti in miniatura più famosi di solito si trovano miniature di monumenti, piazze, borghi, chiese, rocche, castelli e tanto altro. Chi non ha almeno una miniatura della Tour Eiffel? Ricordo ancora di averne comprate un bel po’ a prezzi stracciati davanti alla Basilica del Sacro Cuore!

3. Cartoline in cornice

Non sono mai passate veramente di moda, loro, le cartoline. C’è stato un periodo, i miei primi viaggi, che spedire cartoline era un vero e proprio rito. Rientrava tra le cose da fare, sempre, in ogni viaggio. Scrivevo gli indirizzi e poi, una volta arrivata a destinazione, mi divertivo a scegliere le cartoline più belle, acquistavo i francobolli e poi trovavo un luogo tranquillo per scrivere delle belle dediche, prima di spedirle al destinatario. Altre le portavo a casa per collezionarle ma finivano poi, negli anni, abbandonate in cantina in uno scatolone. Ecco allora l’idea di recuperarle e incorniciarle per appenderle sul muro del soggiorno e ridare loro così una nuova vita, per utilizzarle come parte dell’arredamento travel.

4. Tazze e bicchierini

Tra i souvenir di viaggio più belli (e più tradizionali) ci sono poi tazze e bicchierini, nel mio caso, di proprietà e gestione esterna (l’appassionato è mio marito!). Acquistare una tazza (ma anche una tazzina) è abbastanza pratico, diciamocelo. Poi tazze, tazzine e bicchierini del luogo visitato sono sempre molto belle e originali, alcuni molto particolari, in più pratici da comprare perché in valigia occupano pochissimo spazio e simpatici per arredare la casa a tema viaggi. E ovviamente utili per bere un tè, un caffè o uno shot! Ecco alcuni bicchierini che abbiamo acquistato durante i nostri viaggi, li abbiamo messi in salotto, pronti per l’uso (eheh).

5. Quadri e poster

Ci sono souvenir di viaggio che non si possono comprare in viaggio. Ci sono destinazioni speciali che meritano più di una penna o di una calamita. A volte vogliamo che occupino un posto speciale nelle nostre case e che diventino parte integrante del nostro home decor. La cosa migliore da fare in questi casi è realizzare stampe e poster personalizzati che si possono acquistare direttamente online. Su Mapness.io ad esempio si trova un vasto assortimento di poster e stampe perfette per arredare le pareti di casa con i luoghi che amiamo di più. Io ho scelto il poster 2 in 1 con la mia città natale e quella di mio marito e un altro che rappresenta il luogo in cui viviamo insieme, entrambi con una raffinata cornice in legno. Per voi uno sconto di 5 euro con il codice TIRACCONTOUNVIAGGIO!

Che ne dite, voi avete realizzato altre idee per personalizzare la vostra casa a tema viaggi?

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.