Tallinn: 5 curiosità da sapere sulla capitale dell’Estonia

Il mio sogno di visitare la capitale estone durava da molti anni ormai e finalmente quest’estate sono riuscita a sfruttare le ferie per vedere Tallin in 2 giorni. Ne sono rimasta entusiasta! È una città davvero meravigliosa, un sogno ad occhi aperti da cui non avrei mai voluto svegliarmi. Andare a Tallinn, però, non è solo monumenti, chiese e atmosfera fiabesca perché ci sono molte curiosità che la riguardano e che possono essere interessanti da conoscere prima di partire. Siete nel posto giusto, qui ho raccolto per voi alcune curiosità su Tallinn che mi hanno colpito! 

5 curiosità da sapere su Tallinn

1. La tradizione dell’albero di Natale

Una delle curiosità più interessanti da sapere su Tallinn farà felice gli amanti del Natale e, soprattutto, degli alberi di Natale. Vi siete mai chiesti da dove nasce questa tradizione? Sicuramente avrete pensato “in Lapponia”, che è da tutti conosciuta come la vera “patria” di Babbo Natale. In realtà, però, la tradizione dell’albero di Natale è comparsa proprio a Tallinn nel 1441, anno in cui per la prima volta veniva realizzato al centro di Raekoja Plats, Piazza del Municipio, un grande abete ricco di meravigliose decorazioni, d’allora presenza fissa durante le festività natalizie.

2. L’unico Municipio in stile gotico

Forse questa curiosità non incuriosirà molti di voi eppure Tallinn ha un primato particolare: si trova qui l’unico Municipio in stile gotico di tutto il Nord Europa. Da notare, poi, la banderuola segnavento che svetta sulla cima della guglia. In realtà, a guardarla bene, noterete che la forma non è quella di una comune bandiera bensì la raffigurazione del Vecchio Tommaso, il leggendario guardiano della città di Tallinn. Si tratta, però, di una copia. La banderuola segnavento originale risalente al 1530 è conservata all’interno del Municipio.

3. Tutti i fantasmi della città alta

Le curiosità e i misteri di Tallinn sono davvero tanti, in particolari quelli che avvolgono la collina Toompea, la parte alta della città. Si racconta, per esempio, che il Cortile dei Re Danesi, un’ampia terrazza con una vista mozzafiato in cui compaiono tre inquietanti statue di frati incappucciati, sia uno dei luoghi più infestati di Tallinn. Pare, infatti, che i fantasmi dei frati domenicani, uccisi durante la distruzione del monastero che un tempo sorgeva nella città alta, siano stati visti vagare di notte e pregare con in mano una croce luminosa.

4. Hi-tech e innovazione digitale

Non ci sono dubbi sul fatto che Tallinn debba essere considerata la capitale più tecnologica d’Europa e tra le prime al mondo per innovazione, diffusione ed utilizzo delle nuove tecnologie, come Internet, l’e-commerce senza dimenticare i software di telefonia digitale. Lo sapevate, ad esempio, che qui è nato Skype? La soluzione tecnica fu messa a punto nel 2003 dai programmatori Jaan Tallinn, Ahti Heinla e Priit Kasesalu proprio a Tallinn. E non mi meraviglia che l’Estonia si sia guadagnata il soprannome di e-Stonia!

5. Il 23° piano dell’Hotel Viru

L’Hotell Viru nasconde una curiosità che gli appassionati di storia apprezzeranno molto. Quello che vi sembra un semplice hotel ospitava al 23º piano la centrale operativa del KGB in Estonia durante la guerra fredda e tutti quelli che passavano da Tallinn erano obbligati a fermarsi qui in modo da poter essere attentamente “spiati”. Oggi per scoprirlo e farsi raccontare interessanti aneddoti e simpatiche curiosità si può partecipare ad un tour guidato in inglese ma è richiesta la prenotazione in anticipo. Per maggiori informazioni visita il sito cliccando su questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.