Sogni di vivere e guadagnare viaggiando? Impara a scrivere ovunque ti trovi!

Viaggiare ti lascia senza parole, poi ti trasforma in un narratore. Ibn Battuta

Riuscire a vivere e guadagnare viaggiando è forse uno dei sogni più belli e difficili che ci siano al mondo. La bellezza di sentirsi liberi e di avvertire quella leggera adrenalina che solo l’emozione della partenza sa dare sono già di per sé sensazioni impagabili e se poi, a queste ci aggiungiamo la scelta di una destinazione che abbiamo da tempo nel cuore, il viaggio non può che diventare “l’esperienza”. Il massimo, però, sarebbe vivere e guadagnare viaggiando. Sembra un sogno impossibile ma se ami scrivere, può diventare realtà. Inizia a scrivere ovunque ti trovi, il resto verrà da solo.

Come scrivere di viaggi in viaggio

1. Porta con te il necessario

Con un computer “in spalla” e tanta voglia di scrivere, se sei un blogger in viaggio puoi infatti esprimerti in tutta la tua creatività e tranquillità senza aver bisogno di particolari supporti o pesanti strumentazioni. Bisogna però avere un minimo di preparazione. L’ideale sarebbe iniziare a capire già prima di partire come impostare il nostro lavoro mentre siamo in viaggio, anche in base alla durata del viaggio. Il computer è necessario oppure ci basta un tablet? Abbiamo bisogno anche di taccuino e penna o è sufficiente lo smartphone per appuntare note o dettagli? Un blogger in viaggio è un blogger felice, soprattutto se organizzato!

2. Abbandonati alla scrittura

Lavorare da casa è un lusso che in pochi possono permettersi ma, a volte, è un po’ noioso. Circondati dalle quattro mura, ora dopo ora, senza vedere altro che la nostra postazione, si rischia di perdere la motivazione. Lavorare in viaggio, invece, offre a noi travel blogger la possibilità di scrivere in un ambiente stimolante attraverso il quale potersi abbandonare completamente al piacere della scrittura, sfruttando al massimo il tempo a disposizione prima di giungere a destinazione e trascorrendo il tempo in compagnia della propria immaginazione.

3. Spostati in treno, se puoi

Il viaggio in treno rispetto all’aereo è, forse, quello preferito da un travel blogger, poiché è il mezzo che garantisce massima stabilità e concentrazione. Se, poi, si ha la possibilità di prendere posto vicino al finestrino allora il semplice lavoro di scrittura si trasforma in un meraviglioso viaggio fatto di parole e immagini, in cui tra una frase e l’altra, possiamo rivolgere lo sguardo si paesaggi che scorrono veloci davanti ai nostri occhi come un film a colori in cui è stato premuto il tasto avanzamento rapido.

4. Fatti guidare dall’ispirazione

Uno dei più grandi vantaggi che ha chi scrive di viaggio in viaggio è quella di poter, infatti, approfittare delle ispirazioni a cui ora dopo ora si viene esposti. Prima di lasciarsi ispirare, però, bisogna saperle cogliere ed emozionare in modo da poterle riportare in parole e racconti di viaggio genuini, coinvolgenti e autentici. Insomma, lavorare viaggiando e guadagnarsi da vivere scrivendo di quello che vede, scopre e ammira durante le proprie avventure è un vero privilegio ma anche un lavoro che impegna anima, mente e cuore!

5. Credici fino in fondo (sempre)

Scrivere di viaggi e farne un lavoro è il sogno di ogni viaggiatore appassionato di scrittura. Da molti questo sogno è considerato irraggiungibile ma mettendoci costanza, impegno e determinazione tutti possiamo raggiungere i traguardi importanti a cui aspiriamo. Per riuscirci, però, dobbiamo crederci (fino in fondo), andare avanti, sempre, anche in quei giorni in cui non ci sentiamo proprio all’altezza, bisogna continuare a lavorare, a scrivere, ad ascoltare il nostro cuore, giorno dopo giorno. Solo così riusciremo a toccare quello dei nostri lettori.

Qualche consiglio per intraprendere il lavoro di travel blogger? Qui ne trovi 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.