Perché scrivere un blog di viaggi? La risposta di 5 travel blogger

Scrivere un blog di viaggi è per un travel blogger il modo più concreto, tangibile e gratificante per ricordare e condividere le proprie avventure intorno al mondo. In realtà, l’amore per i viaggi e per la scrittura sono passioni abbastanza comuni tra le persone ma non tutti decidono di trasformarle in un progetto di travel blog e rendere pubbliche le loro esperienze personali di viaggiatori. E allora da dove nasce la voglia (e il bisogno) di farlo?

Perché aprire e/o scrivere un blog di viaggi? Io ne ho già parlato qui e adesso sono curiosa di leggere cosa ne pensano le mie colleghe travel blogger. Vi presento, in ordine cronologico: Chiara, Greta, Marta e Serena che ringrazio per essere qui a parlarci di loro. Ma ci sono anche io a dirvi la mia e sono sicura che la nostra passione, facilmente percepibile da quello che scriviamo, aiuti anche voi ad avvicinarvi a questo mondo davvero affascinante. Buona lettura!

Chiara – Pret à Partir con Chiara

chiaraLa scelta di diventare Travel Blogger è nata per me dalla naturale fusione di due mie grandi passioni, la scrittura prima e l’amore per i viaggi in seguito. Cerco di trasmettere le emozioni che vivo durante il viaggio ma anche nella fase di scelta della destinazione e nella stesura dell’itinerario, che per me sono importanti tanto quanto il momento della partenza stessa. I motivi per cui racconto i miei viaggi sono sostanzialmente due: da un lato perché nella vita come sul web mi piace condividere le mie esperienze con chi ha i miei stessi interessi, e spero di riuscire ad ispirare qualcuno che mi legge verso le mete che mi hanno maggiormente colpito. Dall’altro lato mi piace pensare di essere utile nell’organizzazione di un viaggio totalmente fai da te, nella scelta dell’itinerario, nella selezione delle principali attrazioni da vedere, o anche riuscendo a trovare qualche offerta interessante o qualche “trucchetto” per far risparmiare un po’ di soldi a chi mi legge. La mia filosofia è che chi sa cercare riesce anche a trovare il modo di “viaggiare di più spendendo di meno” e se qualcuno mi ringrazia per avergliene dato modo o è soddisfatto per un viaggio che gli ho suggerito non posso che esserne felice!

Greta – The Greta Escape

gretaNon so di preciso quando è avvenuto il fatidico passaggio da Viaggiatrice a Travel blogger ma sicuramente negli ultimi tempi il mio modo di viaggiare sta cambiando sempre più.  Grazie a colleghi ed Enti del Turismo sto conoscendo posti che non avevo mai preso in considerazione, ampliando notevolmente i miei interessi. Vedere ma soprattutto provare sulla mia pelle ogni esperienza con cui entro in contatto è diventata un’esigenza e ho imparato a non tirarmi indietro proprio davanti a nulla, come è stato per la discesa in bici giù dalla strada più pericolosa del mondo: la Carretera de la Muerte, in Bolivia! Poterlo raccontare, al mio rientro, è stato come rivivere daccapo quell’emozione! Sono motivata e stimolata dai miei lettori a scoprire cose sempre nuove e il più curiose possibile. La mia passione si è spostata dal semplice “viaggiare”, al “viaggiare per condividere” e questo cambiamento mi fa sentire ogni giorno più ricca!

Marta – Viaggi e Sorrisi

martaPer me essere Travel Blogger significa rincorrere un sogno. Ora lavoro per viaggiare, un domani vorrei tanto poter invertire i verbi della frase e poter viaggiare per lavoro. “Sogna, ragazzo sogna non cambiare un verso della tua canzone, non lasciare un treno fermo alla stazione, non fermarti tu…” cantava Roberto Vecchioni. E così quel treno l’ho preso, sogno, viaggio, sorrido, scrivo perché delle mie impressioni, dei miei sorrisi, del mio percorso in punta di piedi lungo le vie del mondo, rimanga un’impronta e sono felice. Si, perché entrare nella mia casetta virtuale, il mio blog di viaggi mi fa stare bene, mi fa sorridere, come quando arriva un commento, un mi piace, un “complimento”, come quando vedo che i miei articoli sono apprezzati, tutto questo mi dona gioia. Ho imparato più viaggiando che studiando e ho capito che un sorriso vale più di mille parole!

Serena – Souvenir of a Black Cat

serenaHo deciso di aprire il mio blog di viaggi perché amo viaggiare ed amo scrivere. Decisamente perché amo moltissimo scrivere. Raccontare storie, esprimere pensieri, condividere esperienze e riflessioni. E’ una sorta di bisogno. Lo è sempre stato. A volte mi è servito da terapia; spesso è di grande aiuto per fare chiarezza dentro di me; sempre, comunque, è qualcosa che mi fa sentire viva, che mi aiuta ad assaporare ancora di più quello che vivo, una volta che l’ho tradotto in parole scritte. Ho sempre scritto tanto, da sempre. E credo che, forse, sia quello che riesco a fare meglio. Forse qualcuno potrebbe controbattere che sono più brava a sfornare muffins, ma almeno scrivere non fa ingrassare. Lo scorso anno ho deciso che era ora di cominciare a fare qualcosa con quello che scrivevo per non chiuderlo in un cassetto. Volevo cominciare a farlo “uscire di casa” e spingerlo ad interagire un po’ con il mondo e sono molto felice di aver cominciato. E spero che anche chi mi legge sia contento di essere passato di lì.

Marianna (io) – Ti racconto un viaggio

Essere travel blogger per me significa letteralmente far parte di una famiglia virtuale che condivide una passione,un famiglia in cui sentirsi  liberi di esprimere attraverso la scrittura web le impressioni e le sensazioni provate nel visitare un posto  nuovo nel mondo. Tutto parte, per me, dalla curiosità di leggere racconti di viaggio, riviste e blog che ispirano a progettare e immaginare nuovi itinerari. Questo, unito ad una grande passione per la scrittura, si traduce facilmente in articoli  che servono a condividere e fotografare  il mio viaggio, per raccontare e dare la mia versione  dei  posti che incontro, siano essi vicini o più lontani. Scrivere per la rete significa anche lasciare un segno, rendere pubblico il proprio diario di viaggio ed essere felice che chiunque altro sul web possa leggerlo e trovarne spunti interessanti. In poche parole sono una travel blogger perché ho tre grandi amori: muovermi, scrivere e condividere.

12 commenti su “Perché scrivere un blog di viaggi? La risposta di 5 travel blogger”

  1. Serena @ BlackCatSouvenirs

    onoratissima di essere citata nel tuo bellissimo blog 😀
    Ed è stato molto interessante anche leggere le risposte delle altre!!
    Hai avuto una bella idea 🙂

  2. marta Viaggi e Sorrisi

    Bellissima la tua idea e interessanti le risposte delle altre Travel Blogger…grazie per la menzione e per avermi fatto partecipare alla tua iniziativa, buon cammino a tutte Voi!

    1. Grazie Marta, mi avete dato tantissimi spunti con le vostre esperienze e sono sicura che leggerci sia utile a tutti! Alla prossima 🙂

  3. Ciao Marianna, hai avuto proprio una bella idea, sono felice di aver fatto parte di questo progetto!
    Mi è anche piaciuto il fatto di non intervistare sempre i soliti “top blogger” che magari tutti già conoscono, ma di dare voce anche a realtà un po’ più piccole che contengono comunque tutta la passione di chi le cura!

    1. Grazie Chiara, in effetti era proprio questo uno dei miei intenti: avere il punto di vista anche di chi è travel blogger da poco e nel farlo è mosso solo o soprattutto da queste grandi passioni e non per forza da scopi altri!

  4. Eleonora TheDreamerTraveler

    Grazieeee per averci dato la possibilità con questo bellissimo post di raccontarci.. bello leggere anche le risposte delle mie 5 “colleghe”.. ci accomuna una passione e si vede 🙂

  5. Enjoy it or not

    Adoro la quote di Dream Traveler e adoro la filosofia di Ti racconto un viaggio…visto che l’unica cosa che riesce a muovere me è solo la curiosità di vedere una nuova città!
    Bellissimo articolo!:)

    1. Marianna Norillo

      Ma grazie, ti chiedo scusa per il ritardo ma ogni tanto mi perdo qualche commento! Torna a trovarci! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.