Dopo l’approdo al Triangolo d’Oro e la visita al Museo dell’Oppio ci siamo avventurati in una mini crociera sul Mekong a bordo delle tipiche barche locali, le long tail boat. La crociera sul Mekong non è la classica crociera che chiunque si aspetterebbe. Perché? Perché trovo che il fiume Mekong sia davvero inquietante (almeno per me lo è) sia per colore che dimensione!

Certo, anche senza esserci mai stato, non ti aspetteresti di fare la crociera del Golfo di Orosei ma almeno quella sul Reno sì e, invece, la crociera sul Mekong è lontana da qualsiasi idea di crociera, principalmente per la sua particolare atmosfera da film di guerra. Inoltre, navigare il Mekong in una long tail boat è un po’ come trovarsi nell’Oceano a bordo della barchetta di un pescatore. Il fiume è immenso, la barchetta minuscola!

fiume_mekong_laos_thailandia

Anche prima di salire sull’imbarcazione, comunque, percorrendo il molo e il ponticello di legno si ha l’impressione di essere in un enorme piscina di fango. Melmoso, scuro, un po’ schiumoso, il Mekong è uno dei fiumi più inquinati al mondo. Tuttavia, è anche il decimo corso d’acqua più lungo e sulle cui sponde sono nate e si sono sviluppate culture millenarie.

Non ho il tempo di lasciarmi ispirare da questi pensieri positivi che, neanche saliti, le guide ci fanno indossare dei giubbotti di salvataggio (piuttosto malconci): verremo risucchiati dalle acque del turbolento fiume marrone? No ma ancora mi chiedo se quei giubbotti sarebbero stati davvero capaci di salvare qualcuno! Vabbé, non facciamo tanto i pignolotti, This is Thailand!

crociera_mekong_fiume_thailandia_laos

Lasciando la riva, pero, non è solo il fiume ad incuriosirci. Il Phra Chiang Saen Si Phaendin, un santuario con una gigantesca statua di Buddha tutta dorata, dall’acqua si può ammirare in tutta la sua maestosità. Noterete che il tempio non è sulla terraferma ma sul fiume: questo perché è posizionato su una piattaforma simile ad una barca. L’ingresso è libero e gratuito ma si accettano (e aspettano) offerte!

Phra_Chiang_Saen_Si_Phaendin_mekong

Durante la crociera, la long tail boat si dirige prima verso nord arrivando a pochi metri dalla costa birmana. Qui sorge il Golden Triangle Casino, frequentato principalmente dai turisti asiatici che passano gran parte del loro tempo giocando d’azzardo nel casinò a 4 piani, fornito di hotel e night club. La direzione successiva, invece, è verso sud con destinazione isola Don Sao, appartenente al Laos.

Per altre foto, segui l’hashtag #thaihoneymoon14 sul mio profilo Instagram!

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.