Bus Terravision in Italia: chi li conosce li evita

All’estero le aziende italiane fioriscono, in italia le aziende straniere… muoiono, lentamente ma muoiono. Oggi vi parlo di una compagnia di trasporti inglese molto famosa all’estero, presente in numerose città d’Europa e da qualche anno anche in italia: la Terravision. Premetto che fino ad oggi non avevo mai avuto problemi con i bus Terravision. Li ho presi tantissime volte e mi hanno sempre portato a destinazione a prezzi vantaggiosi. Fino ad oggi.

Cioè fino a quando non ho usufruito della tratta Firenze – Pisa aeroporto! Quello che mi è successo ha dell’incredibile ma cerco di raccontarvelo con oggettività. Tutto inizia un giorno prima quando decidiamo di acquistare un biglietto a/r al box Terravision fuori all’aeroporto di Pisa. Ci viene chiesto se vogliamo lasciare il ritorno open o prenotare un orario preciso e dato che c’è un aereo da prendere ci segniamo per le ore 9. Ci invitano, però, a presentarci almeno un quarto d’ora prima per evitare di perdere la priorità.

All’andata il Terravision, in cui siamo solo in quattro, ci porta nella meravigliosa Firenze (di cui parlo qui) senza problemi. Il giorno successivo, invece, dopo aver raggiunto la fermata alla stazione di Santa Maria Novella in anticipo come ci è stato suggerito, del bus Terravision non vi è traccia. Ci viene detto che il bus non arriverà e che il prossimo è alle 10!!! Motivo? Sconosciuto! Il referente presente sul posto semplicemente non sa cosa dirci se non che”il mezzo non è rientrato dal viaggio precedente“. E quindi, cosa vorrebbe dire!? E noi cosa dovremmo fare? Abbiamo un aereo da prendere!!!

terravision_italia_trasporto_autobus_low_costCi viene suggerito di prendere il bus Ryanair in partenza fra pochi minuti (pagando di nuovo il biglietto ovviamente). Quindi, morale della favola: il bus non arriva, se aspettiamo le 10 rischiamo di perdere l’aereo, non c’è un mezzo sostitutivo o altro, non ci è stato dato uno straccio di spiegazione e dobbiamo anche ripagarci il biglietto??? Con il bus Terravision avevamo già pagato 5 euro a testa e questo costa ben 7,50!! Non ci vedo più e telefono al customer service, decisamente alterata.

Se ne accorgono e tentano a modo loro di venirmi incontro offrendomi il rimborso del biglietto. Se non avessi chiamato avrebbero fatto finta di nulla perché, infatti, il referente sul posto non era al corrente di questa possibilità. Ok, vada per il rimborso ma intanto come ci arrivo all’aeroporto? Al telefono mi consigliano il treno ma è scomodissimo perché momentaneamente non effettua fermata per alcuni lavori in corso. L’unica soluzione rimanente è prendere il bus della concorrenza Ryanair. Ci tocca sborsare altri 2,50 a persona ma almeno arriveremo in tempo all’aeroporto.

Durante il viaggio mi confronto con gli altri passeggeri “Terravision”. Tra loro c’è una ragazza che ne usufruisce spesso per lavoro e mi racconta che, purtroppo, ritardi e cancellazioni sono all’ordine del giorno. Quando arriviamo torno al box e ci vengono rimborsati i due ticket del ritorno ma è il minimo che possano fare e, comunque, ciò non cancella il disagio procurato. Immaginate se non ci fosse stato un altro mezzo, avremmo dovuto prendere il treno e poi raggiungere l’aeroporto in chissà quali tempi, e con quali corse!

Dopo l’accaduto ne ho approfittato per fare qualche ricerca e ne ho scoperte delle belle sul servizio di trasporto dei bus Terravision in italia. Dalle lamentele e i reclami dei clienti alla richiesta di fallimento da parte della Procura (controllate voi stessi), la Terravision made in italy non se la passa molto bene. E allora mi chiedo come sia possibile che le aziende italiane all’estero fioriscano e quelle straniere in Italia… falliscano e credo che la risposta sia da cercare in quello che mi è accaduto.

15 Commenti

  1. Mi è capitato di prenderlo una volta, qualche anno fa, da Roma Fiumicino per Roma città e viceversa ed è stato il peggior bus che abbia mai visto. sporco, puzzolente, con i braccioli divelti, i sedili rotti. Qualcosa di terribile. Per fortuna non ne ho più avuto bisogno. Fai bene a denunciare la tua esperienza. Magra consolazione, ma è almeno un piccolo privilegio che noi blogger abbiamo.

    1. Esatto!!! E all’indecenza del servizio (di tutto rispetto all’estero) si aggiunge l’atteggiamento menefreghista della compagnia che non si è curata minimamente di offrire un’alternativa valida ai passeggeri. Per la serie “Arrangiatevi” e, allora, sì, concordo di nuovo con te Tania, il rimborso non mi basta, metto tutto nero su bianco! Grazie per essere passata 🙂

  2. Alex

    Meno male qualcuno che racconta le cose come stanno! La Terravision fa schifo, e la tratta Pisa-Firenze è vergognosa. Li avete visti i bus fatiscenti, cascano a pezzi, sudici, puzzolenti e con l’aria condizionata che un giorno sì e dieci no. Sempre in ritardo, non hanno bus per fare tutte le cose che dichiarano nel loro orario e quindi ogni tanto toh.. corsa saltata. Andrebbero fatti chiudere seduta stante!

    1. Ciao Alex, grazie per essere passato! Come te, anch’io considero abbastanza grave offrire ad un passeggero un servizio così scadente. Saranno pure economici ma se rischi di perdere un aereo e ti fanno viaggiare in queste condizioni (all’andata senza aria condizionata stavo per sentirmi male) la convenienza dov’è?

  3. desiree

    Alla stazione Centrale di Milano il personale Terravision fornisce informazioni sbagliate sulle modalità di acquisto dei biglietti e sugli orari di partenza degli autobus pur di farti acquistare il biglietto con loro…rischiando di farti perdere l’aereo se sei di fretta!

  4. Giuseppe A. D'Angelo

    Ciao Marianna, grazie della testimonianza. Volevo dirti pero’ che Terravision e’ in realta’ un’azienda italiana che opera anche all’estero (con sedi centrali a Londra e Roma) e che anche in UK e’ spesso al centro di polemiche da parte degli utenti per i numerosi disservizi. Io personalmente mi sono trovato sempre bene.

    1. Ciao Giuseppe, grazie a te di essere passato. In effetti Terravision è stata fondata a Roma ma da quanto leggo sul sito l’azienda è registrata a Londra e in quanto tale risulta britannica. Ad ogni modo anche io mi ero trovata bene fino a questo momento ma dopo l’accaduto non so se mi affiderò di nuovo a loro.

  5. Pingback: L’inghippo dell’ultimo minuto – It's a good day!

  6. luciogladio

    La uso spesso, un buon servizio, ma trovatemi una compagnia che sia sempre perfetta ! ognuno di esse ha sempre qualche difetto, sono trasporti su gomma e ritardi ed altro capita allìordine del giorno specialmente quando la circolazione è un caos !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.