Tenerife: 5 cose da fare assolutamente nell’isola dell’eterna primavera

Tenerife, forse la più conosciuta delle isole Canarie, soprannominata “isola dell’eterna primavera” per il suo clima mite tutto l’anno, è anche considerata l’isola della diversità e a buon ragione dato che è tanto facile abbronzarsi sulle sue grandi spiagge nere di origine vulcanica così come è facile trovare la neve sul vulcano Teide, ancora attivo dell’isola! Stare in spiaggia e salire sulla cima del suo celebre vulcano, però, non sono le uniche cose interessanti da fare e in questo articolo ve ne proponiamo altre 5 assolutamente imperdibili.

1. Visitare la capitale Santa Cruz

La zona nord, più selvaggia rispetto alla zona artificiale a sud dell’isola ospita la capitale Santa Cruz, cittadina che offre molto ai turisti e viaggiatori, sia in termini di spiagge che di divertimento. Simboli cittadini sono la spiaggia Teresitas, la più fotografata sulle cartoline e molto amata per la sabbia gialla (una delle poche dell’isola, essendo le altre nere di origine vulcanica) e l’Auditorio Adan Martin , bel visibile dal mare (e meno dalla terra, causa palazzi che lo nascondono).

2. Passeggiare nell’antica capitale di Tenerife

Molti non sanno che prima di passare a Santa Cruz, il titolo di capitale di Tenerie era detenuto da San Cristóbal de La Laguna, cittadina ricca di storia e cultura, soprattutto grazie alla presenza di antichi edifici costruiti tra il XVI°-XIX° secolo che viene considerata da buona parte dei locali e dei turisti che la visitano la più bella località dell’intero arcipelago canariano. E non sono i soli a quanto pare dato che l’UNESCO nel 1999 ha deciso di inserirla tra i siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

3. Immergersi nelle piscine del Lago Martianez

Puerto de la Cruz, nel nord di Tenerife, offe scorci davvero belli: spiagge nere circondate da fiori rosa ma è conosciuta soprattutto per le piscine del Lago Martianez, il complesso progettato a metà degli anni Settanta dal rinomato artista di Lanzarote, César Manrique che consiste in 7 enormi piscine riempite con acqua di mare. Ogni lago rappresenta un’isola delle Canarie, offre isolotti e spiagge artificiali ed è circondato da piante tropicali, ponti, sentieri, giardini, terrazze e ristoranti.

4. Entrare nei cunicoli della Cueva del Viento

Nel comune di Icod de los Vinos, nella zona nord est dell’isola di Tenerife, invece, è possibile visitare la Cueva del Viento, il più grande tubo vulcanico del continente europeo e il quinto nel mondo (dopo quattro tubi vulcanici alle Hawaii). Con i suoi cunicoli vulcanici lunghi 17 km, visitabili solamente per 300 metri con guide esperte, è adatto soprattutto agli amanti della vulcanologia. Al loro interno sono stati ritrovati anche interessanti reperti fossili di persone e animali ormai estinti risalenti alla preistoria.

5. Assaggiare le Papas Arrugadas con Mojo

Da assaggiare assolutamente le Papas Arrugadas con Mojo, offerte ovunque: patate servite con salsa rossa piccante e con salsa verde dolce, che amalgamati insieme rendono unico questo piatto.

Per tutte le altre cose da fare e vedere a Tenerife e tutti gli eventi in agenda clicca qui!

Scrivere articoli richiede moltissimo tempo e impegno. Se il post ti è piaciuto, aiutami a condividerlo: a te non costa nulla, per me è davvero importante!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *