Visitare Urbino in un giorno

Urbino: cosa vedere in un giorno, itinerario a piedi e mappa

Aver trascorso un giorno ad Urbino è stata la realizzazione di un sogno. Non so dire quando ma ad un certo punto è successo. L’idea di visitare Urbino è entrata nella mia testa e non è uscita più.

Città ideale del Rinascimento” voluta da Federico da Montefeltro, Urbino, insieme a Pesaro è una delle province più interessanti delle Marche. E quest’estate, mentre eravamo in vacanza sulla Riviera Romagnola, a un’oretta di distanza, ne abbiamo approfittato.

Una volta entrati nel bellissimo centro storico, Patrimonio UNESCO, circondata da arte, storia, bellezza è stata un’emozione indescrivibile. Eccovi una guida utile su cosa vedere a Urbino in un giorno con tutte le info, i consigli e l’itinerario a piedi con mappa che ho creato per voi! 

Itinerario a piedi e mappa di Urbino

Dove parcheggiare a Urbino

Ad Urbino troverete moltissimi parcheggi, in corrispondenza di tutte le porte d’entrata alla città. Noi abbiamo parcheggiato al centro commerciale Porta Santa Lucia. Il parcheggio è a pagamento ma facendo un acquisto (senza minimo di spesa) si hanno tre ore gratuite.

Panorama colline intorno a Urbino

Per raggiungere il centro storico di Urbino basterà prendere l’ascensore e salire all’ultimo piano, da cui si può godere anche un bel panorama sui dintorni di Urbino. Soluzione perfetta anche con bambini e passeggini al seguito!

Cosa vedere a Urbino in un giorno

Porta Santa Lucia

Avendo lasciato l’auto al Centro Commerciale lì vicino, è stato automatico per noi iniziare la visita da Porta Santa Lucia, antico ingresso nella città, a nord della cinta muraria. La costruzione di questa porta risale alla prima metà del XIX secolo e fu realizzata in particolare per facilitare l’accesso delle carrozze. Non dimenticate di scattare una foto prima di iniziare la visita di Urbino: vi aspetta uno splendido scorcio del centro storico. Oltre a questa, ci sono altre cinque porte a Urbino:

  • Porta Valbona, la porta principale porta di Urbino
  • Porta Lavagine (sul lato opposto di Porta Valbona);
  • Porta San Bartolo a est;
  • Porta San Polo a sud;
  • Porta Santa Maria a ovest;
Porta Santa Lucia Urbino

Via Donato Bramante

Una volta attraversata Porta Santa Lucia, ci siamo ritrovati in Via Donato Bramante, il cui nome più antico e popolare è rimasto alla porta urbica ed al vicino bastione. Ad un certo punto la strada si allarga per fare spazio a Largo Clemente XI che ospita alcuni monumenti, edifici storici e luoghi di interesse religioso come Chiesa del Santo Spirito, risalente al 1554, anche se una congregazione dello Spirito Santo esisteva fin dal 1398.

Via Donato Bramante Urbino

Largo Clemente XI Urbino

Giardino Botanico

Ma qui si trova anche un altro gioiello di Urbino da visitare gratis uno di quei luoghi particolari e insoliti che possono sfuggire ai visitatori, soprattutto a quelli giornalieri o che si organizzano all’ultimo minuto.

È l’orto botanico, un meraviglioso giardino realizzato nel 1809 per iniziativa del professor Giovanni De Brignoli che si estende per 2200 m2 e ospita circa 2300 tipi di piante. Un luogo splendido dove rilassarsi, passeggiare ammirando e annusando i fiori, respirare natura e conoscere meglio il mondo delle piante. Una tappa imperdibile se visitate Urbino!

Si sviluppa su tre terrazze:

– Prima terrazza: un’area rinnovata e modificata nei primi anni del 1900, con al centro una piccola vasca con alcune specie acquatiche, utilizzata per la coltivazione e lo studio delle piante medicinali.

– Seconda terrazza: qui si trovano aiuole rettangolari, con specie erbacee e arbustive, alcuni alberi ad alto fusto lungo i sentieri e le felci nelle ultime aiuole.

– Terza terrazza: ospita specie che risalgono al tempo della fondazione del giardino, diversi alberi ad alto fusto e una grande serra del 1813.

Orto Botanico Urbino

Casa di Raffaello

Percorrendo l’omonima via Raffaello si incontra dopo qualche minuto la Casa Natale di Raffaello Sanzio, pittore e architetto italiano, fra i più celebri del Rinascimento che qui ebbe i natali il 28 marzo del 1483.

La Casa racconta la vita e le opere del pittore urbinate con al primo piano le copie dei suoi dipinti e omaggi di altri artisti e un piccolo cortile con il pozzo e il lavabo dove il padre lavorava i colori da usare nelle sue opere.

C’è poi da visitare la “Camera da letto di Raffaello” con un affresco che raffigura la “Madonna con Bambino” considerata una sua opera giovanile. Per altre info, orari e prezzi vi lascio il link al sito ufficiale della Casa di Raffaello.

Orari: dal Lunedì al Sabato 09:00 – 14:00 / Domenica e festivi 10:00 – 13:00 / 15:00 – 18:00. Costi: €4,00

Casa natale di Raffaello

Monumento a Raffaello

Da qui procediamo ancora verso una bella salitona, abbastanza impegnativa (ma se ce l’ho fatta io con il passeggino al seguito possono farcela tutti) che vi porterà dritti nei giardini di Piano del Monte dove si trova un monumento dedicato a Raffaello.

Inaugurato nel 1897, è il frutto dell’opera realizzata dallo scultore Luigi Belli di Torino che lo ritrae in piedi recante in mano pennello e tavolozza. Da non perdere!

Monumento dedicato a Raffaello

Fortezza di Albornoz

No, tranquilli. Non vi ho portato fin qui “solo” per una statua. Ma per regalarvi il panorama più bello che potrete ammirare di Urbino. Per trovarlo dovete seguire le indicazioni per alla Fortezza Albornoz, chiamata anche la terrazza verde per la presenza di un bellissimo e grande parco immerso nella natura, ideale per una pausa, una passeggiata e, perché no, anche un pic-nic.

La Rocca fa parte del complesso delle fortezze di Albornoz che comprendeva altre fortezze realizzate a scopo difensivo. Al suo interno ospita il Museo “Bella Gerit”, con una parte dedicata ai ritrovamenti archeologici ed un’altra alla storia dell’equipaggiamento da guerra, utilizzato tra il 1300 e il 1500 ed è visitabile tutti i giorni al costo di 3 euro.

Le fortezze Albornoziane furono fatte costruire a partire dal XIV secolo dal cardinale Egidio Albornoz e, infatti, ne troviamo altre a Spoleto, Narni, Viterbo, Orvieto, Sassoferrato, Forlimpopoli. 

Orari: parco 9:00 – 21:00 / Fortezza 9:00 – 18:00. Costi: parco gratuito / Fortezza €3,00

Panorama di Urbino dalla Fortezza di Albornoz

Chiesa di San Francesco

Tornando verso il centro storico (la discesa è decisamente più fattibile) una delle prime cose da visitare ad Urbino, che sorge su Piazza San Francesco, è il convento di San Francesco, uno dei principali edifici religiosi della città, dove vivevano i frati minori conventuali.

Orari: 07:15–19:45. Costi: gratuito

Chiesa di San Francesco

Oratorio di San Giovanni e San Giuseppe

Poco più avanti vi si aprirà davanti la Piazzetta del Carmine, da cui partono strette viuzze, scorci stupendi e le tipiche salite urbinati, le cosiddette “piole” caratterizzate da una pavimentazione con file aggettanti di mattoni. Qui sorgono anche due importanti luoghi da visitare a Urbino, tra i più interessanti: gli Oratorio di San Giovanni e l’Oratorio di San Giuseppe.

Orari: 10:00 – 13:00 / 15:00 – 18:00
Costi: €3,00 intero / combinato con Oratorio San Giuseppe €5,00

Oratorio di San Giovanni a Urbino

Rampa Elicoidale e Teatro Sanzio

Sull’ampio piano di Piazza Marcatale, s’innalza il torrione semicilindrico al cui interno si trova la rampa elicoidale, opera di Francesco di Giorgio Martini, costruita per permettere al Duca di Montefeltro e alla sua corte di raggiungere velocemente il cuore della città.

Sul bastione della Rampa elicoidale fu eretto tra il 1845 e il 1853, il Teatro Sanzio, progettato da Vincenzo Ghinelli e la rampa venne chiusa in modo da costituire la base del teatro stesso, dimenticata e poi riscoperta in seguito durante le operazioni di restauro tra il 1975 e il 1977.

Un’opera di grande ingegno restituita finalmente alla città.

Orari: rampa 8:00 – 19:00
Costi: gratis

Rampa Elicoidale a Urbino

Cattedrale di Santa Maria Assunta

Ma tra le cose da mettere in lista per visitare Urbino in un giorno non può mancare anche il meraviglioso Duomo. Voluto dal vescovo Beato Mainardo e realizzato intorno al 1063, il Duomo di Urbino è un vero capolavoro.

Considerato uno degli esempi più significativi dell’arte urbinate tra Cinquecento e Ottocento, merita una visita. Al suo interno troverete dipinti ed arredi preziosi, uno su tutti il tesoro del Duomo, ovvero le suppellettili donate alla Cattedrale da Papa Clemente IX.

Ma non è tutto. Il Duomo custodisce anche l’Ultima Cena di Federico Barocci, commissionata dal duca di Urbino Francesco Maria II Della Rovere.

Orari: 7:30 – 13:00 / 14:00 – 20:00. Costi: gratuito

Duomo di Urbino

Palazzo Ducale

Proprio di fianco a Duomo, sorge il Palazzo Ducale. Molto più di un maestoso palazzo storico ma un piccolo regno fortificato, costruito a partire dal 1444, per celebrare la sua potenza e superare le altre residenze principesche d’Italia, in grandiosità.

Non c’è da meravigliarsi, quindi, del fatto che per la sua realizzazione servirono ben 30 anni di lavori e rimaneggiamenti di diversi architetti. Non si può visitare Urbino in un giorno senza includere nell’itinerario anche il Palazzo Ducale, quindi, un tesoro nel tesoro.

Al suo interno ospita la Galleria Nazionale delle Marche, infatti che espone opere d’arte famose, tra cui quelle di Raffaello ovviamente e proprio “La città ideale” di Piero della Francesca, una delle opere pittoriche più famose dell’arte italiana.

Per altre info, orari e prezzi, visita il sito ufficiale della Galleria Nazionale delle Marche.

Orari: da martedì a domenica 8:30 – 19:15 / Lunedì chiuso. Costi: €10,00

Palazzo Ducale di Urbino

Obelisco di Urbino

Vicino al Palazzo Ducale, vedrete un’altra piazza, Piazza Rinascimento e qui si è concluso il nostro giorno di visita ad Urbino. Qui, Tra le cose da visitare c’è, poi, l’obelisco, uno dei dodici obelischi egizi originali in Italia. L’obelisco sorge davanti alla chiesa di San Domenico.

Obelisco egiziano

Urbino: cosa vedere nei dintorni

Tutte le Marche in generale ma soprattutto la provincia di Pesaro-Urbino sono ricche di luoghi interessanti da visitare. Anche i dintorni di Urbino non sono da meno. Ecco cosa si può trovare a poca distanza:

  • Urbania: Questa piccola città si trova a breve distanza da Urbino ed è famosa per la sua ceramica. Da non perdere il Museo della Ceramica e esplorare le strade pittoresche di Urbania.
  • Fossombrone: Situata lungo il fiume Metauro, Fossombrone è una città storica con un centro ben conservato. Tra i luoghi da visitare: la Piazza della Repubblica e il Duomo di Fossombrone.
  • San Leo: Questa suggestiva cittadina si trova su una roccia alta e offre una vista panoramica mozzafiato. Il suo punto culminante è il Forte di San Leo, dove il conte di Cagliostro fu imprigionato. Il centro storico è pittoresco e affascinante.
  • Montefeltro: Questa regione, in cui si trova Urbino, è ricca di castelli e borghi medievali. Puoi visitare il Castello di Montefeltro, situato su una collina panoramica, e esplorare piccoli borghi come Montegridolfo e Mondaino.
  • Mondavio: Questo borgo medievale offre una vista panoramica e un castello ben conservato, il Rocca Roveresca, che è stato restaurato e aperto al pubblico.
  • Costa marchigiana: una delle principali attrazioni della regione delle Marche, a circa 40 minuti da Urbino. La costa marchigiana, infatti, offre una serie di località costiere affascinanti, tra cui Fano, Pesaro e Senigallia.

Tour ed escursioni in provincia di Pesaro-Urbino

La provincia di Pesaro-Urbino offre molte opportunità per tour ed escursioni. Ecco alcune opzioni da considerare durante la vostra visita nei dintorni di Pesaro:

Prendete spunto e approfittatene per arricchire il vostro viaggio di nuove esperienze! Come vedete, di attività ce ne sono tante, per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Dove dormire a Urbino



Booking.com

Il nostro itinerario di un giorno ad Urbino termina qui. Queste sono le cose da vedere a Urbino in un giorno e l’itinerario a piedi per visitare la città. 24 ore sono sicuramente troppo poche da trascorrere in questa incantevole città marchigiana ma che lasciano la voglia di tornare e continuare a visitare e conoscere ancora le sue tante meraviglie. Puoi visitare Urbino anche con questo tour guidato a piedi con una guida locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.