Visita alla Maison Victor Hugo, casa museo nel cuore di Parigi

I veri grandi scrittori sono quelli il cui pensiero occupa tutti gli angoli e le pieghe del loro stile.

Victor Hugo

Parigi è una capitale vibrante di storia e di cultura che ha dato i natali a moltissimi poeti e scrittori che hanno tratto grande ispirazione per le loro opere vivendo in una città così affascinante. Uno dei più famosi è Victor Hugo che nella Maison Victor Hugo in place des Vosges n° 6 ha vissuto per ben 16 anni (1832-1848), tant’è che oggi è inserita nella lista dei 14 Musei di Parigi, inseriti dal 1° gennaio 2013 dall’ente pubblico Parigi Musées.

La Maison Victor Hugo risale al 1605, anno in cui il lotto veniva concesso a Isaac Arnauld nell’angolo sud- est della piazza. È stata notevolmente migliorata dalla famiglia de Rohan, che ha dato all’edificio il suo attuale nome di Hôtel de Rohan – Guéménée. Victor Hugo aveva 30 anni quando si trasferì nella casa nell’ottobre del 1832 con la moglie Adèle. Avevano affittato un appartamento di 280 metri quadrati al secondo piano.

maison_victor_hugo_casa_parigi

Il palazzo è stato, poi, convertito nel museo Maison Victor Hugo in seguito ad una cospicua donazione fatta da Paul Meurice per la città di Parigi al fine di contribuire all’acquisto della casa. La casa museo è costituita da un’anticamera che conduce attraverso il soggiorno in stile cinese e la sala da pranzo medievale fino alla camera da letto di Victor Hugo, dove morì nel 1885.

Acclamato autore francese di classici come Il Gobbo di Notre-Dame e umanista appassionato, Victor Hugo ha trascorso tutta la sua vita supportando cause sociali a favore e sostegno dei poveri e degli oppressi ed è l’autore diverse importanti opere, tra cui Les Misérables nonché la nota prefazione all’esemplare lavoro di traduzione di Shakespeare del figlio François-Victor Hugo.

victor_hugo_casa_parigi_francia

Visitare la Maison Victor Hugo è, dunque, un must se andate in vacanza nella  meravigliosa Ville Lumière. Il museo parigino si trova a breve distanza a piedi da tre stazioni della metropolitana di Parigi: Saint-Paul, Chemin – Vert, Bastille ed  è possibile visitarlo dal Martedì alla Domenica dalle ore 10 alle ore 18 mentre resta chiuso il lunedì e nei giorni festivi.

Nel 2014 il Museo si è unito alle celebrazioni per il 450° anniversario di Shakespeare con uno spazio dedicato proprio a François-Victor Hugo, il più giovane figlio di Victor Hugo, che rimane uno dei suoi più grandi traduttori francesi. Le sue eccellenti traduzioni dei Sonetti nel 1857 e opere di teatro dal 1859 al 1866 sono una tappa importante negli studi shakespeariani.

Per la gallery completa di Parigi, segui l’hashtag #myweekinparigi sul mio profilo Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.