Viaggi studio all’estero per imparare le lingue divertendosi

Credo che una delle esperienze più divertenti e formative che un ragazzo dai dodici anni in su possa provare nella sua vita è quella di un viaggio studio all’estero. Un momento di crescita davvero unico per vivere non solo un viaggio ma anche per abbinare scoperta e divertimento ad apprendimento. Viaggiare, infatti, non può prescindere dall’apprendimento della lingua straniera del paese che ci ospita. 

Una lingua è molto più di uno mezzo per comunicare: è storia, cultura, integrazione. Una vacanza studio è, perciò, un’opportunità unica per un giovane desideroso di scoprire il mondo e tantissime sono le offerte di scuole e team organizzati che predispongono piani di vacanze studio pensati ad hoc per i ragazzi, permettendo di accrescere la loro curiosità verso altri luoghi e modi di vivere ma non solo.

Una vacanza studio può aumentare anche la capacità dei ragazzi di condividere, vivere in gruppo, conoscere culture e sviluppare la tolleranza verso il diverso. Un modo per far crescere al meglio i nostri figli! Certo, scegliere la vacanza studio ideale non è semplice. Molto spesso i genitori hanno paura di affidare i propri ragazzi lontani e la loro eduzione a qualcuno che non conoscono.

Il passaparola e l’informazione sono, perciò, necessarie, per essere in grado di valutare offerte e proposte considerando non solo la notorietà dei vari enti di formazione ma anche le località in cui vengono svolti i viaggi studio, la professionalità del team e la varietà di programmi e attività pianificate. E una volta abbandonate le preoccupazioni, si può volare insieme verso la meta scelta.

Nonostante qualche timore, infatti, fare delle vacanze studio in Inghilterra o altri paesi stranieri, imparare una lingua nuova, arricchire il proprio curriculum resta uno dei regali più graditi di ragazzi di tutte le età che non vedono l’ora di “sperimentare” una  vera e propria immersione in altri mondi e culture attraverso le lezioni di lingua e le attività didattiche previste dalla scuola ma anche dedicandosi nel resto del tempo alla scoperta della città.

Un’esperienza di vita che ogni ragazzo dovrebbe poter fare per imparare, divertendosi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.