The house in the woods è l’originale progetto del pluripremiato fotografo naturalista Kai Fagerström, che nei boschi della sua Finlandia ha trovato dei vecchi cottage in stato di abbandono e popolati ora dagli animali selvatici. Quelli che dovevano essere pochi scatti personali, sono diventati un vero e proprio book fotografico, grazie al fascino della natura che reclama i propri spazi che erano, in sostanza, solo in prestito agli esseri umani.

Il progetto si rivela ancora più ambizioso considerando il fatto che Fagerström si è servito unicamente della luce naturale, senza l’utilizzo di flash, per offrire immagini vere e spontanee, appostandosi anche per ore in attesa che gli animali fossero nell’inquadratura ottimale. E così possiamo ammirare scoiattoli, volpi, tassi, topini e civette muoversi liberamente nella loro meravigliosa casa nel bosco.

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.