Sarrià-Sant Gervasi: la Barcellona che non ti aspetti

Non sembra di trovarsi a Barcellona, scendendo dal Barcelona Turistic Bus nella zona antica del quartiere di Sarrià-Sant Gervasi, nella parte alta della città. Il perché è facile capirlo dopo soli 5 minuti trascorsi passeggiando tra i suoi vicoli e andando a scavare nella sua storia: indipendente fino al 1921, è stato l’ultimo quartiere ad essere annesso, per nulla favorevolmente, a Barcellona.

Sarrià_Sant_Gervasi_Barcellona_catalogna

In effetti, questa sua “tardiva” annessione amministrativa ha permesso alla zona di conservare un aspetto più autentico e originale che gli conferiscono grande fascino e una personalità difficile da trovare negli altri quartieri barcellonesi. Passeggiare per Sarrià-Sant Gervasi a Barcellona è, quindi, molto piacevole e suggestivo, un salto indietro nella storia della Barcellona bene.

Qui, infatti, vivevano le classi benestanti ed è per questo che si respira un’aria rilassata, serena e molti degli edifici e delle strade sono in ottime condizioni, circondati da piazzette, giardini, parchi silenziosi e poco affollati che le danno un’atmosfera un po’ british. Insomma, Sarrià-Sant Gervasi è la Barcellona insolita, che non ti aspetti, lontana dal rumore e dalla calca.

Sarrià_Sant_Gervasi_quartiere_Barcellona

A dominare la Plaça de Sarrià è la Parròquia de Sant Vicenç de Sarrià, una chiesa neoclassica costruita nel 1781 da Josep Mas. Nella vicina piazza Consell de la Vila sorge anche l’antico edificio dell’Ayuntamiento de Sarriá, il comune de Sarriá, risalente al 1895. Dall’altra parte della strada, invece, attraversando Passeig de la Bonanova, si incontra il Mercat de Sarrià, le cui origini risalgono al 1900.

Nonostante gli interventi strutturali del 1967, è stato chiuso negli anni seguenti per altre ristrutturazioni e riaperto definitivamente solo nel 2007. Attualmente il mercato di Sarrià ha assunto una forma moderna e più spaziosa, tuttavia, conserva ancora i suoi caratteri originari e continua a rifornirne la comunità locale ancora oggi, come nel secolo scorso.

Sarrià_Sant_Gervasi_ Plaça_Sant Gaietà

Attenzione, perché ora vi svelo un luogo segreto e ancora più insolito proprio nei dintorni: sto parlando di Plaça de Sant Gaietà. Questa splendida piazza fiorita conserva un fascino davvero speciale e fuori dal tempo. Mi ci ha portato una simpatica signora catalana. residente nel quartiere di Sarrià, spiegandomi che, purtroppo, non la conosce nessuno ma che merita la visita. Perciò, andateci se vi capita!

Un ultimo suggerimento prima di lasciarvi alla visita di Sarrià-Sant Gervasi a Barcellona: il quartiere conta un gran numero di pasticcerie artigianali con torte davvero squisite. Concedetevi una pausa golosa, ne vale davvero la pena. Io mi sono fermata alla Pastisseria Foix de Sarrià, fondata nel 1886, dove, oltre alla grande varietà di torte e dolci, potrete assaggiare tartufi e cioccolatini multicolori.

Che faccio, vi tento giusto un altro po’? Allora guardate cosa abbiamo gustato noi!

Pastisseria_Foix_Sarrià_Sarrià_Sant_Gervasi_Barcellona

Per la gallery completa, seguite l’hashtag #estatecatalana sul mio profilo Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.