Pesce d’aprile nel mondo: origini e tradizioni dell’usanza

Un modo di dire, un gioco da ragazzini e adulti ancora ragazzini o semplicemente una tradizione che è arrivata fino ad oggi, fino a noi, ma di cui non sappiamo quasi nulla. Perché si dice “pesce d’aprile”?  Chi ha inventato quest’usanza? Perché il primo di aprile? La curiosità è dono di chi viaggia e fa domande! Tenendo fede alle probabili origini degli scherzi per il tradizionale pesce d’aprile si potrebbe definire quest’usanza “poisson d’avril“, alla francese.

Infatti, sebbene non siano ancora certe le origini della tradizione del pesce d’aprile, la si colloca geograficamente in Francia negli anni precedenti all’adozione del calendario gregoriano. Prima del 1582 l’equinozio di primavera cadeva il 25 marzo, quindi il 1 aprile era il giorno dei festeggiamenti di Capodanno. Quando, nel 1582, papa Gregorio XIII introdusse il calendario che tutt’oggi utilizziamo molti furono i cambiamenti nelle festività allora conosciute.

Tanti non riuscirono ad abituarsi a queste nuove scadenze finendo, così, per continuare a festeggiare il primo aprile come uno dei primi giorni dell’anno, scambiandosi regali però vuoti con all’interno solo un biglietto… da qui “gli sciocchi di aprile”! In Europa il primo d’aprile è conosciuto come “pesce d’aprile”, “April fool’s day” nei paesi angolofoni, “Aprilscherz” nei paesi germanici.

In Scozia, durante il Taily day chi, per sua sfortuna, è vittima di un pesce d’aprile si ritrova con un cartello alle spalle con l’invito kick me“, “dammi un calcio”! Ma la tradizione del pesce d’aprile  non è solo europea, a prendersi gioco del prossimo in una giornata particolare sono anche gli Indiani. In India la giornata degli scherzi è il 31 marzo e coincide con la festa “Huli” durante la quale per festeggiare l’arrivo della primavera ci si prende in giro a vicenda senza freni.

In Messico scherzi e prese in giro del pesce d’aprile coincidono con il 28 dicembre, giorno della commemorazione di una festività religiosa, l’uccisione dei bambini più piccoli a Betlemme ordinata da Erodoto. Nonostante l’origine della festività durante questa giornata, “El Dia de los Innocentes” , tutti, media e istituzioni comprese, fanno scherzi e si lasciano andare al puro umorismo.

E siccome ogni parte del mondo si ritrova nel web, anche in rete sono tantissimi gli scherzi per la giornata del pesce d’aprile. La maggior parte di essi viene raccolto in un sito web appositamente dedicato a questo fenomeno, l'”april fool’s day on the web“, da cui prendere spunto per uno scherzo moderno e molto social!

E voi conoscete qualche altra simpatica tradizione del mondo legata al Pesce d’aprile?

4 Commenti

  1. Vincenzo

    Interessante dissertazione sulle origini del “pesce di aprile”. Non ne conoscevo la sua diffusione oltre oceano. Sicuramente per una svista, è stato menzionato Erodoto (storico greco) al posto di Erode (il Grande) re della Giudea. Grazie comunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.