Perché non conviene comprare la Copenaghen Card per visitare Copenaghen

A dicembre visiterò Copenaghen, FINALMENTE! Dopo un weekend trascorso qualche anno fa nella città di Aarhus, nello Jutland orientale finalmente realizzerò un altro sogno: visitare la città della famosa Sirenetta. E dato che Copenaghen è notoriamente molto cara stavo facendo due conticini per cercare di risparmiare qualcosa e capire se per visitare Copenaghen conviene o non conviene acquistare la Copenaghen Card, che l’ente del turismo pubblicizza moltissimo sul sito.

Mi sono sempre trovata bene ad usare queste card, devo dire. Di solito consentono di accedere a mezzi di trasporto ed attrazioni a prezzi scontati o gratuiti a fronte del pagamento una tantum della card stessa e il risparmio è, tranne alcune volte, piuttosto notevole. Guardando i prezzi della Copenaghen Card card, però, si resta abbastanza shockati. Ve li riporto qui di seguito divisi per tipologia così proviamo ad analizzarli insieme. I prezzi delle carte seguenti comprendono l’utilizzo dei mezzi e l’accesso ad un’ottantina tra musei ed attrazioni varie.

– 24 Ore al costo di 52,28 euro (389 DKK)
– 48 Ore al costo di 73,78 euro (549 DKK)
– 72 Ore al costo di 88,57 euro (659 DKK)
– 120 Ore al costo di 119,48 euro (889 DKK)

Noterete da soli che i prezzi sono qualcosa di folle rispetto alle disponibilità del portafoglio mie e di molti altri italiani ma anche rispetto al costo medio di una card simile in altri paesi dove di solito se ne può acquistare una per 15 – 20 euro. Il prezzo che più mi fa accapponare la pelle è il primo chiaramente: 50 euro e passa per 24 ore è esagerato per tre motivi. Il primo motivo è che non si ha mica la possibilità di sfruttarla per 24 ore non-stop. Voi direte “ma questo vale anche per le altre card di altri paesi”.

Sì, ok ma se permettete non costano 50 euro per cui “buttar via” qualche ora non fa chissà quale differenza. Il secondo motivo per cui non conviene comprare la Copenaghen Card per 24 ore è che per rientrare nei 50 euro o meglio per superarli e fare in modo che l’acquisto si dimostri conveniente bisognerebbe visitare Copenaghen non dico volando ma correndo sì quando, invece, è bellissimo oltre che fattibile percorrere la città a piedi visitandola in tutta tranquillità. Il terzo è ultimo motivo è legato alla presenza di molti luoghi e attrazioni gratuite a Copenaghen.

C’è tanto da vedere anche senza spendere per cui la card è praticamente inutile in questi casi. Certo è anche vero che un biglietto della metro costa 36 DKK (4,80 euro) ma è anche vero che preso all’andata e preso al ritorno siete a posto e che se proprio contate di spostarvi molto durante la giornata esistono dei City Pass da 24 e 72 ore che costano rispettivamente 80 DKK (10,75 euro) e 200 DKK (26,88 euro) che potete usare illimitatamente per prendere la metro, i treni e gli autobus a Copenaghen e anche per le tratte da e per l’aeroporto.

Quanto alle card da 48, 72 e 120 ore le cose migliorano un po’ in proporzione ma i costi restano comunque alti e se è la prima volta a Copenaghen come nel mio caso avrete sicuramente voglia di visitare tutto con calma, senza corse e la prima volta ci sono veramente tante zone imperdibili da vedere che non prevedono alcuna spesa. Sto pensando a Nyhavn, il famoso porto antico di Copenaghen con le sue antiche casette colorate, la Cittadella di Kastellet a pochi passi dalla statua della Sirenetta o lo Strøget nel centro storico di Copenaghen, per citarne soltanto alcune.

Fatte le dovute considerazioni, credo che opterò per un City Pass stavolta. Voi che ne pensate?

Scrivere articoli richiede moltissimo tempo e impegno. Se il post ti è piaciuto, aiutami a condividerlo: a te non costa nulla, per me è davvero importante!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *