Oslo: cosa vedere nel Parco delle sculture Vigeland

Adoro i parchi, il verde, poter camminare tra la pace degli alberi e il Parco delle sculture Vigeland di Oslo è uno dei posti che offre il meglio di tutto questo ma non solo. Il Parco delle sculture Vigeland di Oslo ospita anche bellissime esposizioni permanenti di sculture in granito, in bronzo e in ferro battuto realizzate dall’artista norvegese Gustav Vigeland. 

Vigeland a cui il parco è stato intitolato non è solo lo sculture di queste opere ma anche il progettista degli spazi, pensati con la massima attenzione, sia dal punto di vista del design che dell’impianto architettonico. Non è un caso se il Parco delle sculture Vigeland di Oslo sia oggi una delle attrazioni più visitate dell’intera Norvegia con più di un milione di visitatori l’anno.

vigeland_parco_sculture_oslo

In realtà il Parco delle sculture Vigeland si trova all’interno di un’area verde più grande, il Frognerparken, il parco pubblico più grande di Oslo, molto sobrio e silenzioso, ideale per una sosta relax, per riposarsi dopo ore di cammino o semplicemente per gustare la tranquillità che si respira passeggiando tra i suoi alberi frondosi, i prati, gli stagni e un pittoresco il ruscelletto.

Protagoniste della visita sono senz’altro le oltre 200 sculture disseminate nel parco che ritraggono scene di vita quotidiana, semplici eppure molto significative. Tra le più celebri e amate del parco troviamo sicuramente la statua del Sinnataggen, il bambino arrabbiato che fa capricci e batte i piedi ed il Monolitten, una colonna alta 14 metri formata da un unico enorme blocco di granito.

statua_Sinnataggen_bambino_arrabbiato

Su questo monolite, visibile da qualsiasi zona vista la sua posizione nel punto più alto del parco, sono raffigurate ben 121 figure che si arrampicano una sull’altra. L’opera ha un valore simbolico estremamente significativo perché rappresenta la “scalata” verso il paradiso da parte degli uomini che, durante la loro vita, tentano, in ogni modo, di avvicinarsi al divino e alla spiritualità.

La particolarità di tutte le statue di Vigeland è la loro estrema nudità, profonda espressione di un senso di uguaglianza e fratellanza assoluto ed universale che accomuna tutti noi ed è riconoscibile nelle emozioni basilari, nei sentimenti comuni, nelle espressioni più frequenti che ognuno di noi  assume fin dalla nascita, a prescindere dall’età, dal genere e dal posto da cui veniamo.

Il parco è aperto 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno sia d’estate che d’inverno e, dettaglio per niente trascurabile in una capitale cara come Oslo, l’accesso è gratuito. Se volete abbinare la visita al Parco delle sculture Vigeland di Oslo con altre attrazioni andate a leggere le mie due proposte di itinerario su cosa vedere ad Oslo in 2 giorni e cosa cosa visitare in  3 giorni.

Oslo è bellissima, non ne resterai deluso!

Per la gallery completa, segui l’hashtag #osloviaggiando sul mio profilo Instagram!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.