Odense cosa vedere: 10 posti da visitare

Odense cosa vedere: 10 posti da visitare

Ci sono città che subiscono la popolarità di altre vicine e che faticano ad entrare negli itinerari turistici tradizionali. Succede per esempio a Odense, sull’isola di Fionia, la terza città più grande della Danimarca, dopo Copenaghen e Aarhus. Già, perché, in effetti a Odense cosa vedere? Non molti sanno, ad esempio, che questa è la città natale dell’autore di fiabe Hans Christian Andersen e che passeggiando tra le sue stradine, case e musei si può conoscere la sua storia e ritrovare alcune delle sue opere più famose da La sirenetta a Il brutto anatroccolo a La piccola fiammiferaia. Ma non solo. Odense è anche una città ricca di storia, arte e natura, tutta da scoprire. Vediamo allora cosa vedere a Odense in un giorno o un weekend!

Odense cosa vedere: 10 posti da visitare

Visitare Odense è un viaggio nella storia e nel tempo e anche nella mitologia, visto che la città deve il suo nome al Dio Odino, re delle divinità nordiche, della saggezza, della guerra e della morte. Pur essendo la terza città più grande della Danimarca, in realtà, le sue attrazione sono tutte raccolte nel centro storico pedonale e basta un giorno per visitarla. Se avete due giorni o un weekend, però, ovviamente riuscirete a godervi tutto con più calma. Eccovi le cose che vi consiglio di vedere a Odense in un giorno!

Museo di Andersen Odense

1. Luoghi di Andersen

Non si può iniziare la scoperta di Odense dai luoghi di Andersen. Il più importante è sicuramente il nuovo Museo di Andersen dove poter conoscere la storia e le opere dell’autore danese attraverso manoscritti, lettere, fotografie e disegni. Ma la città è ricca di riferimenti all’autore di fiabe e le sue impronte numero 47 incinse ovunque nella città accompagnano i visitatori alla scoperta dei luoghi più significativi di Andersen, come la casa natale, la casa d’infanzia, la Cattedrale e tanti altri. Se vi va di approfondire ho preparato un itinerario fiabesco di Odense sulle tracce di Andersen. Andate a dare un’occhiata!

2. Piazza Flakhaven

Ma precisiamo che, oltre ad Andersen, c’è di più. Tra le tappe imperdibili di un viaggio a Odense non può mancare Piazza Flakhaven, la piazza principale della città dove sorgono il Municipio e la Cattedrale di San Canuto, la chiesa più importante dove si sposarono i genitori di Andersen e dove fu selpoto suo padre ma anche dove lo scrittore ricevette la cresima. Da non perdere gli interni della Chiesa dove è sepolto il patrono della Danimarca, il re Knud II ucciso dai contadini dello Jutland, la penisola più settentrionale, durante una rivolta mentre era raccolto in preghiera.

Piazza Flakhaven da vedere a Odense

3. Stazione dei treni di Odense

Un’altra tappa interessante è, poi, il museo delle ferrovie danesi, proprio accanto alla stazione ferroviaria. Un’occasione per conoscere grazie ai 21 binari ferroviari con locomotive e carrozze iconici la fantastica storia della ferrovia in Danimarca. Un luogo ideale da visitare anche con i bambini che possono divertirsi nella loro stazione ferroviaria, fare un giro sul trenino e giocare in un bel playground con una grande locomotiva a vapore e una torre d’acqua. Per tutte le info, vi suggerisco di visitare il sito del Danish Railway Museum. Il biglietto è gratuito per i bambini sotto i 5 anni.

4. Møntergården

Tra le zone di Odense da visitare non può mancare anche un salto al quartiere Møntergården, che corrisponde alla città vecchia. Qui, sorge anche il museo di storia culturale di Odense, molto interessante, in cui viene raccontata la storia di Odense dalla preistoria fino al medioevo. Attraversare le sale del museo è come attraversare i secoli. Tutte le didascalie sono anche in inglese per cui la visita è facilmente fruibile. Vale davvero la pena includerlo durante la vostra visita ad Odense. Da non perdere le “Pernille Lykke’s Dwellings, piccole case storiche risalenti al 1657, perfette per capire come vivessero le persone a quei tempi.

Piazza Flakhaven: Møntergården

6. Porto di Odense

Tra i luoghi più suggestivi da vedere a Odense in Danimarca c’è il porto di Odense, costruito all’inizio del 19° secolo. Utilizzato per ben 150 anni con la funzione di porto industriale, tutta l’area sta subendo molti cambiamenti e si prepara ad accogliere un nuovo quartiere con edifici residenziali, una casa della cultura e centri di attività sportive. Tra questi, ad esempio, segnalo “The City’s Island” dove giocare a beach volley, bocce e provare diversi sport e praticare attività fisiche svariate, dal crossfit al minigolf. Ma al porto si può andare anche per un tour in barca senza conducente. Esperienza divertente e originale!

5. Zoo di Odense

Lo zoo della città di Odense è considerato uno dei più belli d’Europa. Ora, personalmente, non amo questo genere di luoghi dove gli animali vivono in cattività, lontani dal loro habitat naturale ma a rigor di cronaca non posso far finta che non esista, trattandosi dell’attrazione turistica più popolare dell’isola. Attualmente conta circa 147 specie diverse e migliaia di animali, compresi giraffe, tapiri o lemuri. Forse qualcuno di voi lo ricorderà per un episodio del 2015, quando in occasione di un evento educativo venne dissezionata pubblicamente una leonessa. La notizia fece il giro del mondo! In realtà, l’evento si è poi ripetuto nel 2018 e nel 2022.

Da visitare a Odense: Zoo

7. Quartiere latino di Odense

Tra i quartieri più vivace di Odense spicca senz’altro il quartiere latino, meta ideale per chi è in cerca dell’anima più vibrante della città. Qui peraltro sorge il Brandts, un bellissimo museo di arte e cultura visiva e l’unico museo d’arte nazionale danese dedicato all’arte fotografica. È collocato in una ex fabbrica tessile e al suo interno riesce ad unire antico e moderno. Una tappa obbligata per chi visiti Odense. Al suo interno si organizzano anche varie mostre temporanee. Per conoscere quelle del momento, consultate il sito ufficiale.

8. Parco Munkemose

Per un po’ di sano relax, non può mancare una pausa al Parco Munkemose, recuperato da un’opera di bonifica di un area pianeggiante in parte paludosa. Il progetto nacque nel 1912 dal grossista di sementi Chr. Dæhnfeldt che si assunse la maggior parte dei costi per la realizzazione del parco. Oggi il Munkemose è la principale area verde di Odense, utilizzata anche in alcuni eventi e occasioni speciali.

Parco Munkemose Odense da vedere

9. Villaggio di Fionia

Il Villaggio di Fiona è la seconda attrazione più visitata di Odense, dopo lo zoo. Ma in cosa consiste esattamente? Tra le cose che si possono fare ad Odense c’è la possibilità di tornare indietro nel tempo attraverso una visita al Villaggio di Fionia (Den Fynske Landsby), un affascinante museo all’aperto dove è stato ricostruito, con ambientazioni, un tipico villaggio danese tra il 1700 e il 1900. È un piacere passeggiare tra le sue casette in pietra e legno e rivivere il fascino di quel tempo.

10. Castello di Odense

E nei dintorni di Odense, cosa vedere? Nonostante la città si visiti tranquillamente in un giorno, può essere un’idea quella di utilizzarla come base per un viaggio ed esplorare altre attrazioni e località nelle vicinanze. Tra i luoghi piu belli da visitare nell’isola di Fionia c’è, ad esempio, il bellissimo castello di Egeskov che dista una mezz’oretta dalla città.

Castello di Odense cosa vedere

Dove dormire a Odense

Se state cercando un alloggio per dormire a Odense, potete trovare una sistemazione adatta alle vostre esigenze tra queste offerte di Booking. Grazie al programma “Affiliate partner” al quale sono iscritta, infatti, potrete accedere ad incredibili “deal” (affari) sulla vostra prenotazione. Accaparrarsi le tariffe scontate è molto semplice. Clicca Vedi tutte le offerte e dopo qualche secondo vi apparirà l’elenco di hotel a prezzi scontati. Scegliete quello più adatto a voi e potrete beneficiare di “offerte” a tempo davvero convenienti, da prenotare subito!

Prenota il tuo hotel su Booking.com con sconti e offerte a tempo! Scegli tra questi deal:

Booking.com

Grazie per la tua visita! Se ti va, lasciami un commentino qui sotto. Mi faresti molto felice! Ti aspetto anche su Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.