Katerina Plotnikova: scatti onirici di donne e animali

Katerina Plotnikova, giovane fotografa russa, non si sarebbe aspettata, con ogni probabilità, che la sua arte avesse un successo così immediato: solamente la sua pagina Facebook conta quasi 500.000 like. E se il discorso sul fatto che la fotografia possa o no essere considerata un’arte sia ancora aperto, gli eccezionali scatti della fotografa russa non danno molta possibilità di scelta.

Che sia l’atmosfera fiabesca, le ambientazioni naturali e bucoliche, il sapiente contrasto di colori e luce, la presenza di animali insoliti o semplicemente la bellezza principesca delle modelle, fatto sta che gli scatti di Katerina Plotnikova rimangono impressi nella mente. Effettivamente è proprio quest’ultima contrapposizione l’elemento vincente, in grado di suscitare interesse ed opinioni contrastanti.

Le modelle non hanno corso alcun pericolo, perché naturalmente prima della posa finale sono state affiancate da esperti (comunque sempre presenti nel backstage), che con le migliori tecniche di addestramento, hanno assicurato l’incolumità delle ragazze e della troupe.

D’altra parte, affiora inevitabilmente la questione dell’impiego di animali selvatici: probabilmente si tratta di animali nati e cresciuti in cattività, ma per gli animalisti è difficile accettare la loro presenza in composizioni artificiose, in quello che effettivamente non sarebbe il loro posto. Nonostante si tratti di ispirazione artistica e si ottenga un risultato meraviglioso.

Tralasciando un dibattito su cui ognuno ha la libertà di espressione, oggettivamente le fotografie di Katerina Plotnikova non possono che catturare attenzione ed ammirazione. L’eccentricità della composizione vede il contrasto tra fiaba e realtà, tra la delicatezza femminile e la forza della natura, in scene surreali che sembrano uscite dal mondo onirico, e che proprio per questo, incantano.

[slideshow_deploy id=’10830′]