Sapere dove mangiare vegetariano a Bruxelles è essenziale e anche per un viaggiatore vegetariano, appena approdato nella capitale belga, la prima domanda è quasi sempre: dove trovo il cioccolato più buono? Anche perché ci si aspetta ben poco dalla patria della saucisse. Ma vi stupirò perché si può mangiare vegetariano anche a Bruxelles  a partire dai tantissimi locali che popolano le strade nei dintorni della bellissima Grand Place.

Qui troverete Cafe e ristoranti non solo ottimi per la qualità del cibo ma anche bellissimi ed elegantemente arredati. Per uno spuntino salato, l’ideale è un cornet de pommes frites, tradizionale cono di patatine fritte due volte nell’olio bollente e servite con salsa a scelta. Noi l’abbiamo preso al Belgian Frit’n Toast, in Rue de la Madeleine 1,  tra la Stazione Centrale e le Gallerie Reali Saint-Hubert. Delizioso!

cornet_frites_patatine_bruxelleszuppa_verdure_vegetariano_bruxelles

Se, invece, vi trovate fuori dal centro, nel quartiere Anderlecht di Bruxelles, fate un salto da Shadi, in rue Ropsy Chaudron 2. Anche qui le abbiamo prese take-away mentre ci dirigevamo verso la Brasserie Cantillon. Nient’altro di vegetariano in questi resto-snack, purtroppo, che nel menu hanno  quasi sempre solo wurstel e salsicce, quindi, per un pasto completo dovremmo indirizzarci altrove.

WokAway, ad esempio, offre una vasta scelta vegetariana proponendo ottime zuppe di verdure, genuini piatti di riso o noodle preparati al momento e insaporiti dalle tipiche salse e spezie esotiche che inebriano le strade di Bruxelles. Per un pasto vegetariano ugualmente economico ma più veloce, invece, da Subway e Panos hanno panini e insalate vegetariane e vegane per tutti i gusti.

Meno economico, è, invece, Exki, una catena di ristoranti biologici che sposano la filosofia del fast food a quella della cucina vegetariana e naturale in Rue du Marché aux Herbes 93 che, a prezzi non proprio bassi, propone ottimi piatti vegetariani e vegani dalle zuppe ai panini alle insalate, dolci compresi dessert, 100% biologici. Assolutamente da provare!

insalata_verdure_vegetariano_bruxellesbirra_belga_leffe_westmalle_bruxelles

Infine, c’è un altro locale stavolta molto tipico dove si può trovare da mangiare qualcosa di vegetariano, le Fin de Siècle, in Rue des Chartreux 9. Voglio avvisarvi, però, si tratta di un ristorante in stile belga che ha un menu molto tradizionale, affiancato da qualche piatto orientale/vegetariano. A Bruxelles è un’istituzione e merita una visita ma è sempre strapieno, quindi vi conviene andarci presto.

Una specialità belga vegetariana da assaggiare qui o altrove è sicuramente lo Stoemp, simile al nostro purè ma molto più buono ed elaborato e la quiche aux légumes, deliziosa tortina salata fatta con pasta brisé e ripiena di verdure (non legumi). E non dimenticate di provare una delle tante famose birre locali come la Leffe o la Westmalle.

cosa_mangiare_bruxelles_waffledove_comprare_cioccolato_bruxelles

Infine, tra i cibi dolci da assaggiare, oltre al buonissimo cioccolato, provate i waffel o le gaufre. Sono dei dolci cotti tra due piastre roventi che danno loro una forma a grata. Tipici del Belgio, sono prodotti in diverse varianti anche in Francia, Germania e Paesi Bassi.  Noi le abbiamo provate da Leonidas, famosa cioccolateria di Bruxelles, in Rue de la Colline 7.

Sì ma il cioccolato più buono dove lo trovo? Ops, stavo dimenticando proprio il pezzo forte di Bruxelles. Bene, se siete golosi vi capisco: lo sono anche io per cui vi suggerisco altre due tappe golose: Godiva, una delle marche di cioccolato belga più conosciute in Europa e Neuhaus, il più antico produttore di cioccolato belga nonché inventore del primo cioccolatino ripieno.

Per la gallery completa seguite l’hashtag #happytimeinbruxelles sul mio profilo Instagram!

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.