Da dove nasce la tradizione delle statue viventi?

La prima volta  che ho visto una delle ormai famose statue viventi è stato oltre 10 anni fa a Londra. A distanza di qualche anno sono spuntate anche da noi in Italia e ricordo lo stupore, la meraviglia ed il timore di quello che non fino a quel momento non li conoscevano. Oggi sono praticamente ovunque, soprattutto nelle capitali più turistiche del mondo, da est ad ovest e anche nelle nostre città italiane.

Ma chi sono le statue viventi e da dove nasce la tradizione delle statue viventi? Le statue viventi, in inglese living statues, sono quei mimi ed artisti di strada che restano immobili per ore ed intere giornate come una statua appunto imitando in modo molto realistico personaggi famosi tratti dal mondo fantasy, della fantascienza o della storia.

statua_vivente_gaudi_barcellona_las_ramblas

Le statue viventi risalirebbero al teatro medievale in cui le performance che si tenevano in strada o sulle piazze erano di giullari, giocolieri, acrobati e ballerini. Anche se non propriamente attori, le statue viventi devono possedere un grande controllo dell’espressività corporea, abilità molto complessa che si acquisisce solo dopo molto allenamento.

Una delle statue viventi più conosciute ed amate da tutti è la statua del fachiro sospeso in aria che vediamo sempre più frequentemente in strada, davanti a grandi catene di negozi cercando di iraccattare qualche spicciolo. In molti hanno pensato ad un trucco di magia ma in realtà si tratta di una semplice questione di supporto meccanico. Io l’ho vista per la prima volta a Francoforte e ricordo che mi aveva colpito parecchio! Eccola…

fachiro_statue_viventi_francoforte

Statue viventi molto celebri sono anche quelle su Las Rambla di Barcellona che, dalle 9 di mattina alle 9 di sera, affascinano con i loro colori e la loro originalità, adulti e bambini di tutte le età. C’è chi da statua vivente si trasforma in un antico romano, Frankestein, il torero, Johnny Depp nei panni del cappellaio matto, Gaudì e tanti altri. A me sono piaciute tantissimo e, passeggiando su Las Rambla, sembra di assistere ad un vero spettacolo!

Ma le statue viventi si possono trovare anche al ‘World Statues Festival‘, il campionato mondiale delle statue viventi, che ha luogo ogni anno ad Arnhem, nei Paesi Bassi ed accoglie oltre 200 statue viventi e numerosi spettacoli di teatro di strada come lo show ‘Statues by Night‘, che consente di ammirare le numerose statue viventi seguendo un itinerario a piedi.

statua_vivente_las_ramblas_cappellaio_matto

Il ‘World Statues Festival’ non è l’unica festa che celebri le statue viventi. Nella città di Espinho, in Portogallo, viene organizzata dal 1997, intorno al 16 giugno, una gara dedicata a questa specialità che coincide con la festa municipale mentre in Florida, l’Epcot Center di Orlando è sede dall’aprile 1995 di esibizioni interattive delle living statue irradiate dalla Unity Productions.

E a voi piacciono le statue viventi? Ce n’è una che vi è rimasta impressa?

Scrivere articoli richiede moltissimo tempo e impegno. Se il post ti è piaciuto, aiutami a condividerlo: a te non costa nulla, per me è davvero importante!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

5 Commenti

  1. Federico

    Io faccio la statua vivente, ogni tanto e la mia fonte di ispirazione è stato Karcocha, ti consiglio di vederti un video. Per me lui è il migliore, insieme al legionario romano di trafalgar square.

  2. CAPITANI LUIGI

    IO SONO UNA DELLE PRIME STATUE VIVENTI APPARSE IN ITALIA E PRECISAMENTE I PRIMI ANNI 90A MILANO SONO CONOSCIUTO COL NOME DI MASTROGIGI
    E PURTROPPO HO PERSO TANTE FOTO E VIDEO ANDANDO POI INGIRO PER L ITALIA NON HO MAI AVUTO LA FAMA DEGLI ALTRI MA I PIU VECCHI ARTISTI DI STRADA D I TUTTE LE CITTA SE MI VEDONO RICONOSCONO OLTRE MILANO DUOMO E CSO VITTORIO EMANUELE FIRENZE UFFIZI E CENTRO PERUGIA CENTRO CITTA ROMA PIAZZA NAVONA LECCE CENTRO CITTA COSENZA CENTRO CITTA TORINO CSO GARIBALDI VOGLIO RICCORDARE CHE LE STATUE VIVENTI QUANDO HO INIZIATO IOCIRCA TRENTANNI FA IN ITALIA ERANO SOLO AMILANO ROMA FIRENZE VENEZIA ED ERAVAMO SOLO IN TUTTO UNA VENTINA E NON ESISTEVA INTERNET E SONO STATOUNO DEI PRIMI AD ANDARE ATUTTI I FESTIVAL DI ARTEDISTRADA E BUSKER FESTIVAL ELE PRIME VOLTE ERAVAMO SOLO IN CINQUE A PARTECIPARE DETTO QUESTO WWWW3W L ARTE DI STRADA A DIMENTICAVO CHE HO PARTECIPATO ALLE PRIME MANIFESTAZIONIDLPROTESTA DEGLI ARTISTI DI STRADA PER PRIMA A MILANO DAGLI ANNI 1985 ALL ANNO 2000 CONOSCO E MO9CONOSCONO TUTTE LE ASSOCIAZIONI PIU IMPORTANTI D ITALIA ES FNAS GAAS DI MILANO IGIULLARI DEL DIAVOLO DELL UMBRIA ECC ECC MA MI SONO TENUTO SEMPRE FUORI DAL CORO PERCHè MI RITENGO UN VERO ARTISTA DI STRADA SENZA OFFESA PER NESSUNO UN VERO SPIRITO LIBERO NON LEGATO AL SISTEMA

  3. CAPITANI LUIGI

    IO SONO UNA DELLE PRIME STATUE VIVENTI APPARSE IN ITALIA E PRECISAMENTE I PRIMI ANNI 90A MILANO SONO CONOSCIUTO COL NOME DI MASTROGIGI
    E PURTROPPO HO PERSO TANTE FOTO E VIDEO ANDANDO POI INGIRO PER L ITALIA NON HO MAI AVUTO LA FAMA DEGLI ALTRI MA I PIU VECCHI ARTISTI DI STRADA D I TUTTE LE CITTA SE MI VEDONO RICONOSCONO OLTRE MILANO DUOMO E CSO VITTORIO EMANUELE FIRENZE UFFIZI E CENTRO PERUGIA CENTRO CITTA ROMA PIAZZA NAVONA LECCE CENTRO CITTA COSENZA CENTRO CITTA TORINO CSO GARIBALDI VOGLIO RICCORDARE CHE LE STATUE VIVENTI QUANDO HO INIZIATO IOCIRCA TRENTANNI FA IN ITALIA ERANO SOLO AMILANO ROMA FIRENZE VENEZIA ED ERAVAMO SOLO IN TUTTO UNA VENTINA E NON ESISTEVA INTERNET E SONO STATOUNO DEI PRIMI AD ANDARE ATUTTI I FESTIVAL DI ARTEDISTRADA E BUSKER FESTIVAL ELE PRIME VOLTE ERAVAMO SOLO IN CINQUE A PARTECIPARE DETTO QUESTO WWWW3W L ARTE DI STRADA A DIMENTICAVO CHE HO PARTECIPATO ALLE PRIME MANIFESTAZIONIDLPROTESTA DEGLI ARTISTI DI STRADA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *