Cosa vedere a New York in una settimana

Cosa vedere a New York in una settimana: itinerario facile e luoghi da visitare

Benvenuti nella Grande Mela: una settimana indimenticabile a New York City! La città che non dorme mai offre un’infinità di attrazioni, monumenti iconici, quartieri vibranti e una cultura eclettica che la rendono una meta irresistibile per i viaggiatori di tutto il mondo.

Se avete la fortuna di trascorrere una settimana nella metropoli più famosa degli Stati Uniti, non preoccupatevi: abbiamo preparato una guida completa su cosa vedere e fare durante la vostra visita. Dai celebri grattacieli di Manhattan ai quartieri trendy di Brooklyn, dai musei di fama mondiale alle vivaci strade di Times Square, questa città ha qualcosa da offrire a tutti.

Preparatevi ad esplorare i simboli iconici come la Statua della Libertà e l’Empire State Building, a perdersi nelle strade di Chelsea e Soho e a immergervi nell’atmosfera unica di Central Park. Scoprirete anche i migliori ristoranti, i negozi di tendenza e gli spettacoli di Broadway che rendono New York una delle capitali mondiali della cultura e dell’intrattenimento.

Che siate appassionati di storia, amanti della moda, foodie o amanti dell’arte, New York saprà soddisfare tutte le vostre aspettative. Preparatevi per un’avventura senza fine in questa città che vi catturerà con il suo fascino senza tempo e la sua energia travolgente. Vi può essere utile, secondo me, dare un’occhiata anche a questi consigli per organizzare un viaggio a New York per partire informati.

Dopodiché, munitevi di buona volontà e preparatevi psicologicamente a lunghe camminate. In questo articolo vi racconto cosa vedere a New York in una settimana, con l’itinerario che ho seguito io, la mappa e una gita fuori porta a Philadelphia in modo da poter avere un piccolo assaggio dello stato della Pennsylvania. Sarà impegnativo ma ,una volta nella Grande Mela, sarete così emozionati di scoprirla che avrete sicuramente la forza di superare anche i momenti di stanchezza.

Cosa vedere a New York in una settimana: itinerario facile e luoghi da visitare

Giorno 1. Lower e Upper Midtown

Lower Midtown. Il punto di partenza ideale per iniziare del nostro itinerario per vedere New York in una settimana non può che essere Midtown Manhattan. Qui trovate i luoghi più famosi, simbolo della Grande Mela e, se potete permettervelo, è il posto più bello dove dormire a New York. Possiamo dividere la giornata in due parti: Lower Midtown al mattino e Upper Midtown nel pomeriggio.

Una passeggiata nei maestosi quartieri centrali vi permetterà di osservare i numerosi ed eclettici stili architettonici di New York, i profili dei grattacieli più alti e i molti splendidi interni, dalle entrate più moderne come quella del Philip Morris Building e della Ford Foundation fino alle raffinate decorazioni della Home Savings Bank e agli spazi slanciati e aerei del Grand Central Terminal. Elencarvi ogni singola attrazione di questa zona è impossibile ma non posso fare a meno di citarne alcune, le più importanti.

Upper Midtown. La New York più ricca ed esclusiva si trova qui, in questa zona ricca di chiese, sinagoghe, Club, musei, alberghi sontuosi, negozi famosi, grattacieli e abitazioni di lusso. Dal 1833 per quasi 30 anni qui abitavano esponenti dell’alta società dai nomi prestigiosi, come Astor e Vanderbilt. Negli anni ’50 furono costruiti il Seagram building e la Lever House: questi primi grandi palazzi moderni segnarono il passaggio di Park Avenue da strada residenziale a prestigiosa zona commerciale e finanziaria.

Da non perdere a Lower e Upper Midtown:

  • Empire State Building: Questo famoso grattacielo offre una vista panoramica mozzafiato sulla città dal suo osservatorio situato al 86º piano. È un’esperienza indimenticabile che permette di ammirare lo skyline di New York City da un punto di vista privilegiato. Prenota il tuo ingresso
  • Rockefeller Center: Un complesso di edifici che include la celebre Top of the Rock Observation Deck, una piattaforma di osservazione che offre una vista spettacolare su Manhattan e la possibilità di ammirare l’Empire State Building. Il Rockefeller Center è anche famoso per la sua pista di pattinaggio su ghiaccio durante il periodo natalizio e per le sue statue dorate dei Prometheus. Prenota il tuo biglietto
  • Fifth Avenue: Questa famosa strada è una delle vie più famose al mondo per lo shopping di lusso. Qui troverete boutique di moda, grandi magazzini e gioiellerie di alta gamma. Inoltre, sulla Fifth Avenue si trovano anche famosi luoghi come il Museum of Modern Art (MoMA) e il Central Park.
  • Grand Central Terminal: Questa imponente stazione ferroviaria è un punto di riferimento di New York City. Oltre a essere un importante snodo di trasporto, Grand Central Terminal vanta un’elegante architettura, soffitti affrescati e una selezione di ristoranti e negozi.
  • Museum of Modern Art (MoMA): Uno dei musei d’arte più prestigiosi al mondo, il MoMA ospita una vasta collezione di opere d’arte moderne e contemporanee, tra cui dipinti, sculture, fotografie e film. Prenota il tuo biglietto ora.
  • St. Patrick’s Cathedral: Questa imponente cattedrale cattolica è una delle principali attrazioni religiose di New York City. Con la sua maestosa architettura gotica, la cattedrale offre un’esperienza spirituale e artistica unica.
  • Times Square: Conosciuta come “la Croce dei Mondi”, Times Square è il cuore pulsante di Midtown Manhattan. È famosa per i suoi enormi schermi luminosi, i teatri di Broadway e l’atmosfera frenetica. È un luogo iconico per godersi lo spettacolo delle luci e dell’energia di New York City.

Giorno 2. Upper East Side + Upper West Side

Upper East Side. La seconda giornata di viaggio a New York può continuare qui all’Upper East Side. All’inizio del secolo l’alta società newyorkese si trasferì verso l’Upper East Side molti dei loro palazzi in stile Beaux Arts ospitano ora musei e ambasciate ma l’elite cittadina occupa ancora i maestosi condomini sulla Fifth e su Park Avenue. Negozi di lusso e gallerie si allineano su Madison. Più a est la zona assume un tono internazionale con la Yorkville tedesca, la Yorkville ungherese più a sud e Little Bohemia con la sua popolazione cieca e slovacca, a sud della 78th strada.

Molti tedeschi, ungheresi ciechi e slovacchi se ne sono andati ma le chiese e alcuni dei loro caratteristici negozi rimangono. Qui, ad esempio, si trova il cosiddetto “Museum Mile“, un breve tratto della 5th Avenue, lungo un miglio dove sono collocati uno dietro l’altro musei importanti come il Metropolitan Museum of Art, il Guggenheim Museum, la Frick Collection, il Museo della città di New York e il Museo ebraico.

Da non perdere ad Upper East Side:

  • Museum Mile: Una delle maggiori attrazioni culturali dell’Upper East Side è la famosa “Museum Mile” (Miglio dei Musei), che ospita alcuni dei musei più rinomati al mondo, tra cui il Metropolitan Museum of Art (MET), il Guggenheim Museum e il Museum of the City of New York.
  • Central Park: Situato lungo il confine occidentale dell’Upper East Side, Central Park offre un’oasi verde nel cuore della città. Potrete godervi passeggiate tranquille, fare un picnic, noleggiare una barca a remi o visitare attrazioni come lo zoo di Central Park e il famoso Strawberry Fields.
  • Museo Solomon R. Guggenheim: Situato sull’Upper East Side, il Guggenheim è una delle attrazioni culturali più famose della città. L’edificio stesso, progettato dal celebre architetto Frank Lloyd Wright, è una meraviglia architettonica e ospita una vasta collezione di arte moderna.
  • Gracie Mansion: La residenza ufficiale del sindaco di New York City si trova nell’Upper East Side. Questo storico edificio offre tour guidati che consentono di esplorare la storia e l’architettura della dimora.
  • Madison Avenue: Conosciuta per le sue boutique di moda di alta classe, Madison Avenue è una delle strade principali dell’Upper East Side. Qui troverete una selezione di negozi di lusso, gallerie d’arte e ristoranti di alta gamma.

Upper West Side. Nel pomeriggio potete spostarvi verso l’Upper West Side, quartiere gemello del Upper East Side che secondo me non può non rientrare tra le cose da vedere a New York in una settimana. La zona divenne residenziale solo dal 1870 quando la sopraelevata della Ninth Avenue agevolò i collegamenti con il centro. Costruito il Dakota, primo condominio di lusso di New York, tra il 1880 e il 1884, l’amministrazione iniziò finalmente a livellare le strade e anche la Broadway e Central Park West furono edificate.

Potrete passeggiare lungo l’affascinante Riverside Drive, che offre viste panoramiche sul fiume Hudson, o esplorare il celebre Central Park, che si estende lungo il lato orientale del quartiere. L’Upper West Side ospita anche alcune delle principali istituzioni culturali di New York, come il Lincoln Center, che offre spettacoli di musica, balletto e teatro di fama mondiale.

Da non perdere ad Upper West Side:

  • American Museum of Natural History: Situato sull’Upper West Side, questo museo rinomato a livello mondiale è famoso per la sua vasta collezione di reperti di storia naturale, inclusi i celebri dinosauri. Prenota la tua visita a Museo
  • Lincoln Center for the Performing Arts: Un complesso culturale che ospita numerose istituzioni d’arte, tra cui il Metropolitan Opera House, il New York Philharmonic, il David H. Koch Theater e il Lincoln Center Theater. Qui potrete assistere a spettacoli di musica, balletto, opera e teatro di fama mondiale.
  • Riverside Park: Un parco lungo la riva del fiume Hudson che offre sentieri panoramici, aree ricreative e viste spettacolari sul fiume. È un luogo ideale per una passeggiata rilassante o per godersi un tramonto mozzafiato.
  • Beacon Theatre: Un teatro storico situato sull’Upper West Side che ospita concerti e spettacoli dal vivo di vari generi musicali.
  • Cathedral of Saint John the Divine: La cattedrale anglicana più grande del mondo si trova nell’Upper West Side. Con la sua maestosa architettura gotica e il suo interno spettacolare, offre una visita affascinante per gli amanti dell’architettura e della spiritualità.
ATTENZIONE: per viaggiare in sicurezza, meglio avere un’assicurazione di viaggio! Per voi uno sconto del 10% ➔ Assicurazione Heymondo

Giorno 3. Central Park + Harlem

Central Park. La terza giornata di viaggio a New inizia dall’incantevole Central Park, il “giardino” della città. Creato da Frederick Law Olmsted e da Calvert Vaux nel 1858 in un luogo poco promettente: un insieme di cave, allevamenti di maiali, paludi e baracchi abusive. Dieci milioni di carichi di sassi e di terra trasformarono questo luogo inospitale in 340 ettari di parco “naturale”.

Ora ci sono colline, laghi e prati piantumati con oltre 500.000 alberi e arbusti. Progettato come un luogo di relax, nel corso degli anni il parco si è arricchito di aree gioco, piste di pattinaggio, campi da tennis e da football, e zone destinate a ogni sorta di passatempo dagli scacchi al croquet. Ecco alcune delle principali attrazioni da non perdere quando visiti Central Park.

Da non perdere a Central Park:

  • Strawberry Fields: Questo spazio commemorativo è dedicato a John Lennon dei Beatles. Si trova vicino all’ingresso di Central Park sulla West 72nd Street e offre un luogo tranquillo per riflettere e onorare la memoria del leggendario musicista.
  • Lo Zoo di Central Park: Questo zoo accogliente e familiare ospita una varietà di animali provenienti da tutto il mondo. Potrete ammirare le scimmie, gli orsi polari, le tigri e molti altri animali affascinanti.
  • Bethesda Terrace e Fountain: Bethesda Terrace è una delle aree più iconiche di Central Park. Caratterizzata da un’elegante terrazza e una fontana ornata, è un luogo popolare per rilassarsi, ammirare l’architettura e godersi l’atmosfera del parco.
  • Central Park Carousel: Questa giostra storica è una delle attrazioni preferite dai visitatori di tutte le età. Offre un’esperienza nostalgica con i suoi cavalli in legno intagliato e la musica incantevole.
  • The Mall and Literary Walk: Questo viale alberato è un luogo amato per una passeggiata tranquilla. Lungo il percorso si trovano le statue di famosi poeti e scrittori, rendendolo un omaggio alla letteratura e alla cultura.
  • Loake Boathouse: Qui è possibile noleggiare barche a remi o a pedali per godersi un’esperienza unica sul lago di Central Park. È un’ottima attività per rilassarsi e godersi il paesaggio circostante.
  • Conservatory Garden: Questo splendido giardino formale offre una tranquillità e una bellezza mozzafiato. È diviso in tre diverse sezioni, ognuna caratterizzata da un design unico e da splendide piante e fiori.

Harlem. Prima di partire per New York, mi ero ripromessa che, cascasse il mondo, sarei andata vedere il quartiere di Harlem, cuore della comunità afroamericana, situato a nord dell’isola di Manhattan anche per regalarmi finalmente l’esperienza di assistere ad un’autentica messa cantata da un coro gospel e infatti l‘avevo inserito nell’itinerario tra le cose da vedere a New York in una settimana perché nel mio caso cadeva di domenica. Se poi ci sono andata? Certo che sì! E no che non è pericolosa, potete stare tranquilli: Harlem non è più quella di una volta.

Da non perdere ad Harlem:

  • Apollo Theater: Questo storico teatro è una delle istituzioni culturali più famose di Harlem. È stato il palcoscenico di esibizioni di alcuni dei più grandi artisti del mondo della musica, inclusi leggendari artisti del soul, jazz e R&B. Potrai assistere a spettacoli dal vivo, concerti e eventi speciali che celebrano la ricca eredità musicale di Harlem.
  • Studio Museum in Harlem: Questo museo dedicato all’arte africana e afro-americana offre una varietà di mostre e programmi che esplorano l’arte, la cultura e la storia degli artisti di origine africana. È un luogo di ispirazione e di promozione dell’arte contemporanea.
  • Strada 125: Conosciuta anche come Martin Luther King Jr. Boulevard, questa strada rappresenta il cuore pulsante di Harlem. Qui potrai scoprire negozi, ristoranti, caffetterie e una vivace scena di vita di quartiere. Durante il fine settimana, puoi visitare il famoso mercato del contadino di Harlem, dove potrai trovare prodotti freschi e prelibatezze locali.
  • Abyssinian Baptist Church: Questa chiesa storica, fondata nel 1808, è un importante punto di riferimento religioso e culturale di Harlem. Offre servizi religiosi vibranti e concerti gospel che attirano visitatori da tutto il mondo. Prenota un Gospel domenicale
  • National Jazz Museum in Harlem: Questo museo celebra la ricca storia e l’eredità del jazz, uno dei generi musicali più importanti nati ad Harlem. Puoi esplorare mostre interattive, ascoltare registrazioni storiche e partecipare a programmi educativi e spettacoli dal vivo.
  • Marcus Garvey Park: Situato al centro di Harlem, questo parco offre un’ampia area verde, sentieri panoramici e un’atmosfera rilassante. È un luogo ideale per fare una passeggiata, rilassarsi o partecipare a eventi culturali e spettacoli all’aperto durante l’estate.

Giorno 4. Chelsea, Soho + Lower East Side

Chelsea. Difficile parlare di New York senza usare scrivere “vale la pena visitarlo” perché a New York è difficile trovare qualcosa che non valga la pena di essere visto. Questo è il caso di un altro quartiere, Chelsea protagonista negli ultimi anni di un’importante riqualificazione urbana che ha visto vecchi loft e magazzini trasformarsi in palazzi, mercati e gallerie d’arte e vecchi binari del treno diventare giardini alternativi davvero particolari, quelli dell’High Line, senz’altro da mettere tra le cose da vedere a New York in una settimana.

Da non perdere a Chelsea:

  • High Line: Questo parco sopraelevato è diventato una delle principali attrazioni di Chelsea. Si estende per circa 2,3 chilometri lungo un vecchio tracciato ferroviario sopraelevato e offre una passeggiata panoramica con giardini, installazioni artistiche e vedute mozzafiato della città.
  • Chelsea Market: Questo mercato alimentare coperto è una mecca per gli amanti del cibo e degli acquisti. All’interno del mercato troverai una vasta selezione di ristoranti, negozi specializzati, bar e caffetterie. È un ottimo posto per gustare prelibatezze locali e fare acquisti unici.
  • Gallerie d’arte: Chelsea è conosciuta come uno dei quartieri dell’arte di New York City, con numerose gallerie d’arte che ospitano mostre e opere di artisti locali e internazionali. Puoi dedicare del tempo a esplorare le gallerie per scoprire nuovi talenti e ammirare una varietà di espressioni artistiche.
  • Chelsea Piers: Questo complesso sportivo e di intrattenimento si estende lungo il fiume Hudson e offre una vasta gamma di attività ricreative, come arrampicata, golf, pattinaggio su ghiaccio, bowling e molto altro ancora. È un luogo ideale per praticare sport, divertirsi con gli amici o godersi una vista panoramica del fiume.
  • The Joyce Theater: Questo teatro è dedicato alla danza contemporanea e ospita spettacoli di compagnie di danza rinomate sia nazionali che internazionali. È un punto di riferimento per gli appassionati di danza e offre un’esperienza unica nel mondo della performance artistica.
  • Rubin Museum of Art: Situato sulla 17th Street, questo museo si concentra sulle opere d’arte e sulla cultura dell’Asia. Ospita una vasta collezione di opere che spaziano dalle tradizioni buddiste all’arte contemporanea, offrendo una prospettiva unica sulle culture asiatiche.

Soho. Situato nel cuore di Manhattan, il quartiere SoHo (abbreviazione di “South of Houston Street”) è uno dei luoghi più iconici e affascinanti di New York City. Questo quartiere storico è rinomato per la sua atmosfera artistica, le eleganti boutique, l’architettura unica e una vivace scena culturale. Con le sue strade acciottolate, i magazzini riconvertiti e i famosi loft artistici, il SoHo attira sia i locali che i visitatori da tutto il mondo. Potrai esplorare le gallerie d’arte, fare shopping in boutique di alta moda, gustare deliziosi cibi e immergerti nell’energia creativa che permea ogni angolo di questo quartiere. Un luogo da non perdere!

Da non perdere a Soho:

  • Gallerie d’arte: Il SoHo è famoso per le sue numerose gallerie d’arte, dove è possibile ammirare opere di artisti locali e internazionali. Potrai scoprire una vasta gamma di stili e forme artistiche, dalle opere tradizionali alle installazioni contemporanee.
  • Boutique di moda: Il SoHo è un paradiso per gli amanti dello shopping. Le sue strade sono costellate di boutique di moda, negozi di design e marchi di lusso. Qui potrai trovare le ultime tendenze della moda, abbigliamento di design unico e accessori alla moda.
  • Cast Iron District: Il SoHo è famoso per la sua architettura in ghisa (cast iron), caratterizzata da splendidi edifici con facciate in ghisa. Questi edifici storici sono un’icona del quartiere e offrono un’atmosfera affascinante e unica.
  • Designer Showrooms: Il SoHo è noto per ospitare gli showroom di designer emergenti e affermati. Questi spazi esclusivi offrono una vetrina per le ultime collezioni di moda, accessori e arredamento di design.
  • Mercer Street: Questa strada iconica del SoHo è conosciuta per le sue boutique di moda di alta gamma, negozi di design e negozi di bellezza. Potrai fare una passeggiata lungo Mercer Street per scoprire una selezione eclettica di negozi di tendenza.
  • Artisti di strada: Mentre esplori il SoHo, potrai imbatterti in artisti di strada che si esibiscono in spettacoli di musica, teatro e altro ancora. La vibrante atmosfera creativa del quartiere offre spesso sorprese artistiche lungo le sue strade.

Lower East Side. Ultima tappa della giornata Lower East Side con i quartieri Little Italy e Chinatown che sono uno vicino all’altro, quindi vi consiglio di accorparli in un pomeriggio/sera. Sono due quartieri affascinanti, noti per la loro cultura, cucina e atmosfera unica.

Little Italy: Little Italy è un quartiere con una forte eredità italiana che risale agli anni 1800, quando migliaia di immigrati italiani si stabilirono in questa zona. Oggi, sebbene sia diventato più piccolo rispetto al passato, Little Italy conserva ancora il suo fascino italiano. Le strade sono adornate con bandiere italiane e i visitatori possono trovare ristoranti italiani autentici, pasticcerie tradizionali e negozi specializzati che vendono prelibatezze italiane. Durante il famoso festival di San Gennaro, che si tiene a settembre, le strade si riempiono di bancarelle di cibo, musica e spettacoli, creando un’atmosfera festosa.

Da non perdere a Little Italy:

  • Ristoranti italiani: Little Italy è rinomata per la sua autentica cucina italiana. Potrai gustare deliziosi piatti tradizionali come pasta fatta in casa, pizza al forno a legna, gelato e molto altro ancora. Ci sono numerosi ristoranti che offrono una vasta gamma di specialità italiane, permettendoti di deliziare il tuo palato con autentiche prelibatezze.
  • Festival di San Gennaro: Questo famoso festival annuale si svolge a settembre e celebra la cultura italiana con bancarelle di cibo, spettacoli musicali, giochi e parate. Le strade di Little Italy si animano di energia festosa, offrendo un’esperienza unica per immergersi nella cultura italiana e godersi l’atmosfera vivace del quartiere.
  • Pasticcerie italiane: Le pasticcerie tradizionali sono un must per gli amanti dei dolci. Potrai gustare cannoli, sfogliatelle, biscotti e altre prelibatezze dolci italiane preparate secondo ricette tradizionali. Assapora un caffè espresso e concediti un momento di dolcezza in uno dei caffè e delle pasticcerie del quartiere.
  • Negozi specializzati: Little Italy ospita una varietà di negozi specializzati che vendono prodotti italiani autentici. Potrai acquistare formaggi, salumi, olio d’oliva, pasta, vino e altri prodotti alimentari italiani di alta qualità. Troverai anche negozi di souvenir che offrono oggetti unici legati alla cultura italiana.
  • Chiesa di San Gennaro: La Chiesa di San Gennaro è una chiesa cattolica situata nel cuore di Little Italy. Questa chiesa storica è un punto di riferimento del quartiere e offre un’opportunità per esplorare l’architettura religiosa e per partecipare a eventi religiosi o culturali che si tengono nella chiesa.

Chinatown: Chinatown è uno dei quartieri più vibranti e animati di New York City. Qui potrai immergerti nell’atmosfera vivace e nel fascino della cultura cinese. Le strade sono animate da mercati tradizionali, negozi di alimentari esotici, ristoranti autentici e pagode colorate. Potrai esplorare i mercati affollati, acquistare souvenir unici, assaggiare autentici piatti cinesi e provare la medicina tradizionale cinese. Durante il capodanno cinese, che cade tra gennaio e febbraio, Chinatown è illuminata con luci festose, danze del leone e parate tradizionali che attirano visitatori da tutto il mondo.

Da non perdere a Chinatown:

  • Pagoda di Doyers Street: Situata su Doyers Street, la Pagoda di Chinatown è un’iconica struttura architettonica che rappresenta l’influenza culturale cinese nel quartiere. La sua architettura tradizionale e i dettagli intricati la rendono un punto di riferimento da non perdere.
  • Museo di Arte Cinese-Americana: Il Museo di Arte Cinese-Americana (MOCA) è dedicato alla preservazione e alla promozione dell’arte e della cultura cinese-americana. Esplora le sue esposizioni per scoprire l’eredità artistica e culturale della comunità cinese di New York.
  • Mercati di strada: Chinatown è famosa per i suoi vivaci mercati di strada, dove potrai immergerti in un’atmosfera frenetica e scoprire una varietà di prodotti freschi, spezie, tè, prodotti alimentari esotici e souvenir unici. Il mercato di Canal Street è particolarmente noto.
  • Tempio di Mahayana Buddhist Temple: Situato su Canal Street, il Tempio di Mahayana è un luogo di culto buddista che accoglie visitatori di tutte le fedi. Puoi esplorare l’architettura tradizionale e partecipare alle cerimonie religiose.
  • Columbus Park: Questo parco pubblico è un’oasi verde nel cuore di Chinatown, offrendo uno spazio tranquillo per rilassarsi e godersi l’atmosfera del quartiere. Qui potrai osservare le attività culturali come il tai chi, il mahjong e il ping pong, che sono parte integrante della vita quotidiana di Chinatown.
  • Ristoranti e dim sum: Chinatown è rinomata per la sua cucina cinese autentica e deliziosa. Potrai assaggiare una varietà di piatti tradizionali, come il dim sum, il pollo all’arancia, il maiale alla pechinese e molto altro ancora. Esplora i ristoranti locali e scopri nuovi sapori e gusti.

Giorno 5. Lower Manhattan + Staten Island

Lower Manhattan. Anche Lower Manhattan non può mancare nella lista di cosa vedere a New York in una settimana perché offre un gran numero di luoghi interessanti da visitare, su tutti il Financial District con il suo famoso Charging Bull, il toro simbolo della Borsa di New York e la celebre Wall Street, fulcro di tutto il distretto finanziario. Ma a Lower Manhattan si trova anche il Memoriale dell’11 settembre, uno dei luoghi più emozionanti da visitare e distante appena 3 minuti il sesto grattacielo più alto del mondo e il più alto della Grande Mela, il One World Trade Center.

Da non perdere a Lower Manhattan:

  • Statua della Libertà e Ellis Island: Una visita a Lower Manhattan non sarebbe completa senza ammirare la famosa Statua della Libertà e visitare Ellis Island, il punto di ingresso principale per milioni di immigrati negli Stati Uniti. Puoi prendere un traghetto per Liberty Island e salire sulla statua per goderti una vista mozzafiato sulla città e scoprire la storia dell’immigrazione americana al museo di Ellis Island. Prenota il tuo tour.
  • Wall Street e il Distretto Finanziario: Wall Street è conosciuta come il cuore del sistema finanziario degli Stati Uniti ed è sede di importanti istituzioni finanziarie e borsistiche. Puoi ammirare l’iconico toro di Wall Street e visitare il Federal Hall National Memorial, dove si tiene il primo Congresso degli Stati Uniti. Il Distretto Finanziario offre anche una serie di musei e siti storici legati al mondo finanziario.
  • One World Trade Center e il National September 11 Memorial & Museum: Il One World Trade Center, noto anche come Freedom Tower, è il simbolo della rinascita di Lower Manhattan dopo gli attacchi dell’11 settembre 2001. Puoi visitare l’osservatorio per goderti una vista panoramica sulla città. Vicino si trova il National September 11 Memorial & Museum, che commemora le vittime degli attacchi e offre una toccante esperienza di riflessione e ricordo.
  • South Street Seaport: Situato lungo l’East River, il South Street Seaport è un’area storica con edifici restaurati che risalgono al 19° secolo. Qui puoi esplorare negozi, ristoranti, musei e goderti l’atmosfera marittima.
  • Trinity Church: La Trinity Church è una storica chiesa episcopale situata vicino a Wall Street. Risalente al 17° secolo, la chiesa è nota per la sua architettura gotica e il cimitero circostante, che ospita le tombe di personaggi storici come Alexander Hamilton.
  • Museo di Storia di New York: Situato lungo la Quinta Strada, il Museo di Storia di New York offre un’ampia collezione di artefatti e mostre che raccontano la storia di New York City. Puoi esplorare la storia della città, dalle sue origini fino ai giorni nostri.

Staten Island. Il pomeriggio possiamo dedicarlo ad una visita a Staten Island. Ci arriviamo dopo una breve traversata a bordo dello Staten Island Ferry, il battello giornaliero, una delle cose gratis da fare a New York, che traghetta turisti e pendolari dall’isola di Manhattan e dopo aver finalmente ammirato il monumento più famoso della città, la Statua della Libertà. In rete avevo trovato ben poco su questo quartiere di New York e fino all’ultimo non sapevo se inserirlo a pieno titolo nell’itinerario della settimana o limitarmi semplicemente allo sbarco e alla risalita sul traghetto.

Da non perdere a Staten Island:

  • Staten Island Ferry: La traversata in traghetto da Lower Manhattan a Staten Island è un’esperienza da non perdere. Non solo potrai goderti una splendida vista panoramica della Statua della Libertà e del panorama di Manhattan, ma il traghetto è anche gratuito.
  • Snug Harbor Cultural Center & Botanical Garden: Situato sulla costa nord di Staten Island, il Snug Harbor è un’area culturale che ospita una serie di musei, giardini botanici e spazi per le arti performative. Puoi esplorare le esposizioni d’arte, ammirare i bellissimi giardini e partecipare a eventi culturali.
  • Staten Island Zoo: Questo zoo è un luogo popolare per le famiglie, con una varietà di animali da osservare, tra cui lemuri, pinguini, alligatori e scimmie. Offre anche spettacoli ed esperienze interattive per i visitatori di tutte le età.
  • Historic Richmond Town: Questo villaggio storico rappresenta la vita nel XVIII e XIX secolo ed è un’attrazione interessante per coloro che sono interessati alla storia e all’architettura. Puoi visitare case e strutture storiche, partecipare a dimostrazioni artigianali e apprendere di più sulla storia della regione.
  • Fort Wadsworth: Questa fortezza storica è situata sulla punta di Staten Island ed è uno dei più antichi complessi militari negli Stati Uniti. Puoi visitare il forte e goderti la vista panoramica sullo stretto di Narrows e sul ponte di Verrazzano.
  • Conference House Park: Questo parco situato sulla punta sud di Staten Island offre un ambiente tranquillo e un’incantevole vista sulla baia di Raritan. È un luogo ideale per fare una passeggiata, fare un picnic o semplicemente rilassarsi e godersi la natura.
  • Greenbelt Conservancy: Il Greenbelt è un’area naturale protetta che copre una vasta estensione di Staten Island. Offre sentieri per escursioni, opportunità di avvistamento degli uccelli, campi da gioco e aree per il picnic, consentendo ai visitatori di immergersi nella bellezza naturale dell’isola.

Giorno 6. Un giorno al distretto di Brooklyn

Per vedere tutta Brooklyn non basta un giorno e nemmeno un mese probabilmente. Questo famoso e affascinante distretto di New York non è solo il più popoloso ma anche uno dei più ricchi di storia e curiosità. Tuttavia se, proprio come me, avete solo 7 giorni per visitare New York, vi suggerisco di inserire Brooklyn tra le vostre tappe anche solo per una breve visita. Per aiutarvi ho realizzato una mini guida su cosa vedere a Brooklyn in un giorno in cui trovate un itinerario completo da percorrere completamente a piedi tra i luoghi principali del distretto.

Da non perdere a Brooklyn:

  • Brooklyn Bridge: Il ponte di Brooklyn è uno dei simboli più iconici di New York City. Puoi fare una passeggiata sul ponte per goderti una vista spettacolare sulla skyline di Manhattan e sull’East River.
  • Brooklyn Heights Promenade: Questo lungomare panoramico offre una vista mozzafiato sulla skyline di Manhattan. Puoi fare una passeggiata rilassante lungo il percorso e ammirare la bellezza del paesaggio circostante.
  • Brooklyn Botanic Garden: Questo meraviglioso giardino botanico è un’oasi di pace e bellezza naturale. Puoi passeggiare tra le sue varie sezioni, tra cui il giardino giapponese, il giardino delle rose e il giardino delle piante acquatiche.
  • Prospect Park: Questo grande parco urbano è una delle principali attrazioni di Brooklyn. Puoi esplorare sentieri, prati verdi, laghetti e boschetti. Il parco offre anche molte attività ricreative, come passeggiate a cavallo, ciclismo e pattinaggio su ghiaccio durante l’inverno.
  • Coney Island: Coney Island è un’area costiera famosa per le sue attrazioni e il suo divertimento. Puoi visitare il famoso parco divertimenti Luna Park, goderti le spiagge, fare un giro sulla famosa ruota panoramica Wonder Wheel o provare prelibatezze come i hot dog di Nathan’s Famous.
  • Brooklyn Museum: Questo museo d’arte è uno dei più grandi degli Stati Uniti ed è famoso per la sua vasta collezione che spazia dalla preistoria all’arte contemporanea. Puoi ammirare opere d’arte di artisti rinomati e scoprire mostre interessanti.
  • Williamsburg: Il quartiere di Williamsburg è noto per la sua vivace scena artistica, i negozi vintage, i caffè alla moda e i ristoranti trendy. Puoi passeggiare per Bedford Avenue, esplorare le gallerie d’arte locali, gustare cibi deliziosi e vivere l’atmosfera hipster di questo quartiere alla moda.

Giorno 7. Gita fuori porta a Philadelphia

Cosa vedere a Philadelphia in un giorno se, purtroppo, è tutto il tempo che hai disposizione? Tranquilli, questa bellissima città della Pennsylvania si presta benissimo come gita fuori New York poiché le attrazioni principali si possono raggiungere tutte tranquillamente a piedi. In questo articolo vi spiegherò cosa vedere a Philadelphia in un giorno e vi darò anche qualche consiglio su come arrivare da New York e come muovervi in città per godervi al meglio la visita, senza tralasciare i luoghi più importanti.

Da non perdere a Philadelphia:

  • Liberty Bell: La Liberty Bell è un’icona storica degli Stati Uniti ed è diventata un simbolo di libertà e indipendenza. Puoi visitare il Liberty Bell Center per ammirare questa campana storica e apprendere di più sulla sua importanza nella storia americana.
  • Independence Hall: Situato nel Independence National Historical Park, Independence Hall è il luogo in cui si è tenuta la firma della Dichiarazione di Indipendenza e della Costituzione degli Stati Uniti. Puoi partecipare a una visita guidata e immergerti nella storia di questo importante edificio.
  • Museo di Arte di Philadelphia: Questo museo è famoso per la sua vasta collezione di opere d’arte che spazia da dipinti rinascimentali a opere moderne. Puoi ammirare capolavori come la “Madonna del Cardellino” di Raffaello e “Il Ritorno del Prodigio Perduto” di Thomas Eakins.
  • Rocky Steps e il Museo di Arte: I Rocky Steps, scalinate del Museo di Arte di Philadelphia, sono diventate un’icona grazie al famoso film “Rocky”. Puoi ripercorrere i passi di Rocky Balboa salendo le scalinate e goderti la vista spettacolare sulla città.
  • Benjamin Franklin Parkway: Questa maestosa arteria stradale è ispirata ai grandi boulevard parigini ed è costellata di monumenti e musei, tra cui l’Academy of Natural Sciences, il Rodin Museum e la Cathedral Basilica di Saints Peter and Paul.
  • Quartiere storico di Society Hill: Questo quartiere storico è caratterizzato da strade lastricate, case in mattoni, edifici storici e giardini ben curati. Puoi passeggiare lungo le sue strade pittoresche e ammirare l’architettura coloniale e i giardini rigogliosi.
  • Reading Terminal Market: Questo mercato coperto è un paradiso per gli amanti del cibo. Puoi esplorare una varietà di bancarelle che offrono specialità locali, prodotti freschi, dolci deliziosi e cucine internazionali.
  • Museo della Storia Americana: Situato nel Independence National Historical Park, il Museo della Storia Americana offre una panoramica completa sulla storia degli Stati Uniti. Puoi scoprire oggetti storici, esposizioni interattive e mostre che narrano la storia del paese.

Giorno 8. Long Island City, Queens

New York non è solo Manhattan e Brooklyn. Tra i distretti più famosi non può mancare anche il Queens dove si trova Long Island City (da non confondere con Long Island). Purtroppo, un po’ per questioni di tempo un po’ per la sua minore “popolarità” la maggior parte dei turisti spesso si limita a vedere le attrazioni e i posti più turistici di New York. Un vero peccato, anche il Queens ha tanto da offrire e se me ne sono resa conto io con un breve giretto pre-partenza a Long Island figuriamoci dopo una visita più accurata.

Da non perdere a Long Island City:

  • MoMA PS1: Questo innovativo spazio espositivo è una filiale del Museum of Modern Art (MoMA) e si concentra sull’arte contemporanea e sperimentale. Puoi esplorare le mostre ed essere ispirato dalle opere d’arte innovative.
  • Gantry Plaza State Park: Situato sulle rive dell’East River, Gantry Plaza State Park offre splendide viste sulla skyline di Manhattan. Puoi passeggiare lungo il lungomare, rilassarti sui prati verdi e ammirare le iconiche Gantry Cranes, testimonianze del passato industriale dell’area.
  • The Noguchi Museum: Questo museo dedicato all’artista Isamu Noguchi ospita una vasta collezione di opere d’arte, tra cui sculture, disegni e modelli di design. Puoi esplorare le gallerie e il giardino scultoreo all’aperto per apprezzare la visione artistica di Noguchi.
  • Socrates Sculpture Park: Questo parco all’aperto è un luogo unico dove l’arte e la natura si fondono. Puoi ammirare una varietà di sculture contemporanee, partecipare a eventi culturali e goderti la vista panoramica dell’East River.
  • Museum of the Moving Image: Questo museo interattivo è dedicato alla storia e all’evoluzione dei media in movimento, come il cinema, la televisione e i video giochi. Puoi esplorare le mostre interattive, guardare film e partecipare a proiezioni e workshop.
  • LIC Flea & Food: Se sei un appassionato di cibo e di shopping, non puoi perdere il LIC Flea & Food Market. Qui troverai una vasta selezione di bancarelle che offrono cibo delizioso, prodotti artigianali, abbigliamento vintage e molto altro ancora.
  • Welling Court Mural Project: Long Island City è nota per la sua vivace scena street art, e il Welling Court Mural Project è un must per gli amanti dell’arte urbana. Puoi passeggiare per le strade e ammirare gli affascinanti murales realizzati da artisti locali e internazionali.

Si conclude qui il nostro viaggio virtuale attraverso le meraviglie di New York in una settimana. Questa città cosmopolita offre un’esperienza unica e indimenticabile. Spero che questa guida vi sarà stata utile nel pianificare il vostro viaggio e vi aiuterà a scoprire alcune delle imperdibili attrazioni di questa metropoli straordinaria. Che voi siate visitatori per la prima volta o di ritorno, New York City è sempre pronta ad accogliervi a braccia aperte e offrirvi un’esperienza che rimarrà nel vostro cuore per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.