Cosa vedere a Lussemburgo in 2 giorni: itinerario e luoghi da visitare

Cosa vedere a Lussemburgo in 2 giorni? “Macheseimatta! Già è tanto se trovi qualcosa da vedere in un paio d’ore” direbbe qualcuno. E invece no, chiunque la pensi così si sbaglia perché invece di cose da vedere a Lussemburgo se ne trovano tante e sono anche molto interessanti secondo me. Non ci credete? Beh in questo articolo su cosa vedere a Lussemburgo in 2 giorni vi dimostrerò che se state pensando ad un viaggio in questo paese avrete un bel po’ di opzioni da prendere in considerazione. Vediamole insieme! 

Cosa vedere a Lussemburgo in 2 giorni

Giorno 1: centro storico di Lussemburgo

La prima cosa da fare per iniziare la nostra scoperta della capitale del Lussemburgo è acquistare la Luxembourg Card. Io ho potuto provarla grazie alla mia collaborazione con l’ente del turismo Visit Luxembourg City e posso garantirvi che è mi è stata di grande utilità poiché consente di viaggiare e visitare la maggior parte delle attrazioni, anche quelle nei dintorni di Lussemburgo. La prima cosa da vedere è senz’altro la cosiddetta città alta con Place d’Armes, cuore del centro storico, dove si trova la colonna eretta in memoria di due poeti nazionali, Dicks e Lentz.

A poca distanza da Place d’Armes, c’è un’altra piazza da visitare, Place Guillaume, piazza storica di Città di Lussemburgo, in cui si trovano l’Hotel de Ville, il Municipio (e l’ufficio del turismo) e dove viene allestito di sabato mattina un delizioso mercatino ortofrutticolo con bancarelle non solo di frutta e verdura ma anche di meravigliosi (anche se piuttosto cari) coloratissimi fiori che i lussemburghesi amano acquistare come da tradizione tipicamente nordeuropea.

Tra le cose da vedere a Lussemburgo in 2 giorni ci sono la Cattedrale di Notre-Dame, a due minuti dal Municipio, uno dei simboli cittadini e una delle più antiche chiese del Lussemburgo  risalente al XVII secolo e il Palazzo Granducale, residenza ufficiale della famiglia granducale, sovrani dell’unico Granducato che esista al mondo, soprannominata la “piccola Buckingham Palace” e visitabile nei mesi estivi tramite visite guidate quando i Granduchi sono in vacanza. 

Quando ho poco tempo per visitare una nuova destinazione, non dedico molto tempo ai musei ma in questo caso ho fatto un’eccezione e nell’elenco di cosa vedere a Lussemburgo ho inserito anche il Museo della storia di Lussemburgo, poco distante dal Palazzo Granducale, che offre una piacevole immersione nella storia della città dalle sue origini al presente. Già che ci siete, allungatevi verso la tranquilla Place Clairefontaine, considerata a detta di molti la piazza più bella di Lussemburgo, dove si trova il Monumento alla Granduchessa Carlotta.

Giorno 2: Quartiere Grund e Kirchberg

La nostra seconda giornata potrebbe iniziare invece da Kirchberg, il quartiere europeo di Lussemburgo. Qui, oltre ai palazzi delle istituzioni europee, si trova anche il Musée d’art moderne Grand-Duc Jean, abbreviato in MUDAM, importante museo d’arte moderna collocato nel parco Dräi Eechelen, in cui sorgono anche i resti dell’antico Fort Thüngen, storica fortificazione risalente al 1700. Oggi ospita al suo interno il Museo Dräi Eechelen che racconta la storia del paese dal 1443 al 1903.

Perché il MUDAM è così importante e perché bisogna inserirlo assolutamente tra le cose da vedere a Lussemburgo in 2 giorni. Aperto al pubblico nel 2006, questo museo è il primo e unico museo di arte moderna del paese e nei suoi 3 livelli si possono ammirare centinaia di opere prestigiose che riflettono le attuali tendenze artistiche. Da provare anche il bistrot interno, dove verrete accolti, in un ambiente raffinato che diventa parte integrante del museo, da piatti e specialità locali, anche per vegetariani e vegani e da un ottimo brunch nel weekend.

Da qui ci bastano una ventina di minuti per raggiungere l’ascensore panoramico con il pavimento in vetro collocato in Rue du Pont 2 che “scende” letteralmente nel Grund, un bellissimo quartiere di Lussemburgo pieno di case in pietra e fortificazioni medievali situato nella città bassa. Il quartiere Grund non può assolutamente mancare tra le cose da vedere a Lussemburgo in 2 giorni e, oltre a visitarlo, si può ammirare dall’alto con una meravigliosa passeggiata panoramica lungo la Corniche e dalle famose Casematte.

Da non perdere, quest’ultime sono gallerie scavate nella roccia sotto la fortezza (il Bock, appunto) e sotto la Place de la Constitution (le casematte della Petrusse) utilizzati come nascondigli e rifugi durante due guerre mondiali e attualmente visitabili in alcuni tratti. Tra le cose da vedere a Lussemburgo in 2 giorni non può mancare, infine, il Chemin de la Corniche, un sentiero  pedonale sulla cinta difensiva che regala alcuni degli scorci più belli sulla capitale e sul fiume Alzette e che rappresenta la degna conclusione di 2 giorni a Lussemburgo davvero ricchi e sorprendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.