Cosa vedere a Galway in un giorno

Cosa vedere a Galway in un giorno: un assaggio di Connacht

Dopo ben tre 3 ore di viaggio in solitaria da Dublino ero nel Connacht, la più occidentale delle quattro Province d’Irlanda, nella parte meridionale dell’isola, famosa anche per la città di Sligo e le meravigliose Isole Aran. La visita a questa città resta un ricordo molto particolare per me. Un viaggio nato all’ultimo momento da una accadimenti non molto piacevole ma che mi ha restituito il sorriso. Galway, attraversata dal fiume Corrib è una città allegra e piena di vita, una città dove rispetto e accoglienza sono le parole d’ordine e un visitatore è sempre il benvenuto. Ma cosa vedere a Galway in un giorno o mezza giornata? Ve lo racconto in questo post!

Cosa vedere a Galway in un giorno

Eyre Square, il centro della città

Scendo dal bus e mi ritrovo direttamente in Eyre Square, il centro della città e la sua piazza più grande. Mi dirigo verso il Tourist Office in Forster Street per prendere qualche brochure per poi avviarmi verso Shop Street, la strada principale per fare shopping. Ho poche ore a disposizione e devo decidere cosa vedere a Galway, ottimizzando tempi e percorsi.

Latin Quarter, il quartiere latino

Proseguendo verso la fine di High Street, mi ritrovo davanti al famoso McDonagh’s, storico locale per gli amanti della cucina a base di mare in cui si mangia e si compra pesce fresco ogni giorno. Qui siamo nel vivace Latin Quarter, il quartiere latino, pieno di negozi, caffetterie e locali dove mangiare o prendere qualcosa da bere.

quartiere_latino_latin_quarter_galway

Collegiata di Saint Nicholas

Poco distante si trova anche la Collegiate Church of St.Nicholas, il principale edificio medievale di Galway risalente al 1320. Oltre alla sua facciata particolarmente insolita (si è vero anche un po’ sinistra) questa è anche la chiesa parrocchiale medievale più grande e ancora in uso in Irlanda ma anche l’unica chiesa anglicana della città. Realizzata nel 1300, questa chiesa è stata costruita in marmo del Connemara e calcare locale. Sorge probabilmente sui resti di una più antica cappella, poi ampliata verso il XV secolo quando Galway aveva raggiunto il massimo della prosperità economica. Da quel momento e per più di 650 anni fino ad oggi, la Chiesa di St. Nicholas è stata la sede di congregazioni cattoliche e protestanti, diventando il principale monumento storico di Galway. Andate a visitarla!

Saint_Nicholas_Church_Galway_chiesa_medievale_più_grande_Irlanda

Il vecchio mercato di Galway

Qui, ogni weekend, viene allestito un caratteristico mercato, il vecchio mercato cittadino, l’unico sopravvissuto della Galway medievale. In questo contesto pittoresco, cittadini e contadini, gente del posto e visitatori si incontrano per vendere e acquistare oggetti di artigianato e prodotti della campagna.

Non solo. La varietà dei cibi presenti sulle bancarelle è veramente impressionante. Dal curry di Madras, le gustosissime crepes, al Sushi giapponese e il cioccolato artigianale, nel mercato di Galway si può trovare davvero di tutto, anche l’occasione per una semplice chiacchierata. Il mercato, infatti, continua ad essere, come da tradizione secolare, un luogo di ritrovo dove incontrarsi e parlare del più e del meno. Il mercato è aperto tutto l’anno: il sabato dalle 8.30 alle 18 e la domenica, solo di pomeriggio, dalle 14 alle 18. Vi consiglio di andarci perché è davvero molto caratteristico. Io l’ho visto in primavera ed è stato molto interessante assistere a questo spaccato di intensa vita quotidiana locale. D’inverno, poi, l’atmosfera natalizia renderà tutto ancora più magico e tra candele e decorazioni non potrà che incantarvi.

Quay Street

Un altro punto importante della città è Quay Street, animata da tipici e suggestivi pub e ristoranti, che percorro tutta fino alla fine.

Spanish Arch

Qui incomincio ad intravedere il fiume Corrib. In questo punto, sul lungofiume, si trova anche lo Spanish Arch, l’antica porta di Galway, utilizzata in passato per difendere i moli cittadini. L’aggettivo “Spanish” deriva dal notevole flusso commerciale praticato al tempo dalla Corona Inglese con la Spagna. Qui le imbarcazioni spagnole scaricavano le loro merci. Oltre l’arco sorge il Museo Cittadino di Galway. Fateci un salto: è molto interessante… e gratuito!

galway_visitare_spanish_arch_cosa_vedere

Canale di Eglington

Dall’altra parte, attraversando il Wolfe Tone Bridge, da cui si vede la cupola verde della Cattedrale di Galway, mi ritrovo in un molo pedonale molto carino, con il Canale di Eglington alla destra, alla cui estremità si può ammirare un’incantevole panorama, reso perfetto dalla casette colorate sulla sponda opposta, le barche dei pescatori ormeggiate e il gran numero di cigni e uccelli acquatici che popolano le acque del Corrib o si affollano sui lembi di terra vicini. Mi siedo su una panchina per godermi lo spettacolo e mangiare un panino in compagnia.

galway_bridge_street_cattedrale

Cattedrale di Galway

Torno verso il Wolfe Tone Bridge e percorro la zona pedonale dall’altro lato del ponte verso la Cattedrale di Galway, il cui nome completo in inglese è Cathedral of Our Lady Assumed into Heaven and St Nicholas (Ard-Eaglais Mhaighdean na Deastógála agus Naomh Nioclás in irlandese). Mi capirete se, per il resto dell’articolo, continuerò a chiamarla semplicemente “Cattedrale di Galway”! Si tratta di una chiesa cattolica romana e dell’edificio più grande e più imponente della città. Per raggiungerla basta percorrere il ponte sull’University Road, il Salmon Weir Bridge, famoso punto di avvistamento di banchi di salmoni.

cattedrale_galway_cathedral_irlanda

Galway Arts Centre

A questo punto sono passate circa 3 ore. Faccio un salto alla Chiesa e torno indietro verso il centro percorrendo la strada opposta alla riva dello Spanish Arch. Qui, in Lower Dominick Street, si trova un centro di arte contemporanea il Galway Arts Centre e mi fermo per dare un’occhiata. All’uscita ripasso sul molo e torno per l’ultima volta a vedere il Corrib con i suoi “abitanti”. È tempo di riprendere la strada del ritorno. Ho ancora un’oretta a disposizione e la passo tra i negozi di souvenirs. Un caffè americano on the go e via verso la fermata. Quando arrivo il bus è gia lì. Mancano pochi minuti alla partenza. Guardo Eyre Square con un po’ di nostalgia e salgo. Il viaggio finisce qui. Dublino sto tornando da te!

Dintorni di Galway: cosa vedere

Se vi state chiedendo quanto ci vuole per vedere la città, sappiate che la visita di Galway non richiede molto tempo. Anche poche ore o mezza giornata per vederla sono sufficienti ma io vi consiglio comunque di trascorrere almeno un giorno a Galway per riuscire a visitare il più possibile. Io, purtroppo, ci sono andata solo per una gita giornaliera ma ancora meglio sarebbe avere a disposizione un weekend a Galway in modo da poter organizzare qualche gita nei dintorni. Galway è un ottimo punto di partenza per visitare le Cliffs of Moher, il Burren, le Isole Aran e il Connemara, mete molto famose e tra le più belle dell’Irlanda. Più a sud, invece, a circa due ore di distanza, trovate anche Cork, una città davvero incantevole in cui sono stata e che vi consiglio di visitare!

Dove dormire a Galway

Se state cercando un alloggio per dormire a Galway, potete trovare una sistemazione adatta alle vostre esigenze tra queste offerte di Booking. Grazie al programma “Affiliate partner” al quale sono iscritta, infatti, potrete accedere ad incredibili “deal” (affari) sulla vostra prenotazione. Accaparrarsi le tariffe scontate è molto semplice. Clicca Vedi tutte le offerte e dopo qualche secondo vi apparirà l’elenco di hotel a prezzi scontati. Scegliete quello più adatto a voi e potrete beneficiare di “offerte” a tempo davvero convenienti, da prenotare subito!

Prenota il tuo hotel su Booking.com con sconti e offerte a tempo! Scegli tra questi deal:

Booking.com

Grazie per la tua visita! Se ti va, lasciami un commentino qui sotto. Mi faresti molto felice! Ti aspetto anche su Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.