Volevo visitarla da molto tempo e finalmente eccomi qui nella deliziosa cittadina medievale di Soave, da cui il nome del vino bianco, destinazione perfetta per una giornata o un weekend nei dintorni di Verona. Ci sono stata qualche giorno fa con la mia famiglia e mi é piaciuta davvero tanto. Sei sei arrivato qui molto probabilmente stai pensando di andarci o sei addirittura già lì adesso per cui ti racconto subito cosa vedere a Soave in un giorno per scoprire questo incantevole borgo, fra i più belli del Veneto.

Cosa vedere a Soave in un giorno

Mura scaligere

Arrivando a Soave, le sue imponenti mura non passano di certo inosservate. Sono una delle cose da vedere a Soave, d’altronde, è impossibile non incontrarle. Circondano tutto il borgo, rendendolo completamente fortificato. Costruite nel 1369, durante la dominazione di Cansignorio della Scala, le mura scaligere di Soave hanno tre imponenti porte di accesso al paese: Porta Aquila, Porta Vicentina e Porta Verona che dà l’ingresso alla via principale, via Roma. Noi, però, abbiamo parcheggiato nei pressi di Porta Aquila, per cui abbiamo iniziato la nostra visita da qui.

Piazza dell’Antenna

Una volta entrati all’interno delle mura, comunque, che arriviate da nord o da sud, il percorso è abbastanza intuitivo per cui non avrete che da seguire la via principale, che come ho detto è Via Roma. In pochi minuti arriverete in Piazza dell’Antenna, fulcro del centro storico di Soave, così chiamata per la presenza di un’antenna appunto su cui c’era lo stendardo della Serenissima città di Venezia.

Palazzi storici

Ma Piazza dell’Antenna non è solo una piazza. Qui, infatti, hanno sede diversi palazzi storici, molto antichi e importanti, tra le cose da vedere a Soave, uno su tutti, il Palazzo di Giustizia, risalente al 1375, voluto da Cansignorio della Scala. Attualmente al suo interno ospita un’enoteca e gli uffici del tribunale di Verona. Un altro celebre palazzo storico che si trova su Piazza dell’Antenna è, poi, Palazzo Cavalli costruito nel 1411 mentre  il Palazzo del Capitano, ora sede degli uffici comunali, ospitava, durante la Serenissima, i Capitani, la massima autorità locale.

Duomo di San Lorenzo

Nel piccolo ma delizioso borgo di Soave, non può mancare, poi, una visita al Duomo rinascimentale tendente al barocco, a navata unica, dedicato al patrono di Soave, San Lorenzo martire. La chiesa merita senz’altro una visita al suo interno perché ricca di dipinti e affreschi come la pala di San Rocco, opera di Francesco Morone, il dipinto dei Santi Bovo, Francesco e Antonio abate, opera del Farinati, senza dimenticare lo splendido soffitto affrescato, realizzato dal pittore soavese Adolfo Mattielli in cui viene raffigurato San Lorenzo mentre dona ai poveri i beni della Chiesa.

Statua di Ippolito Nievo

L’artista soavese Dialma Seno ha voluto dedicare a Ippolito Nievo una statua allegra e vivace in Via Camuzzoni. Lo scrittore era un assiduo frequentatore di Soave e trascorse lì diversi gli anni della sua infanzia. La statua lo  immortala mentre salta la cavallina con il volto raggiante di felicità.

Trenino turistico

Tra le cose da vedere a Soave in un giorno, soprattutto se il tempo che avete è poco, vi consiglio un giro sul trenino turistico “città di Soave” della Pro loco, perfetto per grandi e piccini per visitare il borgo e i suoi dintorni senza fatica. Il trenino Città di Soave parte da piazza Castagnedi, davanti a Porta Verona e attraversa il centro storico del borgo medioevale per poi salire poi fino alle porte del castello. Il biglietto costa 2,50 euro. Ve lo mostro in questi scatti e se siete curiosi di vederlo in movimento, lo trovate nel mio reel “Soave in 30 seconds“.

Castello di Soave

Terminiamo l’elenco con l’attrazione più affascinante di Soave, il suo bellissimo castello. Amo le citta fortificate che sorgono ai piedi di un castello. Mi fanno letteralmente viaggiare con la mente e la fantasia e percorrere sembra come fare un salto indietro nel tempo. Un tempo lontano, nel caso del castello di Soave lungo 8 secoli. Dopo intensi lavori di ristrutturazione, il castello è oggi visitabile tutti i giorni tranne il lunedì, dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30 al costo di 7 € a persona.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marianna | Travel blogger (@mariannanorillo)

Si può raggiungere con una camminata in salita a piedi che vi consentirà di immergervi nei paesaggi vinicoli del territorio o più comodamente in macchina. La visita dura circa un’ora e mezza e comprende i tre cortili murati che circondano il mastio al cui interno si trovano l’abitazione del comandante con sala pranzo, camino e stanza da letto e il Corpo di Guardia. Bellissimo il panorama che si può ammirare dalla parte alta del castello sui colli, sui Monti Lessini e sulla pianura.

Cosa fare nei dintorni di Soave

Strada del vino

Soave rappresenta il 53simo sito mondiale della FAO, agenzia delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, e primo in Italia legato alla viticoltura, grazie ad alcuni elementi caratteristici del suo territorio che la rendono davvero unica, quali la pergola veronese, i muretti a secco e i terrazzamenti, l’appassimento e il Recioto di Soave. Un giro per cantine e agriturismi è quindi d’obbligo per conoscere ed assaggiare il vino Soave.

Terme di Giunone

Poco distante Soave, se vi trattenete in zona per più di un giorno vi consiglio di trascorrere una giornata alle antiche Terme di Giunione. Questo luogo è un vero paradiso e una salvezza nelle giornate calde e afose per chi è lontano dal mare. Qui, infatti, potrete rilassarvi, nuotare, fare sport, intrattenere i bimbi, respirare aria pura e sentirvi un po’ degli antichi romani grazie a:

  • 5 piscine termali moderne con acquascivoli, raining pool, piscina a onde e piscina junior
  • 2 piscine di epoca romana con fondo in sabbia e sassi
  • splendido parco termale con piante ultracentenarie
  • campi da tennis, beach soccer e beach volley
  • parco giochi con scivoli e altalene in zona ombreggiata.

Tutto questo ad un costo davvero contenuto. Senza contare che i bimbi fino a 3 anni compiuti non pagano. Cosa volere di più? Info su orari e prezzi sul sito ufficiale Antiche Terme di Giunone e il portale turistico Visitveneto.

Percorsi di trekking

Infine, se avete a disposizione più giorni, oltre alla visita del borgo, potete trovare qualcosa di interessante da fare anche nei dintorni di Soave. Per gli appassionati di passeggiate e percorsi di trekking suggerisco la Vecia via della lana, un percorso lungo 48 km, fruibile sia in bici che a piedi e percorribile in più giorni o tappe, che vi permetterà di scoprire e percorrere la strada anticamente utilizzata dai pastori per il trasporto della lana grezza, dai monti fino alla valle.

Dove dormire a Soave

Se non sapete dove dormire a Soave vi suggerisco di utilizzare Booking. Ci sono un sacco di alloggi disponibili per tutte le tasche e per tutte le esigenze, anche per chi sta organizzando un viaggio con i bambini e ha necessità di avere tutto vicino e a portata di mano. Inoltre, se prenotate su Booking ho un regalo per voi. Grazie al programma “Affiliate partner” al quale sono iscritta, infatti, potrete accedere ad incredibili “deal” (affari) sulla vostra prenotazione. Accaparrarsi le tariffe scontate è molto semplice. Cliccate Trova tutte le offerte e dopo qualche secondo vi apparirà l’elenco di hotel a prezzi scontati. Scegliete quello più adatto a voi e potrete beneficiare di “offerte” a tempo davvero convenienti, da prenotare subito!


Booking.com

Grazie per la tua visita! Se ti va, lasciami un commentino qui sotto. Mi faresti molto felice! Ti aspetto anche su Facebook e Instagram.

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.