Cosa vedere a Molveno, borgo trentino tra lago e montagna

Molveno, non solo un lago. In questo articolo vi propongo qualcosa di diverso: cosa vedere a Molveno, il borgo, uno splendido, piccolo paesello del Trentino tra lago e montagna. Di solito, infatti, quando si parla di Molveno si fa solo in riferimento al lago, sicuramente uno dei più belli d’Italia ma, in realtà, merita una visita anche il borgo, ai piedi del Brenta e della catena montuosa Gazza Paganella. Qui si respira davvero l’atmosfera del Trentino, grazie alle tipiche case in pietra e si può approfittare di una bella passeggiata al centro storico chiuso al traffico pieno di tanti negozietti caratteristici di artigianato locale. Eccovi allora un itinerario a piedi su cosa vedere a Molveno!


Leggi anche: Cosa fare e cosa vedere al Lago di Molveno e dintorni

Cosa vedere a Molveno: le tappe imperdibili

Cosa vedere a Molveno: Lago di Molveno

Vista la premessa, dovrei subito iniziare a raccontarvi cosa vedere a Molveno. Ma prima di parlare del borgo, devo cominciare dal lago, perché è qui che abbiamo iniziato il nostro giro. Essendo arrivati in auto, abbiamo lasciato la macchina in questo parcheggio gratuito, con una trentina di posti auto più moto, gratis per 2 ore e con accesso immediato al lago, quindi, ci è venuto naturale partire da questo punto anche per approfittare delle ore di caldo e di sole per rilassarci in riva al lago. Ma, volendo, si può anche noleggiare bici, pedalò, barche elettriche per fare un po’ di sport e “navigare” attraverso le acque del lago per ammirare da vicino.

In più, per cui è appassionato di trekking, dal lago di Molveno ci si può dedicare anche a passeggiate semplici o impegnative nella natura che regaleranno splendide vedute sia sul lago che sulle Dolomiti. Tra le più amate e conosciute trovate il Rifugio Pradel, che si può raggiungere anche in cabinovia, della durata di circa 1.30 ore e Baita Ciclamino, della stessa durata, che permette di raggiungere questa caratteristica baita con un percorso facile e incantevole. Noi, avendo passeggino e neonato di 4 mesi al seguito, non ce la siamo sentita ma sicuramente sarà un motivo per tornare da queste parti. Per altre info, visita il sito Visit Trentino.

Cosa vedere a Molveno: Segheria Taialacqua

Dopo la passeggiata sul lago, siamo usciti dalla zona dove si trova il Parco Giochi Galeone dei Pirati Lago e ci siamo incamminati verso sinistra per raggiungere la prima tappa, sicuramente tra le cose da vedere a Molveno, poco fuori dal borgo, l’antica Segheria Taialacqua che si trova in una piccola valle caratterizzata dal torrente Masso, Via delle seghe. Qui, un tempo, il commercio del legno era molto fruttuoso e il torrente Masso, grazie alla sua forza idrica, veniva utilizzato per azionare diverse seghe della zona.

La tradizione legata alla lavorazione e vendita del legno risale all’inizio del Cinquecento e porta il nome di Don Taialacqua che propose la costruzione di segherie ad acqua per velocizzare la produzione. Nacque allora una cooperazione ed diverse segherie vennero realizzate e rese operative. L’unica ancora esistente è questa e merita una visita, soprattutto in estate quando viene aperta e messa in funzione. Non poteva mancare nella lista di cosa vedere a Molveno, perché è un luogo davvero storico e importante per comprendere lo sviluppo del territorio.

Cosa vedere a Molveno: Chiesa Parrocchiale

Da qui siamo ritornati verso la via lungo lago, una strada panoramica che conduce fino a Piazza San Carlo. Questo percorso è un po’ in salita e noi l’abbiamo percorso con il passeggino, quindi, fattibilissimo per tutti, direi, regala scorci panoramici davvero belli sul lago. Tra le cose da vedere a Molveno, in questa piazza, c’è la Chiesa Parrocchiale, oggi la chiesa principale di Molveno. Risalente al 1630 venne edificata di di fianco all’attuale campanile, che in realtà era una vecchia torre di controllo di un castello preesistente.

La chiesa parrocchiale di Molveno porta il nome di San Carlo Borromeo, che aveva partecipato al Concilio di Trento, e fu a lui consacrata, per la sua frequentazione di questi luoghi che amava molto. All’inizio del Novecento venne ampliata, poi demolita nel 1948 e rimessa in uso solo nel dopoguerra. Distrutta di nuovo nel 1976 a causa di un corto circuito, fu ancora una volta ristrutturata e nel 2011 c’è stato un importante lavoro di recupero degli affreschi interni per merito del parroco don Franco Zanon.

Cosa vedere a Molveno: Municipio e Piazze

Un’altra piazzetta carina Piazza Marconi, dove sorge il Municipio, molto caratteristica e sicuramente non poteva mancare nel mio itinerario su cosa vedere a Molveno: dà proprio l’idea di quello che deve essere vivere in un borgo di montagna. Tutti gli edifici che sorgono qui, infatti sono tipici del Trentino con le loro rifiniture in legno. Un angolo del borgo che vi piacerà visitare e fotografare, ne sono sicura!

Procedendo verso via Roma, la via principale del borgo di Molveno, si incontra anche un’altra piazza, Piazza Scuole e anche qui una sosta è d’obbligo. Sia per la bella terrazza panoramica che affaccia sul bellissimo lago e sia per la piazza in sé, molto caratteristica. Perché si chiama Piazza “Scuole”? Se state cercando un motivo storico o particolare, non lo troverete. La piazza si chiama così semplicemente perché li ci sono le scuole elementari e anche la biblioteca comunale. Non potevano mancare nella lista di cosa vedere a Molveno, perché è un luogo davvero storico e importante per comprendere lo sviluppo del territorio.

Cosa vedere a Molveno: Chiesa di San Virgilio

Verso la conclusione di questo percorso ad anello attraverso il borgo di Molveno di trova, poi, la Chiesa di San Virgilio. Una chiesa antica come tante? No, assolutamente. Questa chiesetta è un vero gioiello, altroché, già solo per il fatto di risalire al Duecento. Da non perdere la lunetta affrescata nel portale romanico e gli affreschi in stile gotico della facciata. Merita, però, una visita anche l’interno con l’abside affrescata con una preziosa Ultima Cena quattrocentesca.

Grazie per la tua visita! Se ti va, lasciami un commentino qui sotto. Mi faresti molto felice! Ti aspetto anche su Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.