Mostra: 11 - 13 of 13 RISULTATI
A zonzo per l'Europa Romania

Capodanno a Bucarest: tutti in piazza Constitutiei a vedere i fuochi d’artificio

Lo scorso anno la notte di Capodanno a Bucarest ha toccato i -22 gradi sotto zero. Freddino eh? La metà di quelli che ci sono in Antartide, tanto per darvi un’idea anche se poi è difficile raccontarlo. Capire il freddo che ha fatto in Romania in inverno quest’anno è possibile solo dal vivo, sperimentando in prima persona il gelo che ti entra dappertutto nonostante mille vestiti. Ma inverno rigido a parte, il Capodanno a Bucarest è stato un bellissimo momento di festa  e, in base alla sopportazione del freddo, un’ora o dieci minuti prima della mezzanotte, tutti si affrettano per non perdersi …

A zonzo per l'Europa Romania

A due passi dal Parlamento di Bucarest, simbolo della Romania di Ceauşescu

Oggi il mio viaggio in Romania oggi ha subito un piccolo stop. Nevica da ieri pomeriggio senza sosta e il tour in Transilvania che avevo prenotato è stato cancellato a causa della scarsa agibilità delle strade. Perché qui in Romania quando la neve cade, lo fa come si deve. Risultato? Strade, case, ponti, palazzi, macchine, tutto è diventato bianco. Dalla finestra del mio hotel, però, la vista è spettacolare: affaccia direttamente sul Parlamento di Bucarest che, con una superficie di 340.000 m², è il secondo edificio più grande del mondo. 

A zonzo per l'Europa Romania

Dicembre in Romania: quello che so è che farà molto freddo

Ciò che ho amato innanzitutto della Romania è stato il suo lato estremamente primitivo. Emil Cioran Vi confesso che dicembre in Romania non era proprio quello che avrei voluto. Perché? Per il freddo! Questo Capodanno avrei voluto trascorrerlo al caldo, in qualche location esotica ma ahimè non sarà possibile per diversi motivi sia personali che per una scelta convinta: scoprire l’Europa dell’Est, una terra ancora poco conosciuta e inesplorata che, però, vanta una storia e una cultura davvero eccezionali.