Auschwitz-Birkenau: come arrivare, cosa sapere e come organizzare la visita da soli

Questo è un articolo che contiene informazioni pratiche e consigli utili su Auschwitz-Birkenau: dove si trova, come arrivare e cosa sapere per organizzare la visita da soli. Se è la prima volta che ci andate, sono sicura che i miei consigli vi torneranno molto utili non solo per capire come muovervi ma anche per risparmiare un po’ di soldini. Quello che non troverete tra le righe seguenti sono le impressioni e le sensazioni personali su Auschwitz, che saranno protagoniste di un altro articolo perché credo che meritino uno spazio “dedicato”.

Auschwitz ieri e oggi

Come tutti già saprete, purtroppo, con Auschwitz si fa riferimento al più grande complesso di campi di concentramento e di lavoro realizzato dal regime nazista che comprendeva Auschwitz I, Auschwitz II anche chiamato Auschwitz-Birkenau e Auschwitz III (o Auschwitz-Monowitz) creati rispettivamente nel maggio del 1940, all’inizio del 1942 e nell’ottobre del 1942. Due anni dopo la liberazione, nel 1947 il parlamento polacco deliberò la creazione di un memoriale-museo ad Auschwitz I e Birkenau e nel 1979 il sito venne dichiarato patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

Dove si trova Auschwitz I

Inizio con qualche indicazione su Auschwitz e in particolare sulla sua posizione geografica. Il campo di concentramento tristemente noto come Auschwitz I si trova nei pressi di una cittadina a circa 60 km da Cracovia, nella Polonia meridionale. Il nome originario polacco di questa cittadina è Oświęcim ed è così che la troverete indicata alle stazioni autobus e ferroviarie e sui siti relativi alla prenotazione di titoli di viaggio. Era stata ribattezzata Auschwitz dai tedeschi, da qui la confusione di alcuni, convinti che il campo di concentramento si trovi in Germania.

Come arrivare ad Auschwitz

Da Cracovia è molto semplice arrivare ad Auschwitz dato che in questa bellissima città polacca dove abbiamo trascorso 4 giorni ci sono diversi mezzi a disposizione, il treno, l’autobus, oppure i pulmini privati che organizzano tour con guida in italiano e che sono prenotabili da Internet o direttamente sul posto in qualsiasi agenzia di viaggio o presso l’Ufficio turistico. La scelta dipende da voi e dal budget che avete fissato. Con un tour guidato spenderete sui 40 euro mentre muovendovi in autonomia il costo della visita, trasporti e guida in italiano compresi, non sarà maggiore di 15.

Io per arrivare ad Auschwitz mi sono organizzata in totale autonomia. Ho optato per il viaggio in autobus da Cracovia sia per l’andata che per il ritorno e, credetemi, è stato molto facile. Vi basterà andare sul sito Lajkonikbus e prenotare entrambe le tratte. Il costo totale non supera i 13 zł. Il giorno della visita, raggiungete la stazione di partenza e salite a bordo. Il viaggio dura un’ora e mezza e il bus vi lascia proprio davanti all’ingresso. Il biglietto si può fare anche sul bus ma ve lo sconsiglio perché quasi tutti prenotano e rischiate di rimanere a terra.

Spostarsi ad Auschwitz II Birkenau

Il campo di sterminio di Birkenau (Auschwitz II) si trova in località Brzezinka e dista circa 3 chilometri da Auschwitz I e quindi da Oświęcim. Il collegamento tra i due campi è garantito tutto l’anno da un efficiente servizio navetta completamente gratuito che vi consentirà di spostarvi a Birkenau e tornare in pochi minuti. Nel periodo aprile-ottobre la frequenza è di ogni 15 min mentre si riduce a 30 minuti da novembre a marzo. Volendo, potreste anche raggiungere Birkenau a piedi ma camminare per 30 minuti magari sotto la pioggia, al freddo o con la neve alta non è l’ideale.

Quanto costa l’ingresso ad Auschwitz

Su Internet c’è davvero molta confusione per cui voglio aiutarvi a capire. L’ingresso ad Auschwitz è completamente gratuito e non è necessaria alcuna prenotazione per l’ingresso. Semplicemente si sceglie un giorno per la visita, si raggiunge il campo, ci si presenta in biglietteria nelle fasce orarie indicate, si passa il controllo dei metal detector e si entra. I costi che trovate riportati sono quelli per la visita guidata ovvero una visita in cui verrete accompagnati da una guida specializzata in entrambi i campi che vi consentirà di conoscere, capire e “vedere Auschwitz” in modo più consapevole.

Pro e contro della visita guidata

Io sono stata due volte ad Auschwitz. La prima senza guida e la seconda con una guida e devo dire che c’è una sostanziale differenza poiché attraverso la storia e gli episodi raccontati da qualcuno che ti accompagna durante tutto il percorso in una sorta di viaggio nel viaggio si riesce ad avere una visione di certo più chiara e completa di quello che è successo in questi luoghi e gli spunti forniti ti aiutano passo dopo passo a capire, non solo ad emozionarti. Tuttavia, con una guida il ritmo della visita è serrato e, forse, si fa un po’ fatica a ritagliarsi il tempo per le riflessioni personali.

Come prenotare la guida in italiano

Premesso che l’ingresso è gratuito e che le tariffe riportate dai siti fanno riferimento alle visite guidate, vediamo come prenotare la guida in italiano. Collegatevi al sito ufficiale Auschwitz.org e cliccate su “Reservation”. Qui potrete prenotare la guida in italiano in base al tipo di visita, scegliendo tra “visita individuale” e “visita di gruppo”. Una volta fatta questa scelta, selezionate la data e poi la lingua nella schermata successiva. Cliccate su “Next” e indicate il numero di biglietti richiesti e il paese di appartenenza.

Se non siete registrati, dovrete inserire alcuni dati di contatto prima di pagare. Attualmente la visita con guida in italiano ha un costo di 50 złoty e una durata di 3,5 ore. Gli orari delle visite e anche gli orari di apertura e chiusura variano in base al periodo dell’anno e all’affluenza per cui vi consiglio di controllare il sito per conoscere quelli aggiornati al mese in cui pensate di andare. Potete prenotare i biglietti fino a tre mesi prima ma non riducetevi all’ultimo perché le visite in italiano sono di solito una/due al giorno, tre solo in alta stagione e i posti limitati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *