5 cose da vedere a Suomenlinna, l’isola fortezza al largo di Helsinki

Helsinki, la capitale della Finlandia, è una città davvero stimolante e ricca di attrattive. Delle cose da vedere ad Helsinki ve ne ho già parlato e in quell’occasione vi sarete resi conto che tra musei, edifici storici e religiosi, e spazi dedicati all’arte e al design è impossibile annoiarsi. A tutto questo  poi, bisogna aggiungere la possibilità di immergersi nella natura grazie alle oltre 300 isole situate al largo di Helsinki, tra cui l’isola fortezza di Suomenlinna, patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1991.

5 cose da vedere a Suomenlinna

Fondata nel 1748 come base per le flotte svedesi, Suomenlinna svolse un ruolo fondamentale nella difesa di Finlandia, Svezia e Russia. Oggi è facilmente raggiungibile a bordo di un traghetto in partenza tutto l’anno dalla Piazza del Mercato in soli 15 minuti e visitabile, seguendo l’itinerario indicato dalla Blue Route. Il percorso principale chiamato “Blue Route”, lungo circa 1,5km, è anche la strada principale che attraversa l’isola e che tocca tutte le cose più interessanti da vedere a Suomenlinna.

Per orientarvi negli spostamenti, troverete lungo questa rotta una valida segnaletica e degli utili pannelli che conducono verso le principali attrazioni turistiche, offrendo informazioni che le riguardano, dal Rantakasarm, letteralmente la Caserma del Molo, passando accanto alla chiesa fino a concludere il percorso al King’s Gate. Non ce ne sarebbe bisogno, quindi, tuttavia, voglio comunque lasciarvi un pratico elenco su cosa vedere a Suomenlinna, che comprende i luoghi principali da visitare, per aiutarvi ad organizzare la visita se avete poco tempo.

1. Chiesa di Suomenlinna

Costuita dai russi nel 1854, la chiesa di Suomenlinna, è la prima importante tappa della nostra visita dell’isola e vi consiglio di entrarci per dare un’occhiata (è aperta dalle 12 alle 16, da martedì a domenica). Riservata inizialmente al culto ortodosso, passò poi alla congregazione luterana nel 1920. Questo edificio molto caratteristico ha una particolarità: è stato concepito anche come faro per il traffico marittimo e aereo, in origine alimentato a gas e oggi a energia elettrica.

2. Viaporin Telakka

Ma Suomenlinna ha un’altra interessante particolarità: tra le sue mura accoglie il Viaporin Telakka, un cantiere navale d’eccezione. Si tratta di un luogo storico dove, in passato, venivano costruite le galee da guerra per la Flotta del Baltico del re di Svezia e che è sempre stato utilizzato per questo scopo, fino ai nostri giorni. Qui, infatti, oggi velai e operai specializzati riparano e restaurano le navi storiche del patrimonio marittimo e culturale finlandese, preservando materiali e tecniche tradizionali di costruzione e restauro.

3. Great Courtyard

Tra le cose da vedere a Suomenlinna, non può mancare il Great Courtyard, il grande cortile nonché la piazza principale dell’isola. Costruito nel 1760 e gravemente danneggiato nella guerra di Crimea nel 1855, è sicuramente uno dei luoghi più interessanti e suggestivi. Qui si trova, infatti, la tomba di Augustin Ehrensvärd, militare, architetto, artista e creatore di Suomenlinna e un museo, a lui dedicato, allestito nella casa dove aveva vissuto, che comprende un’interessante collezione di dipinti, mobili, armi e modelli di navi.

4. Vesikko

Il Vesikko, costruito tra il 1931 e il 1933, fu il primo sommergibile della Merivoimat, la marina militare finlandese, segretamente impegnato in attività addestrative per gli ufficiali della Reichsmarine tedesca con la piena connivenza delle autorità di Helsinki. Dal 1972 è stato collocato in mostra statica sull’isola di Suomenlinna e trasformato in museo, aperto al pubblico da maggio a settembre. All’interno lo spazio è molto ridotto ma vale la pena visitarlo per farsi un’idea di come poteva essere la vita a bordo.

5. King’s Gate

Se siete arrivati fin qui, significa che la visita dell’isola è quasi terminata. “Quasi” perché manca il pezzo forte, la King’s Gate, che rappresenta il simbolo di Suomenlinna. Costruita tra il 1753 e il 1754 come punto d’accesso alla fortezza, sul sito dove la nave che trasportava il re Adolfo Federico di Svezia fu ancorata mentre ispezionava la costruzione, la maestosa Porta del re, ha subito negli anni importanti lavori di restauro, gli ultimi completati in occasione del 250° anniversario di Suomenlinna nel 1998.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.