Tra i laghi più belli della Lombardia c’è sicuramente il lago d’Iseo. Qui, tra le sue rive, affacciati sulle sue acque, sorgono tanti borghi interessanti da visitare. Uno di questi è Sarnico, uno dei borghi più belli del nord Italia, bandiera arancione del Touring Club. Se state pensando di fare un giro da queste parti, in questo articolo vi consiglio 5 cose da fare a Sarnico sul Lago d’Iseo, da prendere in considerazione per un giorno, un weekend o per il tempo che deciderete di restarci.

5 cose da fare a Sarnico sul lago d’Iseo

1. Visitare il centro storico

Tra le cose da fare a Sarnico non si può non iniziare da una visita al centro storico del paese, tra le sue stradine caratteristiche ed i palazzi storici. Una tappa imperdibile di questo giro nel borgo è di sicuro la Pinacoteca Gianni Bellini. Al suo interno troverete ben 150 opere d’arte, realizzate tra il 1500 e il 1700. Da vedere a Sarnico anche la Chiesa di San paolo e la Torre dell’orologio, risalente al Medioevo. Da non dimenticare anche un’altra importante torre, la Torre Civica, oggi sede di interessanti eventi e mostre.

2. Passeggiare sul lungolago

Immancabile, in un paese affacciato su un lago, una bella passeggiata lungo le sue rive. E c’è da dire che il lungolago di Sarnico è davvero uno spettacolo. Non solo potrete passeggiare ma anche fare dei piacevoli incontri con cigni, anatre e germani, da sempre abitanti di questo luogo. che dominano il lago. Luogo ideale questo anche per intrattenere i bambini, vista la presenza dei bellissimi giardini pubblici del parco Lazzarini che vi mostro in questo reel sul lungolago di Sarnico, dove troverete giochi, altalena, scivoli per tutte le età. È per noi adulti? Beh, un aperitivo vista lago È d’obbligo e non sarà difficile approfittarne vista la presenza dei tanti ristoranti e bar. Sul lungolago troverete anche un Tennis Club, il porticciolo turistico e un bellissimo gazebo panoramico, location perfetta per scattare foto romantiche.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ti racconto un viaggio | Blog (@mariannanorillo)

3. Prendere il traghetto per Monte Isola

Un altro dei buoni motivi per visitare Sarnico è approfittarne per una bella gita a Monte Isola. Tra le cose da fare sul lago d’Iseo, infatti, una di queste è proprio visitare Monte Isola, destinazione imperdibile per chi ama i paesaggi lacustri ed incontaminati. Da Sarnico, si può raggiungere comodamente in battello, in soli 20 minuti. Al vostro arrivo troverete un piccolo angolo di paradiso, immerso nella natura e ricco di bellezze. Lo sapevate che con la sua estensione di circa 5 kmq per una circonferenza di circa 9 km, è considerata l’isola lacustre più grande d’Europa.

4. Rilassarsi al Lido Nettuno

Sarnico è conosciuta anche per i suoi lidi, vere e proprie spiagge, circondate dalle bellezze della natura. Ce ne sono molti e avrete l’imbarazzo della scelta ma tra i più famosi e popolari devo menzionare il Lido Nettuno, un’area verdeggiante ampia ben 22000 metri quadrati dove troverete anche una bella pista ciclabile, collegata al centro storico, un’area bar, un’area pic-nic e campi da beach-volley e da calcetto. Potete accedervi al costo di 2 euro, dal venerdì alla domenica, dalle ore 9.00 alle ore 17.00 e gratuitamente dal giovedì a domenica dopo le 17.00 e fino alle 23.00.

5. Partecipare al Sarnico Busker Festival

Pur essendo una piccola cittadina, Sarnico ha conquistato negli anni una fama internazionale ed è diventata metà turistica molto gettonata, soprattutto d’estate, grazie ad un evento molto importante dedicato al teatro di strada: il Sarnico Busker Festival, il festival internazionale dell’Arte di Strada. Giunto alla sua 20esima edizione, questo festival è un’occasione per grandi e piccoli per assistere a spettacoli di funambolismo, teatro urbano, giocoleria, danza contemporanea, marionette e tanto altro.

Altre cose da fare vicino al lago d’Iseo

Dove dormire a Sarnico



Booking.com

Grazie per la tua visita! Se ti va, lasciami un commentino qui sotto. Mi faresti molto felice! Ti aspetto anche su Facebook e Instagram.

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.