5 consigli per viaggiare sicuri in auto con i bambini

Come viaggiare sicuri con i bambini? Bastano poche e semplici regole da seguire. Dalla mia esperienza di travel blogger vi posso dire che, prima ancora che dalla destinazione, è già dal viaggio che si può capire se un’esperienza sarà bella oppure no. A volte infatti ci si concentra troppo sulla meta finale e troppo poco sull’organizzazione del viaggio. Si possono pianificare mille escursioni e mille posti da visitare, ma se non si organizza con cura anche il lasso di tempo da dedicare al tragitto si rischia di accumulare stress e tensioni che poi influiranno necessariamente sulla vacanza.

Quindi si ad un’attenta pianificazione del tempo e delle modalità di percorrenza del tragitto che ci separa dalla nostra meta. Questo discorso è tanto più valido se portiamo con noi i nostri figli, magari neonati. Necessitano di particolari accortezze, a partire dalla scelta del luogo da visitare per finire a come arrivarci. Programmare bene una vacanza significa tenere conto di tante esigenze, sia dei più grandi che dei più piccoli; un minuto di attenzione prima eviterà sgradevoli imprevisti dopo. Quindi, più che consigliarvi delle mete in particolare, vi darò 5 consigli da poter seguire per viaggiare sicuri con i bambini e per garantire un sano relax a tutta la famiglia!

1. Scelta della destinazione

Prima cosa da fare è capire bene se la destinazione da noi scelta possa adattarsi alle esigenze di tutti i viaggiatori. I bambini, specie se piccoli, facilmente si annoieranno in un museo e tenderanno a disturbare gli altri visitatori, mentre in un luogo all’aperto o su una spiaggia si esprimeranno con particolare vivacità obbligandoci ad un surplus di attenzione. Quindi, prima di partire assicuriamoci di trovare un luogo che sia accogliente, sicuro e divertente per i nostri figli. Tutelati loro, rilassati noi! Questo significa assicurarsi che ci siano aree attrezzate in città, acque basse e baby-sitting al mare/lago o attività specifiche in montagna; significa capire se la struttura che ci ospiterà abbia aree gioco dedicate ai più piccoli, meglio se interne; significa conoscere in anticipo se siano presenti, nella struttura o nei paraggi, attrazioni in sintonia con le esigenze dei nostri figli.

2. Sicurezza in viaggio

Una volta scelta la destinazione, pensiamo alla sicurezza. Oltre a rispettare queste regole generali sulla sicurezza stradale, fondamentale è per la sicurezza dei nostri figli l’utilizzo dei seggiolini: devono essere installati su tutte le auto su cui viaggia il bambino, e bisogna utilizzare il seggiolino giusto per l’età, il peso e l’altezza del nostro bambino, posizionandolo in modo corretto. Il seggiolino deve essere adeguato al bambino, e deve essere cambiato qualora risulti piccolo. Potete fare un giro su internet, troverete molti siti che trattano dell’argomento o che vi sapranno consigliare il prodotto adatto a voi, come per esempio passeggini.net.

3. Senso contrario

Abbiamo pianificato la meta e trovato il seggiolino più adatto a noi. Benissimo. Magari uno dei seggiolini Viaggiosicuro di Cam, disponibili in 5 colori, che sono carinissimi. Dove montarli? Sul sedile posteriore o sul sedile anteriore. Sul sedile posteriore preferiamo il centro se la seduta è a tre posti, o a destra se la seduta è a due posti, e possono essere posizionati con il senso a favore di marcia. Sul sedile anteriore invece il trasporto è vietato in senso contrario alla marcia se c’è l’airbag inserito. Si tratta di accortezze semplici ma che possono rivelarsi fondamentali per viaggiare sicuri con i bambini e per garantire il successo delle nostre vacanze, senza correre rischi e senza avere preoccupazioni eccessive.

4. Oggetti pericolosi

Si sa, noi donne siamo pignole, ma ci sono casi in cui la pignoleria aiuta a prevenire incidenti! Un oggetto lasciato negligentemente sul sedile posteriore può trasformarsi in una specie di proiettile in caso di frenata brusca, quindi prima di partire sgombriamo il sedile da oggetti pericolosi e lasciamo soltanto quelli più adatti a far giocherellare nostro figlio senza fare danni. Può sembrare banale ma quando viaggiare sicuri con i bambini significa prendere in considerazione tutto, anche i piccoli dettagli apparentemente trascurabili.

5. Soste programmate

I viaggi lunghi. Sono pesanti per gli adulti, figuriamoci per i bambini; e poi, meglio non stravolgere di punto in bianco la loro routine con un viaggio interminabile! Programmiamo quindi delle soste, magari ogni due ore, per farlo mangiare e anche per sgranchirci noi un po’ le gambe. Vi assicuro che il viaggio risulterà meno faticoso per tutti, e magari eviteremo pianti e strilla in macchina e riusciremo a goderci il nostro viaggio in modo tranquillo e piacevole. Anche per quest’ultimo consiglio, vale lo stesso discorso. Si tratta di piccoli consigli per viaggiare sicuri con i bambini che faranno sentire sicuri anche i genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.