5 capitali dell’Est Europa da visitare in inverno

Il fascino dell’est prima o poi chiama! È successo così anche a me che in questi ultimi inverni ho deciso di avventurarmi in alcune delle più affascinanti capitali dell’Europa dell’est da Bucarest, a Bratislava, a Sofia a Praga e Bratislava. Tranne che in pochi casi fortunati in cui il clima è stato magnanimo,  ho sempre trovato temperature glaciali, accompagnate da belle nevicate e visitare queste capitali dell’est Europa non è stato semplice ma ne è comunque valsa la pena non solo per godere dell’atmosfera natalizia di dicembre ma anche per immergersi in modo forse più brutale e autentico nella quotidianità dei locali che con queste temperature estreme ci convivono per diversi mesi dell’anno.

Capitali dell’est Europa in inverno 

Bucarest – Romania

La prima capitale dell’est Europa che ho visitato nei miei viaggi invernali è stata Bucarest, di cui trovate qui un itinerario. Come ho raccontato nei miei numerosi post, ho trascorso in questa città dei giorni bellissimi ma ho anche beccato l’inverno più freddo della Romania e una bella febbre a 40 che mi ha un po’ rallentato. Nonostante questo, il ricordo del tempo passato a Bucarest, tra mercatini e piste di ice skating, cibo tipico e pause golose al cioccolato resta indimenticabile per cui c’è la consiglio senza alcuna esitazione.

Praga – Repubblica Ceca

Non si può che parlar bene di una città come Praga, una delle cap

itali più belle dell’est Europa, soprattutto in inverno, quando le luci si accendono e le casette dei mercatini natalizi aprono le porte a locali e turisti. È stata un’esperienza talmente bella che i miei 2 giorni per visitare Praga sono letteralmente volati e ci tornerei subito anche domani. Per questo vi consiglio di prenderla in considerazione per un weekend invernale o magari proprio durante le festività natalizie per godere pienamente della magica atmosfera che si respira in questo periodo dell’anno.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 5_cose_vedere_praga_repubblica_ceca.jpg

Bratislava – Slovacchia

Non sarà forse Bratislava tra le prime capitali dell’est Europa che ti vengono in mente di visitare in inverno eppure dopo esserci stata devo ammettere che mi sono ricreduta e l’ho ampiamente rivalutata. Sarà per le sue dimensioni a misura d’uomo, l’atmosfera da cittadella medievale, il suo imponente castello se oggi considero Bratislava una città davvero suggestiva, che vale il viaggio, soprattutto nei mesi invernali e in particolare a dicembre. Trascorrere un weekend a Bratislava in questo periodo vi darà, infatti, la possibilità di scoprirla e ammirarla in tutto il suo fascino natalizio.

Budapest – Ungheria

Che dire, mi sono bastati 3 giorni a Budapest per innamorarmene e sono sicura che a voi succederà lo stesso. Perché? Perché Budapest è una delle capitali dell’est Europa più magiche e accoglienti da visitare e non solo in inverno ma tutto l’anno. Certo è che nei mesi invernali Budapest rifiorisce di colori e si illumina di meraviglia e magia e con l’arrivo del Natale si può essere trasportati quasi in un mondo parallelo fatto di melodie festose, di sculture di luci, di zuppe bollenti e di kürtőskalács, l’immancabile dolce tipico ungherese a forma cilindrica.

Sofia – Bulgaria

Concludo il mio elenco di capitali dell’Europa dell’est da visitare in inverno con l’incantevole Sofia, su cui ho scritto questo itinerario. La capitale della Bulgaria è una destinazione ideale per chi vuole trascorrere un paio di giorni in tranquilli e  scoprire una città nuova, affascinante e alternativa rispetto a tutte le altre. Soprattutto nei mesi invernali, infatti, Sofia diventa uno spettacolo di luci, addobbi ed eventi festosi in cui si inseriscono i mercatini di Natale, dove poter acquistare souvenir e artigianato locale in legno, rame e ferro a prezzi davvero low cost.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.