Il giorno del mio compleanno si avvicina e quest’anno sarà cifra tondissima: entro negli enta! Come passa il tempo, 10 anni fa prendevo il mio primo aereo, destinazione Londra e mi sembra ieri. 10 anni che viaggio e sto per compierne 30. Quante cose vissute, quante persone conosciute, trovate, perse, avventure e disavventure, gioie, dispiaceri. Quanto tempo speso a capire chi sono e ancora sto cercando di scoprirlo. 30 anni e non sentirli. 30 anni da ricordare. 30 anni da festeggiare in modo speciale, con un bel compleanno in viaggio. Ma come festeggiare il compleanno in viaggio, dove andare, cosa fare per rendere questo giorno indimenticabile?

Festeggiare il compleanno in viaggio

Perché festeggiare il compleanno in viaggio

Per un viaggiatore incallito è facile rispondere a questa domanda. Viaggiare per molti di noi è un’esperienza unica, che ci rende felici e ci fa sentire vivi e che, soprattutto, rispetto a tante altre, diventa un ricordo prezioso ed indimenticabile. Per carità, adoro le feste in casa e ho sempre amato festeggiare con amici e parenti (e ricevere regali, perché no?) ma, anno dopo anno, compleanno dopo compleanno, crescendo e diventando grande le cose sono cambiate e ho iniziato a pensarla diversamente.

Mi sono chiesta prima di tutto cosa volessi io e ho deciso di cambiare strada e provare cose nuove, regalandomi piuttosto che le tradizionali feste e i soliti regali, dei momenti di libertà e delle occasioni di crescita, fuori dagli schemi. Ad esempio, festeggiare il compleanno in viaggio (o altre date speciali), lontano da casa, per celebrare allo stesso tempo la mia libertà ed indipendenza come viaggiatrice, come giovane donna e come persona. Con il senno di poi, ne è sempre valsa la pena e sono sicura che lo sarà anche questa volta.

Quando festeggiare il compleanno in viaggio

L’organizzazione, come in ogni cosa, è fondamentale. La voglia di libertà e di festeggiamenti alternativi non fa rima con improvvisazione per cui, prima di tutto, bisogna decidere quando festeggiare il compleanno in viaggio, compatibilmente con i propri impegni, tempi, disponibilità economiche. A me piace festeggiare il compleanno in viaggio nel giorno preciso in cui sono nata. Troppo bello essere in giro per il mondo proprio in quel giorno ma mi rendo conto che non sempre è possibile e dipende anche dalla data di nascita.

Ad esempio, se vi piace l’idea di festeggiare in un posto al caldo, magari al mare, ma siete nati in inverno, sarà difficile soddisfare questo desiderio per cui, forse, sarebbe meglio posticipare o, al contrario, se amate la neve, ma siete nati in estate, conciliare le due cose è abbastanza complicato. Nel mio caso, essendo nata a Maggio, teoricamente non avrei grandi problemi ad esaudire i miei progetti di viaggio perché si tratta di un periodo dell’anno in cui posso optare per entrambe le ambientazioni.

Dove festeggiare il compleanno in viaggio

Per i miei 30 anni, però, ho scelto il caldo dell’isola di Malta! Prima che questo viaggio diventasse realtà, pensavo, come tanti, che Malta fosse la tipica vacanza di mare: acqua cristallina, distese di sabbia finissima, spiagge da sogno e tanto divertimento notturno ma, come ricorda lo slogan, diventato ormai anche un celebre hashtag, di Visit Malta, l’Ente Nazionale del Turismo maltese con cui collaboro: #Maltaismore! E, leggendo guide, articoli, esperienze di altri viaggiatori in questi ultimi giorni, mi sono resa conto che è davvero così.

Malta non è solo “vacanze d’estate” (non a caso ci vado a maggio!), Malta è anche tanta storia e tradizione. Malta è culla di culture, crocevia di popoli a metà strada tra la cultura occidentale e quella araba e, secondo i linguisti, la stessa lingua maltese deriva proprio da un dialetto arabo di cui ha mantenuto nel tempo espressioni e proverbi. Gli arabi, infatti, hanno abitato sull’isola per circa duecento anno quando ancora si chiamava Al -Medina, chiamata in modo più colloquiale “Limdina”.

Altre mete per festeggiare il compleanno in viaggio

Oltre a Malta, quali sono le destinazioni che vi consiglio per festeggiare un compleanno speciale?

  • Parigi

Qualche giorno nella capitale francese per respirare la sua bellezza, magia e tanto romanticismo è l’ideale, in ogni periodo dell’anno, per ogni data di compleanno. Ve la straconsiglio, che siate in coppia o con amici. Io ci sono stata, in entrambe le situazioni, e mi ha incantato allo stesso modo.

  • Londra

Un weekend a Londra è sempre una buona idea, nel giorno del vostro compleanno, in quelli precedenti o successivi. Chi non vorrebbe essere lì in qualunque momento, Londra è una città meravigliosa e festeggiare il proprio compleanno nella City sarebbe il massimo.

  • Amsterdam

Una capitale che ho amato, perfetta in tutte le stagioni. Una città dinamica, colorata, vivace che mi ha davvero conquistata e che consiglio a tutti di visitare, sempre, e ancora di più per festeggiare il compleanno in viaggio.

Scritto da:

Marianna Norillo

Viaggio, scrivo, sogno. E poi ricomincio. Perché viaggiare è come vivere più vite in un solo corpo. Scrivere significa viaggiare anche quando il viaggio finisce. Sognare dà forma a nuovi viaggi e nuovi racconti e, viaggio dopo viaggio, racconto dopo racconto, il mondo cambia.